cosa vedere a firenze

Siete a Firenze per un weekend? In questo post vi daremo alcuni suggerimenti su come visitarla nei suoi posti più significativi.

Se volete visitare una città come Firenze in due giorni dovrete, gioco forza, scegliere accuratamente una zona e concentrare le vostre attenzioni sui monumenti e le attrazioni principali, quelle che assolutamente non potete perdere. Questo articolo sarà principalmente focalizzato su Centro e dintorni.

Leggi di più –> Firenze: la guida di viaggio

Cosa vedere a Firenze in due giorni: itinerario a piedi

Veniamo ora al dunque, con le tappe di un itinerario che vi permetterà di visitare il meglio di Firenze in due giorni. Per redarre questa guida, supponiamo che voi alloggiate al Centro, o che comunque arriviate la mattina del primo giorno in città, alla stazione centrale.

Consulta le migliori offerte di Hotel e B&B in zona Santa Maria Novella

Primo Giorno

Piazza del Duomo

firenze piazza duomo

Da Santa Maria Novella, attraversando le eleganti vie centrali, arrivate a Piazza del Duomo, sede di alcuni dei più importanti monumenti della città. Innanzitutto il Duomo di Santa Maria del Fiore, una delle più belle e grandi cattedrali europee, con la sua caratteristica facciata e la cupola realizzata da Brunelleschi. La cattedrale non apre al pubblico fino alle 10 di mattina, ma potrete essere i primi a salire i 463 gradini che vi porteranno sulla cima della cupola. Da qui potrete scorgere non solo la fine architettura di questo edificio, ma anche ammirare da vicino i bellissimi affreschi di Giorgio Vasari, tra cui uno straordinario Giudizio Universale.

firenze campanile giotto

Sul lato destro del Duomo potete ammirare il Campanile di Giotto che con i suoi  84.70 metri d’altezza (e i suoi 414 scalini) è la maggiore rappresentazione dell’architettura gotica fiorentina del Trecento.

Di fronte al Duomo di Firenze c’è il Battistero di San Giovanni. Una delle chiese più antiche di Firenze, il Battistero è interamente rivestito di lastre di marmo verde e bianco di Prato ed è coperto da una cupola. Vi consigliamo fortemente il Biglietto Unico per accedere a tutti i monumenti del Grande Museo del Duomo: la Cattedrale (comunque gratuita), la Cupola, il Battistero, il Campanile e la Cripta. Al costo di 15 Euro potrete entrare in tutti questi luoghi a queste condizioni:

  • il biglietto è valido per 6 giorni dalla data selezionata dal calendario
  • è utilizzabile per 48 ore dal primo ingresso
  • è valido per un unico ingresso per ogni monumento
  • dà diritto all’accesso diretto senza passare dalla biglietteria, solo muniti di biglietto stampato

Fate attenzione: da poco la prenotazione per l’ingresso alla Cupola è obbligatoria (dovete scegliere sia il giorno che l’orario, non modificabile in seguito), mentre quella per l’ingresso al Campanile e al Museo è facoltativa, ma consigliata.

Se non volete pensare a nulla, vi consigliamo questo tour della Cupola del Brunelleschi.

Piazza della Signoria

firenze piazza signoria

Da Piazza del Duomo proseguite in Via dei Calzaiuoli per raggiungere Piazza della Signoria.

La piazza è un gigantesco museo a cielo aperto. Qui è possibile ammirare Palazzo Vecchio, l’antico municipio della città, con le tante sculture che lo circondano.

Volete visitare il Palazzo con guida e accesso prioritario? Cliccate qui.

La Loggia dei Lanzi ospita alcune delle più importanti ed originali sculture dell’Alto Rinascimento (alcune sono delle copie) ed è anche un ottimo punto dove fare una sosta per ammirare tutta la piazza.

Una visita consigliata anche a chi ama lo shopping e a chi vuole fare colazione nello storico café Rivoire

Vi consigliamo ora una divagazione nel quartiere di San Lorenzo, dove potrete pranzare.

 

Mercato di San Lorenzo

Il Mercato di San Lorenzo è il posto giusto dove assaporare il miglior cibo da strada della città (e non solo).

Nella sezione esterna sono presenti tantissime bancarelle che vendono oggetti in ceramica, abbigliamento, oggetti di cartoleria, souvenir e numerosi articoli in pelle come borse, cinture, portafogli e giacche.

All’interno vi aspettano due interi piani dedicati al migliore cibo locale. Al piano terra troverete macellai, pescivendoli, venditori di frutta e verdura e piccoli negozietti che vendono specialità locali (olio d’oliva, carne, formaggi…).

