Cremona: cosa vedere e fare, le migliori attrazioni ed esperienze

Cremona è considerata una delle maggiori perle della Lombardia, una città ricca di stile e valore, impreziosita da edifici sfarzosi e opere architettoniche maestose.
Abitata a lungo da famiglie nobili nel corso della storia, Cremona presenta tutt’ora i segni di un’eredità davvero inestimabile, per questo costituisce una meta imperdibile dell’Italia settentrionale.
La sua collocazione ne facilita la visita, in quanto, trovandosi a metà strada dalle principali città d’interesse della regione, permette una sosta senza deviazioni.
Di seguito sono indicati i luoghi più belli da non perdere e le attività da fare a Cremona durante la visita alla città, oltre a utili informazioni sulla cucina tipica, i migliori ristoranti e hotel.

Consulta le migliori offerte di Hotel e B&B a Cremona

Cosa vedere a Cremona: Luoghi d’interesse

Duomo di Cremona

Il Duomo, anche noto come Cattedrale di Santa Maria Assunta, rappresenta il più grande e conosciuto luogo di culto della città. La sua peculiarità è quella di riunire diversi stili architettonici, in quanto nel corso degli anni ha subito diversi restauri e trasformazioni che hanno dato vita ad una coesistenza di barocco, gotico e rinascimentale.
Il complesso del Duomo, di cui fanno parte anche il Battistero ed il campanile, conosciuto con il nome Torrazzo, è di grande pregio in quanto all’esterno è ricoperto da marmo bianco di Carrara, mentre le mura interne sono di marmo rosso di Verona.
Passeggiando tra le tre navate della chiesa, si possono ammirare affreschi e opere architettoniche di straordinaria bellezza, come le statue dei Quattro Profeti maggiori, quelle della Vergine e il fregio dei mesi, oltre alla Crocifissione, nota per l’illusione ottica del Cristo che sembra scivolare.
Indirizzo: Piazza del Comune
Orari: Dal Lunedì al Sabato 8-12 e 15:30-19; Domenica 7:30-12:30 e 15-19
Biglietti: l’ingresso al Duomo è gratuito

Torrazzo

Da tutti considerato come il simbolo di Cremona, questo campanile risale al 754 ed è alto ben 112 metri, posizionandosi al secondo posto tra i campanili più alti d’Italia dopo quello di Mortegliano, in provincia di Udine.
Si tratta di un vero e proprio capolavoro architettonico, con al vertice sette campane che ogni giorno intonano piacevoli melodie, il cui rintocco risuona per tutta la città.
Al quarto piano si può notare il maestoso orologio astronomico, uno dei più grandi al mondo.
Questo campanile regala una visuale mozzafiato su tutta Cremona e quando cala la sera assume un aspetto magico, e con incanto domina la Piazza del Comune grazie alla sua affascinante illuminazione notturna.
Indirizzo: Piazza del Comune
Orari: aperto tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 14:30 alle 18; chiuso tutti i Lunedì di Gennaio e Febbraio
Biglietto: 5€ adulti, 4€ ridotto; Torrazzo + Battistero 6€ adulti, 5€ ridotto (Acquista online, e salti la coda!)

Cosa fare a Cremona

Visitare il Museo del Violino

Questa ricca collezione di strumenti ad arco appartenenti a liutai rinomati e signori cremonesi di grande fama, rappresenta una delle attrazioni più gettonate della città.
Suddiviso in 10 sale, il museo ripercorre tutto il ciclo di vita del violino, dalle sue origini alla produzione, fino ad entrare nei dettagli più interessanti della sua diffusione, dall’utilizzo nei concorsi musicali al cinema.
All’interno si può anche ammirare la collezione di violini di Stradivari, antico liutaio della città di fama mondiale, al quale è stata dedicata una piazza, un centro sportivo e alcune scuole.
Indirizzo: Piazza Guglielmo Marconi
Orari: Mercoledì, Giovedì e Venerdì dalle 11 alle 17, Sabato e Domenica dalle 11 alle 18, chiuso il Lunedì e Martedì
Biglietti: 12€ intero, 8€ ridotto, gratuito per i bambini sotto i 6 anni e per i minori di 14 anni se accompagnati da due adulti paganti (Acquista online e salta la coda!)

