La Torre di Pisa: biglietti, orari, prezzi e dove si trova

La torre pendente è uno dei movimenti più riconoscibili e noti al mondo, simbolo non solo di Pisa, ma dell’Italia come culla di arte universale. Per questo motivo, se vi trovate in città, visitare la Torre di Pisa diventa quasi un obbligo.

In questo articolo vogliamo darti alcune informazioni essenziali e pratiche per goderne appieno della sua magnificenza.

Clicca qui per le migliori offerte di Hotel e B&B in zona!

Torre di Pisa: storia e origini

La Torre di Pisa è un mirabile esempio di architettura medievale: i lavori iniziarono nel 1173, con una paternità mai del tutto chiarita. Secondo alcuni studi il progetto della Torre dovrebbe essere dell’architetto pisano Diotisalvi, ipotesi corroborata dalla somiglianza (stilistica e progettuale) con il Battistero lì vicino. Tuttavia il Vasari ha ribaltato questa ricostruzione, ipotizzando che i lavori furono iniziati da Bonanno Pisano. La tesi del Vasari fu ritenuta valida soprattutto dopo il ritrovamento nelle vicinanze del campanile di una pietra tombale col nome del Bonanno, murata nell’atrio dell’edificio.

Nonostante un approccio scrupoloso (le fondamenta vennero lasciate a riposare per un anno intero), i problemi iniziarono prima che fosse completato il terzo ordine (1274), per via del suolo di limo sabbioso: la torre cominciò a inclinarsi sul lato.

La costruzione continuò comunque fino al completamento nel 1350, quando fu ultimata la cella campanaria e vi furono poste le sette campane.

La torre di Pisa è alta circa 56 metri, mentre la pendenza rispetto alla verticale è di circa 5 metri. Per diverso tempo venne lasciata al suo destino, ma nel Novecento vennero completati dei restauri che ne assestarono la pendenza e consentirono la riapertura della torre pendente al pubblico (seppur contingentata).

Torre di Pisa: Struttura

La struttura del campanile incorpora due stanze. Una alla base della torre, nota come sala del Pesce, per via di un bassorilievo raffigurante un pesce. Tale sala non ha soffitto, essendo di fatto il cavo della torre. L’altra invece è la cella campanaria, al settimo anello. Delimitata dalle mura del camminamento superiore, è anch’essa a cielo aperto e al centro, tramite un’apertura, è possibile vedere il pian terreno della torre.

Esistono tre rampe di scale: una ininterrotta dalla base fino al sesto anello, dove si esce all’esterno; una, a chiocciola più piccola che porta dal sesto anello al settimo; infine una ancor più piccola, sempre a chiocciola, che porta dal settimo anello alla sommità.

Torre di Pisa: dove si trova

La Torre pendente è perfettamente inserita nel contesto monumentale della celebre Piazza dei Miracoli di Pisa. Questa piazza comprende, oltre alla Torre, la Cattedrale, il Battistero e il Campo Santo. In realtà la Torre di Pisa dovrebbe svolgere la funzione del Campanile della Cattedrale di Santa Maria Assunta.

Tutti i monumenti indicati, seppur in misura minore, soffrono di un problema di pendenza causato dal terreno. In effetti, a Pisa ci sono altre due torri campanarie pendenti (oltre a diversi edifici): il campanile della chiesa di San Nicola, all’estremità opposta di via Santa Maria, vicino al Lungarno, che manifesta un’inclinazione di 2,5 gradi, e il campanile della chiesa di San Michele degli Scalzi (in questo caso anche la chiesa è pendente), a metà strada del viale delle Piagge (lungofiume situato nella parte est della città), che risulta inclinato di 5 gradi.

Torre di Pisa orari e prezzi dei biglietti

La Torre di Pisa è aperta tutti i giorni dalle 9 alle 18, l’ultimo ingresso consentito è mezz’ora prima della chiusura.

Qui puoi acquistare i biglietti Torre di Pisa.

