Verona: cosa vedere e fare, le migliori attrazioni ed esperienze

Verona ha una lunga tradizione turistica come “città romantica”, ma è molto di più! E’ innanzitutto la “Porta d’Italia”, perché definisce e racchiude il volto, la bellezza, la sostanza del nostro Paese.

Verona è un concentrato di testimonianze artistiche, storiche e culturali immerse nella suggestiva atmosfera di vicoli e piazze completata dai sapori della cucina tradizionale e territoriale.

Se desideri visitare Verona in un giorno (ma anche in due giorni), abbiamo raccolto una serie di luoghi di interesse e attrazioni tra cui trovare quelli che ti attraggono di più!

Consulta le migliori offerte di Hotel e B&B a Verona

Cosa vedere a Verona

La Verona da visitare ha molto da offrire, ecco una selezione dei luoghi d’interesse salienti. Noi vi consigliamo anche un tour guidato per non perdervi niente!

Arena di Verona

Dove: Mappa | Come: a piedi dalla stazione (20 minuti), oppure da Piazza Bra (raggiungibile con molte linee bus) | Quando: da a martedì a domenica dalle 8:30 alle 19:30 ; il lunedì dalle 13:30 alle 19:30; quando sono previsti spettacoli serali chiusura anticipata alle 16:30 | Quanto: € 10 (sono previste riduzioni per studenti e anziani)

Tra le cose da vedere a Verona, uno dei due simboli della città. Costruita presumibilmente attorno al I secolo a.C, come tutti gli anfiteatri, ospitava gli spettacoli dei gladiatori. Era il quarto edificio di questo tipo dopo il Colosseo di Roma, quello di Capua e quello di Milano. Da una capienza originale di circa 30000 spettatori, ora ne può ospitare ventimila, e ospita spettacoli e concerti. Caratterizzato da una struttura solida ed imponente con l’esterno rivestito di mattoni e pietra veronese che creano uno scintillante effetto cromatico. Prende il nome dalla “rena”, la sabbia che si trova nella parte centrale su cui si svolgevano gli spettacoli.

Tour Semiprivato dell’Arena di Verona con accesso rapido

Giardino e Palazzo Giusti

Dove: Mappa | Come: a piedi dal Centro | Quando: tutti i giorni 9:00 – 19:00, chiuso solo il 25 dicembre | Quanto: € 10 (prenota qui)

Il Giardino Giusti è l’unico giardino all’italiana presente a Verona risalente al 500; si tratta di una vera oasi verde con fiori, reperti romani, viali, fontane, labirinti di siepi e grotte acustiche da cui godere anche di uno splendido panorama sulla città. Diviso in varie zone, quelle più degne di nota sono quella occidentale e quella orientale. Nella parte orientale ci sono soltanto due quadrati uno con quattro aiuole triangolari dove svetta una piccola fontana in marmo rosso di Verona; l’altro è noto per il labirinto di siepi. All’interno del giardino si trova anche un Palazzo privato che viene aperto in occasioni particolari o affittato per eventi e feste.

Casa di Romeo e Giulietta

Dove: Mappa | Come: a piedi da qualsiasi punto del Centro, dalla stazione con linea 110 | Quando: martedì-domenica 9:00-18:00, lunedì chiuso | Quanto: € 6 (sono previste riduzioni per studenti e anziani)

La casa natale di Giulietta Capuleti è stata designata essere all’interno di un palazzo medievale nel centro storico, a pochi metri da Piazza Erbe. Sulle mura esterne si fanno notare centinaia di biglietti e lettere d’amore lasciate da innamorati di tutto il mondo e all’interno del cortile ammirare il balcone dove, come la leggenda narra, si affacciava l’innamorata.
All’interno si trova una collezione di incisioni (donate alla casa da Giovanni Rana), oggetti di uso domestico in ceramica di epoca medievale e del primo Rinascimento veronese,ed il famoso letto di Giulietta creato per il film di Franco Zeffirelli (del 1968) e due costumi di scena (che si sono meritati anche un Oscar), oltre alla stanza 2.0 da cui è possibile mandare una mail a Giulietta.
Sempre qui c’è anche una statua bronzea che la ritrae: prima di andare via ricordate di toccarle il seno sinistro, dicono porti fortuna soprattutto in amore.