Prenota –> Il segreto del violino di Stradivari a Cremona: visita alla Scuola di liuteria

Shopping da Sperlari

Chi non ha mai assaggiato un dolce proveniente dalla famosa azienda Sperlari? Non tutti sanno però che il marchio è nato proprio a Cremona. Tra le vie del centro storico sorse la prima bottega, che tra l’altro rappresenta il negozio più antico della città, datato 1836.
Dalle caramelle ai torroncini, ma anche cioccolata e liquori, una sosta da Sperlari non può assolutamente mancare: il profumo inebriante e le bellissime confezioni vi conquisteranno.
Indirizzo: Via Solferino, 25
Orari: dal Lunedì al Sabato dalle 9 alle 12:30 e dalle 15:30 alle 19:30; chiuso la Domenica

Cremona come arrivare

Cremona è situata in vicinanza di molti aeroporti: la sua posizione strategica difatti fa sí che la città sia facilmente raggiungibile da Parma, Verona, Bergamo-Orio al Serio, Milano Linate e Milano Malpensa, tutti aeroporti a meno di un’ora di strada.

Se si preferisce viaggiare in treno, la stazione di Cremona è comodamente situata in pieno centro, in più la rete ferroviaria è ben collegata con le principali città del Nord, tanto da permettere tempi di percorrenza brevi un po’ da tutte le provenienze: a questo link le migliori offerte.
In auto, se si viene da Brescia, basterà prendere l’uscita dall’autostrada A12. Per chi proviene da Parma o Milano, Cremona si trova sulla strada E35.

Cremona cosa e dove mangiare

Sono tante le specialità culinarie di questa piccola perla lombarda, a partire dai primi piatti con i tipici Marubini cremonesi, pasta ripiena con salamella o manzo, noce moscata e Grana Padano, servita in brodo. Anche i tortelli di zucca sono davvero deliziosi, grazie all’aggiunta di amaretti e grana nel ripieno, un tocco in più che li rende un piatto completo e gustoso: serviti su un letto di burro fuso, un trionfo di sapori sublime.
Fin dall’epoca romana, Cremona era famosa per i suoi prelibati salumi, e ancora oggi sono degni di nota il cotechino vaniglia, così chiamato per il suo sapore insolitamente dolce, e il salame Cremona IGP, nel cui impasto troviamo anche aglio e spezie.
É risaputo che Cremona sia molto rinomata per i dolci, non a caso qui si produce uno dei torroni più buoni d’Italia, oltre al Dolce Cremona, una morbida torta realizzata con pasta frolla, farina di mandorle e amarene fresche.
Tra i ristoranti più meritevoli della città, ricordiamo l’Osteria del Melograno, un locale molto informale ma attento agli ingredienti, tutti a km 0.
Se invece si è alla ricerca di un ambiente più elegante, sicuramente non potrà mancare una tappa al ristorante Il Violino che, con specialità tipicamente cremonesi, propone menù di mare, terra e vegetariano.

Cremona dove dormire

La città lombarda offre tante soluzioni di alloggio, dagli hotel a 3 e 4 stelle, agli appartamenti, fino agli agriturismi, se si preferisce una sistemazione più dislocata.
I più convenienti e funzionali rimangono tuttavia i Bed & Breakfast che, situati in pieno centro, permettono di visitare la città in totale comodità e tranquillità.
Si tratta di strutture per lo più arredate in stile minimal e moderno, pulite e a tariffe accessibili. Si può prenotare sia la formula con prima colazione compresa, sia decidere di includere solo il pernottamento, per poi consumare il primo pasto della giornata in una delle deliziose pasticcerie della città.



Booking.com

Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento

Sviaggiare.it
Logo