Torre di Pisa: info e consigli

  • Le visite avvengono ogni mezz’ora: una volta arrivato il vostro turno, la guida vi attenderà alla base della torre per un breve riassunto della sua storia, e una rapida panoramica delle peculiarità principali. Terminata la spiegazione la visita sarà libera e potrete tranquillamente arrampicarvi per gli scalini della struttura fino alla cima, da cui godrete di una vista panoramica invidiabile;
  • Comportamento e abbigliamento consono;
  • Restrizioni: la visita è sconsigliata a persone affette da patologie cardiovascolari oltre che motorie, bisogna salire a piedi ben 251 scalini, su un pavimento sconnesso e scivoloso. I visitatori sono sottoposti al controllo con metarl detector, il dispositivo non influisce sul funzionamento di pacemaker. L’ingresso non è consentito ai bambini minori di 8 anni;

Torre di Pisa: dove alloggiare

La maggior parte della ricettività pisana è concentrata nei dintorni di Piazza dei Miracoli.

Qui ti proponiamo una serie di offerte interessanti.



Booking.com

Torre di Pisa cos’altro vedere nei dintorni

Pisa offre una serie di attrazioni incredibili, soprattutto se consideriamo il lato a nord dell’Arno (il lato sud è stato praticamente raso al suolo dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale).

Qui ti indichiamo alcune esperienze che potrebbero interessarti.

Torre di Pisa come arrivare

Treno

1) Dalla stazione Pisa Centrale

Autobus:
– LAM ROSSA (uscita principale della stazione) fino alla fermata di via Cammeo/Piazza Manin;
– N. 4 (di fronte all’uscita principale della stazione) fino alla fermata di Piazza Arcivescovado
– N. 21 – notturno (uscita principale della stazione) fino alla fermata di Piazza Manin

Taxi:
E’ possibile usufruire del servizio taxi davanti all’uscita principale della Stazione Centrale

Piedi:
Usciti dalla porta principale della Stazione, dirigersi verso Piazza Vittorio Emanuele, posta di fronte, e da lì prendere per Via Crispi. Una volta imboccata Via Crispi, procedere sempre dritto, fino al Ponte Solferino. Attraversatolo, continuando sempre dritto, imboccare Via Roma fino ad arrivare alla Piazza dei Miracoli ed alla Torre. Tempo: 25 minuti circa

2) Dalla stazione Pisa San Rossore

Piedi:
Uscire attraverso il sottopassaggio da Piazza Fancelli. Proseguire dritto fino ad arrivare in Via Andrea Pisano. Girare a sinistra e procedere sempre dritto fino ad arrivare alla Piazza dei miracoli ed alla Torre. Tempo: 5 minuti circa

Aereo

Autobus:
– LAM ROSSA (davanti l’uscita dell’aeroporto) fino alla fermata di via Cammeo/Piazza Manin
– N. 21 – notturno (fronte all’uscita principale della stazione) fino alla fermata di Piazza Manin

Taxi:
E’ possibile usufruire del servizio taxi davanti all’uscita principale dell’Aeroporto

Automobile

1) Dall’uscita autostrada Pisa Nord:  Strada Statale Aurelia per Pisa. All’altezza dell’incrocio per il Parco di S. Rossore voltare a sinistra per il Viale delle Cascine. Percorsa poi via Contessa Matilde, si raggiunge Largo Cocco Griffi e la Piazza del Duomo (15-20 minuti)

2) Dall’uscita superstrada “Fi-Pi-Li” – Pisa Centro: All’uscita “Aurelia”, proseguire per la Strada Statale 1 Aurelia per Pisa. Attraversato l’Arno dal ponte sull’Aurelia, voltare per Lungarno Cosimo I° e poi per via B. Pisano fino a giungere in Piazza del Duomo (15-20 minuti)

• Parcheggio turistico: via Pietrasantina a cinque minuti di cammino dalla Piazza del Duomo

Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento

Sviaggiare.it
Logo