Vicenza: cosa vedere e fare, le migliori attrazioni ed esperienze

Vicenza, situata nella zona settentrionale d’Italia e poco distante da Venezia e Verona, è una città cosmopolita con una fiorente economia. A seguito delle variegate dominazioni che si sono verificate nel corso dei secoli, la città tra l’altro ha da offrirti tantissime e belle strutture di rilevanza storica, parchi ben curati e buon cibo. In riferimento a quanto sin qui premesso, vediamo cosa c’è da fare e da vedere a Vicenza in occasione di un week-end.

Consulta le migliori offerte di Hotel e B&B a Vicenza

Cosa vedere a Vicenza: luoghi d’interesse

La città è stata riqualificata dopo il secondo conflitto bellico e le sue industrie sono diventate la principale forza trainante dell’economia. Per un turista entusiasta come te, Vicenza ha quindi molto da offrirti e tante cose interessanti da fare.

Basilica Palladiana

La Basilica Palladiana che si trova al centro della popolare Piazza dei Signori, è una vera e propria icona della città di Vicenza. Costruita nel XV secolo è uno dei classici esempi di strutture in stile rinascimentale come si evince dal design della Finestra Palladiana; infatti, la loggia vanta una serie di archi finemente decorati che danno vita a un edificio a dir poco accattivante. Passeggiare attraverso essi, ti dà tra l’altro la possibilità di apprezzarne molto da vicino e in modo dettagliato l’architettura che li contraddistingue. All’interno del primo piano si trova un ampio vano con un soffitto ligneo abbastanza alto e composto da una serie di volte e da tante finestre ad arco. Questa struttura tra l’altro è davvero imponente e rappresenta un vero e proprio gioiello del centro di Vicenza. Infatti, si trova in Piazza dei Signori ed è aperta tutti i giorni dalle 9,00 alle 17,00 mentre il costo del biglietto intero è di 4,00 Euro.

Teatro Olimpico

Il Teatro Olimpico nasce a seguito dell’indiscusso talento dell’architetto Palladio capace di coniugare alla perfezione ingegno e creatività. Dal punto di vista architettonico l’edificio in oggetto nel suo interno si presenta interamente realizzato con pietre, stucchi e legno. Anche il palcoscenico è a dir poco fantastico in quanto presenta diverse statue di pietra, sontuosi archi e tanti intonaci decorati con stucchi e che creano un effetto di grande profondità. Il Teatro si trova in Piazza Matteotti, 11, è aperto al pubblico dal martedì alla domenica dalle 9 alle 17 e il costo del biglietto intero ammonta a 11,00 Euro.

La Rotonda

Situata in un parco ben curato nei dettagli e davvero bellissimo, la Rotonda (questa la sua denominazione) è ubicata a sud di Vicenza e poco distante dal centro cittadino. Ciò che la rende speciale è il design simmetrico; infatti, ognuno dei quattro lati vanta un portico che assomiglia al Pantheon di Roma. All’interno dell’edificio ci sono una serie di stanze riccamente decorate e complete di splendidi affreschi e appariscenti stucchi dorati. La struttura è ubicata in Via della Rotonda, 45 ed è aperta solo il sabato e la domenica nelle fasce orarie comprese tra le 10 e le 12:30 e tra quella che va dalle 14:30 alle 17. Il costo del biglietto intero ammonta invece a 15,00 Euro.

Cosa fare a Vicenza

Esplorare il parco Querini

Nella zona settentrionale di Vicenza si trova il noto Parco Querini. Nello specifico si tratta di un contesto verdeggiante pubblico nonché di un sito meraviglioso che vale la pena esplorare per fuggire dalla routine quotidiana. Al centro del parco c’è anche un ampio stagno che contiene un’isola con un bellissimo chiosco e che è possibile raggiungere attraversando una passerella. Oltre a ciò, il parco vanta anche svariate zone boschive e diversi sentieri contornati da una serie di prati ben curati, e ideali per lo svago dei bambini o per l’elioterapia degli adulti.

