Venezia: cosa vedere e fare, le migliori attrazioni ed esperienze

Venezia, la Serenissima, dal fascino esclusivo per la sua particolare conformazione di ‘città galleggiante’ è una meta imperdibile per tutti coloro i quali vogliano vedere qualcosa di unico al mondo.

La città è infatti costruita su più di 100 piccole isole ed è caratterizzata da canali che, di fatto, sostituiscono le strade; il maggiore è il Canal Grande su cui si affacciano meravigliosi palazzi gotici e rinascimentali. Divisa in sestrieri, conserva intatte molte testimonianze della sua ricca storia.

Scegliere cosa vedere a Venezia è davvero difficile: la città è già per la sua architettura un vero e proprio museo a cielo aperto.

Consulta le migliori offerte di Hotel e B&B a Venezia

Cosa vedere a Venezia

Piazza San Marco

Unico luogo di Venezia a cui è riservato questo appellativo: tutti gli altri grandi spazi sono noti come “campi”. L’evoluzione e la storia di questo bellissimo luogo sono strettamente correlate a quelle della Basilica. Infatti quello che originariamente era un grande orto, nei corso dei secoli divenne il fulcro della vita sociale e politica dei Veneziani e, per questo, fu adeguata al nuovo ruolo di giusto contesto per la Basilica e il Palazzo Ducale.

Come arrivare: con il vaporetto le corse sono continue; con taxi acqueo; in motoscafo oppure, partendo ad esempio dalla stazione, facendo una passeggiata di circa 30 minuti

Basilica di San Marco

  • Come arrivare: Con vaporetto i collegamenti da e per la piazza sono continui; in alternativa taxi acqueo
    Quando e quanto: Tutti i giorni dalle 9:30 alle 17:15 – escluse le domeniche e i giorni festivi nei quali si accede dalle 14:00. L’accesso alla Basilica è libero per il culto; il biglietto per la visita è di 3€; accesso alla Pala d’oro supplemento di 5€; Museo e Loggia dei Cavalli supplemento 7€; Campanile 10€ compatibilmente con le condizioni climatiche. I bambini sotto 6 anni gratis.
  • Prenotabile tour salta fila

Particolarmente imponente e suggestiva, incarna l’eredità architettonica dell’antica Bisanzio. Ha un chiaro impianto a croce greca con particolari delimitazioni degli spazi non ritrovabili in altre costruzioni bizantine. La chiesa, così come oggi la vediamo è in realtà la terza costruzione edificata nello stesso sito e dedicata al Santo.

I lavori cominciarono alla fine dell’XI sec. e nei secoli è stata oggetto di aggiunte e arricchimenti legati al forte valore simbolico che la città le ha da sempre attribuito. Il risultato è comunque il capolavoro ammirato, ogni anno, da visitatori di tutto il mondo

Palazzo Ducale

È forse l’edificio considerato dai veneziani come il più rappresentativo della loro illustre storia. Negli anni ha anch’esso subito una serie di rimaneggiamenti necessari a causa degli incendi che lo hanno danneggiato.

Proprio per l’attenzione che ha da sempre ricevuto da parte della città tutta, ogni volta gli sono stati riservate modifiche che ne hanno accresciuto la bellezza. Il risultato è uno splendido esempio di architettura gotica veneziana. Imperdibili i sontuosi appartamenti del Doge e il celebre Ponte dei Sospiri che si percorreva per accedere alle prigioni.

Museo Peggy Guggenheim

  • Come arrivare: Vaporetto 1 e 2, fermata Accademia
    Quando e quanto:
    Aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00 – chiuso il martedì. Biglietto €15
  • Disponibile biglietto con accesso rapido

La più prestigiosa collezione d’arte moderna europea e americana presente nel nostro paese è sicuramente quella ospitata a Palazzo Venier dei Leoni. L’edificio fu acquistato dalla collezionista proprio allo scopo di esporla e renderla fruibile. Donna innamorata dell’arte, continuò i suoi viaggi alla ricerca di opere da inserire nella sua collezione anche durante il conflitto mondiale. Vanta, tra gli altri, alcuni Picasso, Kandinsky, e De Chirico.