In realtà esiste anche la casa di Romeo, ovvero dei Montecchi, e si trova in via delle Arche Scaligere. Tuttavia, è attualmente di proprietà privata, pertanto non visitabile. In questo tour di Romeo & Giulietta potete “rivivere” la loro storia attraverso i luoghi della città.

Chiesa di San Zeno Maggiore

Dove: Mappa | Come: bus 30, 33, 91 | Quando: Feriale 8.30-18 Festivo: 12.30-18 (orario soggetto a stagionalità) | Quanto: € 2,50

Questa basilica ha un ruolo importantissimo per lo spirito religioso della città, forse anche più del Duomo (vedi sotto). Innanzitutto per il rapporto di devozione che lega la città al santo patrono (ottavo vescovo di Verona) vissuto nel IV secolo d. C.; ma poi anche perché l’edificio, dal punto di vista architettonico, rappresenta una delle testimonianze più importanti del romanico italiano. Il colore intenso della facciata in tufo (splendido il rosone) se la gioca, quanto a meraviglia, col capolavoro di Andrea Mantegna che adorna l’interno.

Complesso della Cattedrale di Verona

Dove: Mappa | Come: bus 73, ma può essere facilmente raggiunta a piedi | Quando: orari variabili con la stagione | Quanto: € 3 (previste riduzioni)

La Cattedrale, edificata sui resti di una precedente basilica paleocristiana, fa parte di un complesso architettonico che comprende anche il Palazzo del Vescovado, il chiostro dei Canonici, il battistero di San Giovanni in Fonte, la Biblioteca Capitolare e la Chiesa di Sant’Elena.

Castelvecchio

Dove: Mappa | Come: 10 minuti a piedi dal Centro storico | Quando: martedì-domenica 9:00-17:00; lunedì chiuso | Quanto: € 6 (previste riduzioni)

Questo castello, collegato al ponte Scaligero, fu voluto dagli Scaligeri per assicurarsi una fortezza contro i pericoli esterni che potevano arrivare dal ponte, ma poi ne divenne anche la residenza principale. Questa doppia anima è ben rappresentata dalla sua suddivisione interna: una parte ospita il cortile maggiore e la piazza d’armi, mentre l’altra la reggia dove abitavano i signori. Oggi Castelvecchio è la sede del Museo Civico che espone collezioni di arte medievale, rinascimentale e moderna permanenti.

Tomba di Giulietta

Dove: Mappa | Come: a piedi dal Centro storico | Quando: 08.30/19.30 (lunedi 13.30/19.30) | Quanto: € 7 cumulativo con la Casa

Costeggiando le mura della città, percorrendo Via del Pontiere si raggiunge il meraviglioso ex Convento di San Francesco al Corso. All’interno, nei sotterranei, si trova la tomba di Giulietta, avvolta da un’atmosfera di silenzio che vi farà rivivere l’amore tormentato ma eterno dei due giovani amanti shakespeariani.

Porta Borsari

Dove: Mappa | Come: a piedi da qualunque punto del centro oppure con i bus 24, 32, 93 e 94 | Quando: sempre | Quanto: Gratis

Un tempo era il principale accesso alla città, oggi, invece, è uno degli accessi alla zona centrale che conduce a Corso Cavour. L’attuale nome è riferito ai Borsari, ossia ai soldati di guardia che in età medievale controllavano gli ingressi in città e riscuotevano i dazi vescovili.

Cosa fare a Verona

Abbracciare lo convivialità veronese a Piazza delle Erbe

E’ la più antica piazza di Verona. In epoca romana era il centro della vita politica ed economica della città e piano piano gli edifici romani sono stati sostituiti da quelli medievali. Oggi è il fulcro della movida verone per la presenza di locali dove fare aperitivi, bar e ristorantini. Tuttavia mantiene numerosi interessi storico-culturali, visti gli edifici che vi si affacciano:

  • Palazzo del Comune
  • Torre dei Lamberti: con 84 metri di altezza domina il centro storico di Verona regalando una vista panoramica magnifica: dovete farvi 368 gradini, però (e pagare il biglietto)!
  • Casa dei Giudici
  • Casa dei Mazzanti
  • Palazzo Maffei
  • Casa dei Mercanti

Ammirare l’Adige dai Ponti

verona ponte di pietra

Il fiume Adige attraversa e taglia in due Verona: i ponti, quindi, hanno svolto da sempre una funzione essenziale per la città. Oggi ce ne sono 7 che hanno condiviso il destino di essere stati distrutti dai nazisti in ritirata e poi ricostruiti negli anni successivi. Oltre al già citato Ponte Scaligero, vale la pena menzionare il Ponte di Pietra, il più vecchio di tutti, di epoca romana che ancora oggi collega il Teatro Romano con il centro cittadino.