Il secondo piano, che si estende su una superficie di 3000 mq e comprende ben 500 posti a sedere, è aperto 7 giorni su 7, dalle 10 di mattina a mezzanotte. Qui trovate numerosi banchi, ognuno dei quali dedicato ad una specialità culinaria italiana.

Potrete assaggiare formaggi, il Chianti, o i prodotti da forno, i piatti tipici toscani come il lampredotto, l’hamburger di chianina e tanto altro. Oltre a carne, verdura e frutta ci sono altre specialità tra cui gelato, il cioccolato ma anche alcuni classici come pizza e pasta.

Galleria degli Uffizi

firenze galleria degli uffizi

Dopo la divagazione culinaria, tornate sulla “retta via”, ovvero verso la Galleria degli Uffizi, che occuperà il vostro intero pomeriggio.

Si tratta di uno dei musei più amati del mondo. Tra le opere da non perdere segnaliamo: La Primavera e La nascita di Venere di Botticelli, i ritratti di Federico da Montefeltro e Battista Sforza, capolavori di Tiziano, Raffaello, Michelangelo e Caravaggio, come lo Scudo con testa di Medusa.

Vi consigliamo fortemente la prenotazione (in assenza ci sono file di almeno un’ora). Qui avete la possibilità di prenotare una visita guidata agli Uffizi con accesso prioritario.

Info utili

  • Biglietti interi dai 12 ai 20€
  • Biglietti dai 6 ai 12€ per giovani europei entro i 25 anni
  • Ingresso gratuito la prima domenica del mese
  • Con i biglietti online si prenota giorno e orario della visita (ingresso 3 dei Prenotati per accesso veloce)
  • Sito web

Alla fine della visita si sarà fatta ora di cena, quindi dovete cercare un posto dove mangiare.

Secondo Giorno

Ponte Vecchio e Lungarno

firenze ponte vecchio

Se il meteo vi assiste vi consigliamo d’iniziare la seconda giornata da Ponte Vecchio, simbolo eterno di Firenze. Qui osserverete le antiche botteghe orafe e le vetrine dei gioiellieri. La sua particolarità è di essere quasi tutto coperto con solo un piccolo affaccio sull’Arno. Proseguite poi con una passeggiata sul Lungarno. Il fiume attraversa la città conferendole un’atmosfera romantica, quella dei suoi celebri ponti.

Piazzale Michelangelo

Dirigendovi sull’Oltrarno (la riva sinistra del fiume), con un tratto finale in salita potete arrivare a Piazzale Michelangelo. Da qui potete vedere il miglior panorama di Firenze (la foto copertina di quest’articolo è stata scattata lì!).

Palazzo Pitti e Giardini di Boboli

firenze giardino boboli

Restando sull’Oltrarno proseguite per Palazzo Pitti, uno degli edifici più signorili ed eleganti di Firenze. Al primo piano si trova la Galleria Palatina con la sua collezione di quadri del XVI secolo. Al piano rialzato il Museo degli Argenti, con i preziosi appartenuti ai Medici. A seguire gli Appartamenti Reali con gli antichi arredi d’epoca, la Galleria di Arte Moderna con i suoi dipinti del XIX secolo, il Museo delle Porcellane e la Galleria del Costume con i suoi abiti degli ultimi 300 anni.

Fatevi bene i vostri conti perché, a seconda di cosa visitate, potreste impiegare fino a due ore in totale.

Dietro Palazzo Pitti potrete visitare i Giardini di Boboli. Polmone verde della città di Firenze, non è un semplice spazio verde ma un autentico parco monumentale, sono un esempio di giardini all’italiana, impreziositi da grotte, fontane, prati e sentieri.

Si sarà fatta ora di pranzo, quindi cercate un posto dove fare uno spuntino.

Palazzo Strozzi

Dopo pranzo, riattraversando l’Arno, vi consigliamo di recarvi a Palazzo Strozzi, un posto dove potete vedere sempre ottime e interessanti mostre d’arte.

Galleria dell’Accademia

Come potete lasciare Firenze senza aver visto il David di Michelangelo (quello vero, non la copia di Piazza della Signoria!). La Galleria dell’Accademia è il secondo museo più visitato di Firenze, dopo gli Uffizi. Il centro espositivo fu aperto nel 1784, per offrire materiale di studio agli alunni dei corsi di belle arti.

Qui potete prenotare una visita guidata alla Galleria, con accesso prioritario!

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here