Le Gallerie dell’Accademia

  • Come arrivare: i vaporetti della linea 1 e 2 da e per il Lido, effettuano la fermata Accademia
  • Quando e Quanto: lunedì dalle 8:15 alle 14:00 – da martedì a domenica orario continuo 8:15-19:15. Costo €12

Luogo dove viene custodita la più preziosa e ampia collezione di dipinti di un periodo compreso tra il Trecento e il Rinascimento. Spiccano tra tutti alcuni nomi quali il Tintoretto, il Tiziano e il Tiepolo; sono inoltre esposte alcune tra le più celebri opere del Canaletto, del Mantegna e di Piero della Francesca.

Tesoro di incommensurabile fascino, l’Uomo Vitruviano di Leonardo da Vinci, esposto solo occasionalmente per evitare i danni che potrebbe arrecargli la luce.

La Basilica dei Frari

Come arrivare: una passeggiata di 15 minuti dalla stazione ferroviaria
Quando e quanto: tutti i giorni, salvo festivi, dalle 9:00 alle 18:00 – costo €3

Fuori dai canonici percorsi turistici, la Basilica ospita nell’abside una raffigurazione dell’Assunta, opera del Tiziano qui sepolto. Ha ben 17 altari monumentali su cui sono esposte una quantità di opere d’arte da far invidia ad un ricco museo.

Cosa fare a Venezia:

Un giro in gondola è a dir poco obbligatorio: l’occasione per vivere un’esperienza unica; per evitare noiose code potrete prenotare un’escursione organizzata nel dettaglio.

Un’escursione a Murano, Burano e Torcello per ammirare le ormai rare arti artigianali della creazione del vetro e dei merletti e conoscere il primo insediamento urbano lagunare.

Come arrivare a Venezia

È possibile arrivare a Venezia in auto, ovviamente fino ad un certo punto della città. Questo ‘estremo limite’ è Piazzale Roma, dove sono presenti un buon numero di garage.

Collegata alle più importanti arterie autostradali, A4, A27 e A13, e alla SS 309 dalla costa Adriatica e poi ancora alla SS11 da Padova, e SS13 e 14 rispettivamente da Treviso e Trieste.

  • In aereo: la città ha un suo aeroporto, il Marco Polo, ottimamente servito da bus navette e taxi. (Clicca qui per biglietti low-cost)
  • In treno: La stazione ferroviaria Santa Lucia è in una posizione ideale per potersi spostare anche a piedi e cominciare a esplorare Venezia; quotidianamente è raggiunta da numerose corse provenienti dal resto d’Italia ed è fornita da un efficiente deposito bagagli. (Clicca qui per biglietti in offerta)

Cosa e dove mangiare a Venezia

Un’esperienza da fare in questa splendida città è recarsi in ‘bacaro’ un locale specializzato nella mescita di vini, “cicheti” (i bianchi) e “ombre” (i rossi) con i quali vengono serviti degli stuzzichini tipici della gastronomia locale.

Il più antico è il ‘Do Mori’, San Polo, 429. Tel. +39 041 5225401; molto conosciuto e apprezzato anche il ‘Cantinone già Schiavi’, a Dorsoduro. Tel. +39 041.5230034

  • Poste Vecie, nel sestriere San Polo, locale situato in quello che nel ‘500 era davvero un ufficio postale. Qui potrete degustare piatti della tradizione veneziana; da non perdere il baccalà mantecato e le moeche: granchi ‘morbidi’ perché raccolti nel periodo della muta. Tel +39 041 721822
  • Osteria al Portego, nel sestriere Castello, proprio vicino al Ponte di Rialto. Fortemente consigliati il fegato alla veneziana e la polenta bianca con i moscardini. Tel +39 041 5229038
  • Osteria Al Cicheto, proprio nei pressi della stazione ferroviaria Santa Lucia, questo è il luogo ideale dove degustare i Bigoli in salsa (…di cipolle con acciughe) o l’altra tradizionale versione con l’anatra. Tel +39 041 716037

Dove Dormire a Venezia

La città è tra le più visitate al mondo, la sua offerta recettiva molto ampia. Difficilmente troverete una stanza al di sotto dei 90€/notte (se vi capita, sappiate che è un buon affare!). Per visitarla nel periodo del Carnevale è opportuno prenotare con largo anticipo.

Booking.com
Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento

Sviaggiare.it
Logo