Prato: cosa vedere e fare, le migliori attrazioni ed esperienze

Se stai programmando un week end fuori porta o una vera e propria vacanza alla scoperta delle bellezze toscane, non puoi perderti una tappa a Prato, una città ricca di fascino e di luoghi magici, che sicuramente saprà sorprendervi.
Per te abbiamo raccolto qui di seguito le maggiori attrazioni e alcune dritte su come arrivare, dove mangiare e dormire, oltre a preziosi consigli per rendere il vostro tour ancora più speciale.

Consulta le migliori offerte di Hotel e B&B a Prato

Cosa vedere a Prato: i luoghi di interesse

Prato è una meravigliosa città della Toscana, situata in posizione strategica a pochi chilometri dal capoluogo di Firenze, e perfettamente collegata sia con la costa tirrenica che con le suggestive montagne dell’Appenino Tosco-Emiliano.
Il centro storico di Prato è un vero e proprio gioiello, ricco di luoghi d’interesse e una grande varietà di musei, dalle mostre tradizionali a quelle più inusuali.

Il Duomo di Prato

Il primo edificio che viene in mente quando si parla di Prato è senza dubbio il Duomo, anche chiamato con il nome di Cattedrale di Santo Stefano, che rappresenta il principale luogo di culto della città.
All’esterno, un grande orologio domina la facciata duecentesca, ai cui lati si collocano il campanile e il pulpito di Donatello, il tutto parzialmente restaurato in stile gotico.
La cattedrale si trova in pieno centro ed è quindi facilmente raggiungibile a piedi da ogni parte del centro storico, ed inoltre l’entrata è completamente gratuita.

Chiesa di San Domenico

Un’altra chiesa di grande interesse è la Chiesa di San Domenico, della quale sicuramente colpisce l’incompletezza della facciata esterna. L’edificio risale al XIII secolo, ma in seguito ad un forte incendio avvenuto a metà del 1600, venne parzialmente distrutto e ricostruito, ed ecco che infatti, soprattutto nelle decorazioni interne e nella struttura delle navate, presenta i tipici tratti seicenteschi.
Come per la Cattedrale di Santo Stefano, anche la Chiesa di San Domenico si trova nel centro storico ed è ad entrata libera.

Museo dell’Opera del Duomo

Questo è uno dei musei più importanti della città, proprio perché al suo interno raccoglie testimonianze e opere provenienti dalla vicinissima Cattedrale di Santo Stefano, come i preziosi rilievi del Pulpito di Donatello. Il museo si trova infatti proprio accanto alla cattedrale, all’interno del Palazzo Vescovile, ed è stato inaugurato nel 1967, per poi essere ampliato nove anni dopo: alle due sale originarie se ne sono aggiunte altre cinque, nella costruzione di un itinerario molto interessante che segue l’ordine cronologico.
Tra gli oggetti esposti, ne troviamo molti a tema religioso come i crocifissi ed i calici, a cui si aggiunge una lunga serie di dipinti, sculture e statuette.
Il museo è chiuso il Martedì, mentre tutti gli altri giorni è aperto fino alle 17; per qualsiasi informazione su come arrivare ed il costo dei biglietti, potete visitare il sito del Museo dell’Opera del Duomo.

Castello dell’Imperatore

In pieno Centro storico, si trova il famoso Castello dell’Imperatore, costruito per volere di Federico II di Svevia e tutt’ora unico esempio di architettura sveva di tutta l’Italia Centrale e Settentrionale.
Un tempo abitato dal vicario dell’imperatore, dal 1500 il castello aveva la funzione di prigione e presidio militare, e ancora oggi conserva quella maestosità architettonica riassunta nei due grandi leoni di Svevia, incisi ai lati del portale d’ingresso.
Entrate nel castello e percorrete il meraviglioso cortile, da lí accederete alle sale delle torri, che vi porteranno fino in cima all’edificio, da dove si ha una visuale suggestiva su tutta la città di Prato e sulle colline intorno.
Il castello è aperto dalle 10 alle 16 nei mesi invernali, mentre da Aprile a Settembre è aperto fino alle 20:00 con una pausa di chiusura dalle 13:00 alle 16:00; la visita è gratuita.

