Dove mangiare a Bologna

Bologna è una delle città italiane più versatili, allo stesso tempo alla moda, giovanile ed elegante. Questo aspetto si ripercuote anche sulla scena eno-gastronomica che presenta una grande variabilità, con locali incentrati sulla tradizione e sulla cucina semplice e genuina e su altri ristoranti progettati in chiave moderna con concetti di cucina più difficili da comprendere. In ogni caso bisogna dire che le pietanze principali di Bologna, quelle più famose, conosciute e sicuramente da assaggiare, sono i tortellini e per fare un discorso più in generale, tutta la pasta all’uovo. Bologna è innanzitutto la patria delle lasagne e delle tagliatelle rigorosamente associate al ragù alla bolognese. Un altro simbolo della città e messo in risalto ovunque, è la mortadella, utilizzata anche come ripieno dei tortellini.

Leggi di più –> Bologna: la guida di viaggio

Dove mangiare in centro a Bologna 

I locali più ambiti dai turisti e dai visitatori sono per la maggior parte quelli posizionati nel centro storico perché sono caratteristici e permettono di immergersi nelle tradizioni locali. Bologna presenta una vasta scelta tra osterie, trattorie e ristoranti, ognuno con le proprie particolarità. 

Sfoglia Rina

(Via Castiglione 5b, tel. 0519911710)

Come si può capire già dal nome, presenta una vasta selezione di pasta fatta in casa tirata a mano. Non solo i classici tortellini e lasagne alla bolognese, ma anche la pasta ripiena e i tortellini con lo zabaione di parmigiano, un classico del locale.

La Teresina

(Via Guglielmo Oberdan 4, tel. 051272631)

La Teresina, a due passi dalle due torri della città, in pieno centro storico, è diventato da anni un punto di riferimento per i turisti, oltre che per i bolognesi. Qui si possono trovare in qualsiasi stagione dell’anno i piatti classici della tradizione bolognese e in aggiunta al menù, è stata inserita una selezione di primi piatti di mare, secondi di terra e di mare che variano in base alla reperibilità dei prodotti e delle stagioni. L’atmosfera che si respira da Teresina è raffinata e richiede di poter mangiare con calma assaporando ogni portata. 

Ca’Pelletti

(Via Altabella 15 c, tel. 051266629

Ca’Pelletti riesce ad accogliere il cliente in maniera calorosa e gioviale. Il locale mescola sapientemente i piatti della tradizione emiliana romagnola con quella toscana. Viene dato ampio spazio ai taglieri di salumi e formaggi ma vengono proposte anche zuppe e secondi di carne in umido. 

Pizzeria Spaccanapoli

(Via San Vitale 45 A, tel. 051261743)

Un ultimo accenno lo merita la pizzeria Spaccanapoli che serve pizze in formato gigante proprio nel centro storico della città.

I locali della Bologna universitaria

La zona di Bologna vicino all’Università è un luogo sempre in fermento in cui convivono piacevolmente locali differenti sia per il tipo di proposta che per il menù e la diversità di budget. 

Osteria dell’Orsa

(Via Mentana 1, tel. 051231576)

Famosissima, non solo tra gli abitanti della città, è l’Osteria dell’Orsa. In questo locale, i clienti trovano porzioni abbondanti, menù casalingo tipicamente bolognese e prezzi decisamente onesti. Ideale per le tavolate abbondanti e per respirare un clima festoso e cordiale. 

Ranzani 13

(Via Camillo Ranzani 5/12H, tel. 0518493743)

Ranzani 13 è un altro luogo in cui ci si può fermare per bere una buona birra e godersi un hamburger o deliziose pizze. In particolare quest’ultime possono essere quelle classiche della tradizione italiana così come più raffinate, eleganti e moderne che variano in base alla stagione e alla reperibilità dei prodotti. Da provare per chi ama la birra e la pizza, per tutte le tasche. 

Un giro nei colli bolognesi

Quando si visita Bologna, non bisogna dimenticarsi dei fantastici colli bolognesi che fungono da cornice a questa magnifica e unica città. Tuttavia, non è necessario addentrarsi nelle zone più lontane dal centro, distanti km dalla movida. Infatti, appena all’inizio dei colli bolognesi, sorgono dei piccoli locali e osterie che propongono i sapori tradizionali.

Osteria del Nonno

(Via di Casaglia 72, tel. 051589093)

Appena fuori città, vanta una lunga storia alle spalle. La cucina racconta in maniera autentica i piatti emiliani: crescentine e tigelle accompagnate da una vasta selezione di salumi, formaggi e sott’aceti locali. Le porzioni sono abbondanti e il vino servito ottimo. Il rapporto qualità prezzo merita la visita, soprattutto durante la stagione estiva che si può godere del panorama dei colli bolognesi.

Ca Shin

(Via Cavaioni 1, tel. 051589419)

Anche Ca Shin è posizionata all’ingresso dei colli, a soli dieci minuti dal centro storico, questo ristorante lascia a bocca aperta per la fantastica location frutto di un lavoro di recupero del parco progettato secondo un’ottima di eco-sostenibilità, andando incontro anche alle famiglie e ai bambini. La cucina è locale e si fonda sulla stagionalità dei piatti e dei prodotti che la natura offre. La possibilità di pranzare o cenare nell’orto, circondati dal verde e a lume di candela rende questo posto uno dei migliori per i visitatori che desiderano sfuggire al caos della città e dei locali estremamente turistici.

Fateci sapere cosa ne pensate

Lascia un commento