Respirare la storia della città in Piazza dei Signori

E’ dominata da una statua di Dante, che a Verona trovò rifugio dopo la fuga da Firenze. Ai lati si trovano diversi palazzi di notevole importanza come Palazzo della Regione, Palazzo di Cansignorio, Palazzo Podestà, la Loggia del Consiglio e la Chiesa Romanica di Santa Maria Antica, nel cui cortile si innalzano le Arche Scaligere. Il suggestivo complesso funerario della famiglia Della Scala è uno straordinario esempio dell’architettura gotica in Italia.

Passeggiare a Piazza Bra

La più grande piazza di Verona non è nota solo per ospitare l’Arena, ma altri importanti palazzi come quello della Gran Guardia che ospita convegni e mostre, Palazzo Barbieri, sede del Municipio e il Museo Lapidario Maffeiano. In Piazza Brà c’è il liston, il lastricato in marmo rosa della Valpolicella, lo stesso usato per costruire l’Anfiteatro romano. Sul liston i veronesi amano incontrarsi, passeggiare e chiacchierare, prima di sedersi ai tavolini dei bar per un caffè o un aperitivo.

Rilassarsi al Parco delle Cascate di Molina

Se avete tempo, vale la pena visitare il Parco delle Cascate di Molina (ad un’ora circa dalla città), che offre la possibilità di fare lunghe passeggiate tra salti d’acqua fantastici e scavi archeologici. Vi attendono tre percorsi suggestivi, tutti premiati da una vista mozzafiato. Un bel diversivo, soprattutto se visitate Verona con i bambini.

Verona come arrivare

Aereo

L’aeroporto di Verona (Verona-Villafranca) è situato poco fuori dalla città ma è ben collegato con bus navette che partono ogni 20 minuti verso la Stazione.

Auto

Verona è collegata alle altre città tramite due autostrade: la Serenissima A4 (Torino-Trieste) e la A22 del Brennero.

Treno

Verona è collegata via treno (anche TAV) con le principali città italiane, e con alcune città austriache e tedesche.

Parcheggiare a Verona

Se venite in auto, o se la noleggiate in loco, sappiate che il Centro Storico di Verona è quasi integralmente ZTL. Vi consigliamo quindi di trovarvi un parcheggio/garage per il vostro soggiorno, se il vostro hotel/B&B non fornisce servizio di parcheggio.

Verona dove mangiare

A Verona si mangia benissimo! C’è una tradizione secolare che risale ai Signori. Non solo riso e polenta, ma alcune specialità poco conosciute fuori dai confini locali ma da provare assolutamente, tra cui menzioniamo:

  • la “pearà“, manzo bollito con salsa di pane, pepata al formaggio;
  • la “pastisada de caval“, stufato di carne equina che accompagna gli gnocchi locali;
  • le “paparele“, tagliatelle con piselli e fagioli;
  • la Renga de Parona di Verona a base di acciughe.
  • Tra i dolci: il Pandoro, conosciuto in tutto il mondo, il nadalìn (forma di stella a otto punte ) e il mandorlato di Cologna Veneta.

Non va dimenticato che Verona è poi la prima provincia italiana per la produzione di vini D.O.C., quindi non fatevi mancare a tavola un piacevole Bardolino o un corposo Amarone della Valpolicella.

Segnatevi ora alcuni nomi di locali dall’ottima cucina veronese:

  • Locanda 4 Cuochi (indicazioni), dove provare il risotto al radicchio e vino rosso
  • Antica Amelia (indicazioni), dove assaggiare le polpette di bollito con salsa verde
  • Caffè Monte Baldo (indicazioni), dove provare il risotto al vino Amarone della Valpolicella DOCG mantecato al formaggio

Verona dove dormire

Verona è una città piccola, per cui se volete visitare il Centro Storico vi conviene trovare un alloggio altrettanto centrale. Ciò non toglie che potreste provare, se automuniti, l’ebbrezza della campagna veneta.

La ricettività in città è comunque ottima.



Booking.com

Tags:

Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento

Sviaggiare.it
Logo