Museo del Tessuto

Il Museo del Tessuto di Prato è conosciuto a livello internazionale perché unico nel suo genere: la città infatti ha una storia molto radicata nel settore, e la mostra illustra proprio lo sviluppo della tessitura dalle origini ai giorni nostri.
Dalla sala di apertura detta Area di Familiarizzazione, si apre una corposa collezione di tessuti antichi, abiti sacri, abiti etnici, tessuti fatti a mano, ricami, accessori e ovviamente, un’esposizione di macchinari e telai di grande valore.
Il museo si trova appena fuori dal centro storico ed è aperto dal Martedì alla Domenica; sul sito ufficiale del Museo del Tessuto troverete tutte le informazioni necessarie alla visita, come le tariffe, le convenzioni e gli eventi in programma.

Cosa fare a Prato

Prato è una città che offre molto e che si adatta bene a tutti i tipi di visitatori, dalle coppie alle famiglie con bambini, fino alle comitive di amici: oltre infatti a vantare una lunga lista di monumenti, musei e luoghi d’interesse, Prato offre anche tanti parchi come quelli delle Cascine in Tavola o i grandi giardini di Galceti, un centro di Scienze Naturali, lunghe piste ciclabili lungo il fiume Bisenzio, oltre ad un bellissimo centro storico con negozi e locali per tutti i gusti.
Perdersi tra le vie del centro è forse una delle esperienze più belle della visita alla città, perché offre scorci inaspettati di grande suggestività, tra boutique di artigianato locale e trattorie di cucina toscana, ma anche mercati di prodotti tipici e botteghe che ancora conservano il fascino di una volta.
La sera la città si accende: tra pub in stile irlandese, locali glamour e discoteche, concerti e musica live, a Prato sicuramente trascorrerete una serata divertente che saprà soddisfare tutta la compagnia.

Prenota –> 3 ore di speleologia adventure a Vaiano di Prato

Prato come arrivare

Se avete intenzione di arrivare a Prato in aereo, l’aeroporto più vicino è quello di Firenze che, situato appena all’entrata della città, si colloca all’inizio dell’autostrada A11, che in soli 15 minuti vi condurrà a destinazione.


In alternativa, il secondo aeroporto più vicino è quello di Pisa, sicuramente più distante dalla città, ma molto trafficato perché qui arrivano anche i voli di compagnie low-cost.
Per quanto riguarda l’opzione treno, Prato è collegata perfettamente, perché presenta più stazioni, da quella centrale alla stazione di Porta al Serraglio, nel cuore del centro storico, o ancora Prato Borgonuovo, a ridosso della periferia.
Raggiungere Prato in macchina è semplicissimo, ti basterà uscire a Prato Ovest o Prato Est, a seconda della posizione del vostro alloggio, entrambe situate sull’autostrada A11 Firenze-Pisa Nord.

Cosa e dove mangiare a Prato: piatti tipici e locali

A Prato vi è un’ampia scelta di ristoranti, da quelli tipici ai ristoranti esotici, fino alle catene di fast food.
Ti consigliamo sicuramente di prenotare un tavolo a I Frari delle Logge, situato in pieno centro, che propone una cucina moderna, oltre a gustosi e appariscenti cocktail. Se invece amate i piatti tipici toscani, immancabile una tappa da Bocca Bona, famoso per la sua ottima bistecca alla fiorentina.

Dove dormire a Prato

Le campagna e le colline pratesi sono ricche di agriturismi e ville di straordinaria bellezza, dove poter soggiornare nel bel mezzo della natura, e godere anche di ottimo cibo, piscina e spesso anche spa con centro benessere.
Se tuttavia preferite dormire in posizione centrale, ti consigliamo Accanto al Centro B&B, un bed & breakfast molto confortevole, ideale per avere tutte le attrazioni a portata di mano.

Consulta qui sotto le migliori offerte aggiornate.



Booking.com

Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento

Sviaggiare.it
Logo