Basilica San Marco Evangelista, Roma: orari, prezzi e cosa vedere

La Basilica di San Marco Evangelista al Campidoglio è quello che a Roma viene considerato un “monumento minore” ma che altrove sarebbe una delle maggiori attrazioni della città!

Situato a Piazza Venezia, questo edificio religioso lascia a bocca aperta per la ricchezza delle opere e delle decorazioni artistiche.

Basilica San Marco in Campidoglio, Roma: biglietti online e orari

Questo biglietto include un tour con audioguida attraverso la Basilica e i sotterranei.

Orari di apertura

  • Festivi: 10.00 – 13.00 / 16.00 – 20.00
  • Dal Martedì al Sabato: 10.00 – 13.00 / 16.00 – 18.00
  • Nel mese di Agosto: 16.00 – 20.00

Cosa vedere e come visitare la Basilica di San Marco Evangelista a Roma

Storia della Basilica

La Basilica di San Marco Evangelista al Campidoglio, con la sua lunga storia, riflette le varie fasi di sviluppo architettonico e artistico che hanno caratterizzato Roma nel corso dei secoli. Fondamentalmente, essa testimonia l’evoluzione dello stile architettonico nella città, dal suo inizio come edificio paleocristiano alla sua trasformazione in epoca rinascimentale, fino alle modifiche barocche.

La basilica originaria fu fondata nel IV secolo per volere di Papa Marco e dedicata a San Marco Evangelista. Questo edificio iniziale rifletteva gli schemi architettonici tipici delle prime chiese cristiane, con una struttura semplice ma significativa. La ricostruzione dell’IX secolo sotto Papa Gregorio IV segnò una prima importante fase di rinnovamento, inserendosi nel contesto delle rinnovate esigenze liturgiche e della rappresentatività della Chiesa in quel periodo.

Il Rinascimento fu un momento di particolare importanza per la Basilica di San Marco. Nel 1455, sotto il patrocinio del cardinale veneziano Giovanni Pietro Maffeo, l’edificio fu significativamente ristrutturato. Questo intervento non solo rinnovò la struttura esistente ma la arricchì con elementi tipici del Rinascimento, come dimostra la facciata progettata da Leon Battista Alberti. Quest’ultima, purtroppo, fu sostituita nel XVIII secolo da una nuova facciata in stile barocco.

Interno e valore artistico

L’interno della basilica è un vero e proprio tesoro di arte sacra, che accoglie opere d’arte di immenso valore storico e artistico. Tra le opere più notevoli si possono citare gli affreschi, i mosaici e le sculture che adornano le cappelle e le aree liturgiche. Questi lavori non solo arricchiscono lo spazio sacro con la loro bellezza ma rappresentano anche importanti testimonianze delle correnti artistiche che si sono susseguite nel corso dei secoli.

Un elemento di spicco all’interno della basilica è il ciclo di affreschi, che narra storie bibliche e della vita dei santi, opera di artisti del calibro di Melozzo da Forlì e dei suoi allievi. Questi affreschi sono particolarmente significativi per il loro uso innovativo della prospettiva e della luce, che riflettono lo sviluppo dell’arte rinascimentale.

La basilica ospita anche diverse cappelle, ciascuna dedicata a diversi santi e decorate con opere d’arte commissionate da famiglie nobiliari romane nel corso dei secoli. Queste cappelle sono esempi magnifici di architettura e arte sacra, che integrano stili diversi in un contesto unitario e coeso.

Come visitare la Basilica

Entrando nella Basilica di San Marco, il visitatore è immediatamente catturato dalla ricchezza artistica che lo circonda. La navata centrale, le cappelle laterali e l’altare maggiore narrano storie di fede e bellezza attraverso affreschi, mosaici e sculture che si susseguono in un dialogo continuo tra passato e presente. Non si può fare a meno di ammirare il ciclo di affreschi rinascimentali che adornano le pareti, opera di artisti di calibro eccelso, che con la loro maestria hanno saputo catturare l’essenza della spiritualità cristiana in scene di vita quotidiana e momenti biblici.

Un aspetto meno noto ma di incredibile fascino della Basilica di San Marco è rappresentato dai suoi sotterranei. Questa parte nascosta della basilica, accessibile solo in occasioni speciali o su richiesta, offre un’esperienza unica per immergersi nelle profondità della storia romana. I sotterranei ospitano resti archeologici che risalgono all’epoca romana e paleocristiana, testimoniando le fasi evolutive del sito su cui la basilica sorge oggi.

Passeggiare tra questi antichi corridoi significa intraprendere un viaggio a ritroso nel tempo, dove ogni pietra, ogni frammento di affresco svela una pagina della vita quotidiana degli antichi romani e dei primi cristiani. I visitatori hanno l’opportunità di osservare da vicino le fondamenta della basilica, così come tombe e iscrizioni che raccontano storie di devozione e fede sepolte dal tempo.

Dove si trova la Basilica San Marco in Campidoglio a Roma, come arrivare

La Basilica di San Marco al Campidoglio si trova a Piazza San Marco, una piccola piazza accanto a Piazza Venezia.

L’attrazione è nel cuore del Centro Storico di Roma, pertanto facilmente raggiungibile con numerose linee bus e anche con la Metro B (fermata Colosseo, poi 1 km circa a piedi lungo i Fori imperiali).

Basilica San Marco Evangelista, Roma: Pacchetti e visite guidate

Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento

Sviaggiare.it
Logo
Search
Generic filters
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in excerpt