Il FAI salverà 27 Luoghi del Cuore

L’edizione 2018-19 dell’iniziativa “I Luoghi del Cuore”, organizzata e promossa dal FAI (Fondo per l’Ambiente Italiano), è giunta a conclusione raccogliendo ben 500mila euro. Soldi destinati a ventisette diversi progetti di recupero grazie al voto di due milioni di persone.

I primi tre luoghi classificati riceveranno un contributo economico più sostanzioso: si tratta del vincitore del censimento con 114.670 voti, il Monte Pisano, che con i suoi 1.200 ettari tra i comuni di Calci e Vicopisano (PI) distrutti dall’incendio del 24 settembre 2018 ha un estremo bisogno di aiuto e potrà rinascere grazie a 55mila euro che serviranno all’acquisto di un mezzo forestale per la manutenzione di percorsi e strade tagliafuoco nell’ampia area naturale.

Al secondo classificato, con 83.138 voti, il Fiume Oreto a Palermo, inquinato per la presenza di numerosi scarichi fognari abusivi e perché utilizzato come discarica a cielo aperto, è stato concesso un finanziamento di 65mila euro per un progetto di recupero.

Infine, al terzo gradino del podio con 75.740 voti, l’Antico stabilimento termale di Porretta Terme (BO), in abbandono da vent’anni: potrà sfruttare un contributo di 35mila euro per l’intervento di conservazione.

Essendo l’ultima campagna legata al tema dell’acqua, diversi saranno i luoghi “d’acqua” che verranno pian piano ripristinati, ad esempio il borgo di Rasiglia (PG), che potrà valorizzare la sorgente che nel Medioevo portò alla nascita del paese, oppure il Lago d’Orta (VCO), un bacino di grande bellezza che dal 1926 ha subito un disastroso inquinamento causato da scarichi industriali e che ora sarà oggetto di un intervento pilota ideato dal CNR.

Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento

Sviaggiare.it
Logo