Ammirare da vicino la Torre Bissara

Sebbene la Torre Bissara sia annessa alla Basilica Palladiana, è un’attrazione che ha comunque una sua storia. Si tratta tra l’altro di una struttura di 82 metri di altezza, il che la rende una delle più alte di Vicenza. Costruita nel XII secolo, la Torre si presenta ancora oggi nella sua forma originale e vanta un bellissimo orologio decorato con il quadrante blu che gli fa da sfondo, e sormontato da una cupola in bronzo con dettagli meteorologici. Salire in cima non è tuttavia possibile, ma per ammirarla da molto vicino basta recarsi sulla terrazza della suddetta adiacente Basilica.

Passeggiare lungo il Ponte San Michele

Un’altra cosa che puoi fare in occasione di un week-end a Vicenza, è passeggiare lungo il Ponte San Michele che come tanti altri presenti in città consente ai mezzi di trasporto e alle persone di muoversi agevolmente. La struttura in oggetto è tuttavia una delle più belle e pittoresche del contesto. Il ponte San Michele si trova tra l’altro vicinissimo a Piazza dei Signori e ciò che lo rende così attraente è l’ambiente circostante; infatti, gli edifici con tetto in terracotta gli fanno da cornice e lo stesso dicasi per le acque limpide e le tante tipologie di arbusti con foglie e Fiori. Questi ultimi infatti aggiungono un tono di colore unico, rendendo il contesto ideale per scattare una foto ricordo e magari da inviare a parenti ed amici in formato cartolina.

Come arrivare a Vicenza

Se hai deciso di pianificare un week-end a Vicenza e dintorni, devi sapere che puoi raggiungerla con ogni mezzo di trasporto. Se ad esempio opti per il treno, lo troverai da qualsiasi città e con corse dirette regolari come da Verona, Brescia, Milano e Venezia. In alternativa se scegli l’aereo, Vicenza la puoi raggiungere facendo scalo all’aeroporto di Verona Villafranca o all’aerostazione Marco Polo di Venezia, ed in entrambi i casi con il bus navetta puoi raggiungere le rispettive stazioni ferroviarie in grado di offrirti i treni per Vicenza centro.

Cosa e dove mangiare a Vicenza

  • Soppressa vicentina: si tratta di un insaccato DOP tipico del vicentino mangiabile a fette (o aggiunto nella polenta) e ottenuto con carni di suini di svariate razze locali.
  • Baccalà alla vicentina: è l’alimento principe della cucina locale ed è di alta qualità. La pietanza viene servita accompagnata da polenta gialla.
  • Pasta e fasoi: si tratta di una pietanza classica della regione Veneto e molto popolare a Vicenza. Le tagliatelle o le fettuccine in genere rappresentano il tipo di pasta che viene aggiunta ai fasoi (fagioli).
  • Frittata o risotto ai bruscandoli: questo è un altro imperdibile piatto tipico della tradizione culinaria vicentina, e si tratta di germogli del luppolo selvatico che vengono elaborati sia con il risotto che con la frittata.

Tra i tanti locali in cui mangiare davvero bene ti consigliamo:

Al Fiume Ristorante – Contra San Paolo 2-Telefono: +39 0444 321320. Questo locale è ideale per gustare specialità a base di pesce di mare e di fiume.

Dove dormire a Vicenza

Se ti interessa sapere in quale zona di Vicenza dormire, va detto che in questa città avrai l’imbarazzo della scelta. Tuttavia essendo il centro storico non molto grande, nelle immediate adiacenze e comunque a pochi chilometri troverai tante altre strutture ricettive, ossia B&B, hotel di qualsiasi categoria o appartamenti tutti in grado di offrirti un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Booking.com

Tags:

Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento

Sviaggiare.it
Logo