Varese: cosa vedere e fare, le migliori attrazioni ed esperienze

Capoluogo dell’omonima provincia della Lombardia, Varese è un comune italiano noto con il caratteristico appellativo di “Città Giardino”. Infatti, tra laghi, montagne, ville e percorsi naturalistici e culturali, Varese ospita tantissimi parchi, giardini e aree verdi, costruiti per lo più tra il XVIII ed il XX secolo.
Le vie di Varese sono una continua sorpresa: chiese, monumenti, ristorantini spuntano pian piano nel centro storico, lasciando i turisti sempre a bocca aperta.
Con una tradizione culinaria di tutto rispetto, Varese offre tanti luoghi di interesse e molte attività divertenti da fare.
Leggi di seguito e scopri insieme a noi le attrazioni più particolari che Varese può offrirti.

Consulta le migliori offerte di Hotel e B&B a Varese

Cosa vedere a Varese: Luoghi d’Interesse

Lo sapevi che Varese è una delle province italiane più ricche di luoghi dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO?
Qui di seguito la nostra lista dei luoghi d’interesse, ville e monumenti da non perdere a Varese.

Sacro Monte di Varese

Il Sacro Monte di Varese offre una vista panoramica mozzafiato sulla provincia sottostante, conservando un borgo di origine medioevale dove il tempo sembra non essere mai trascorso: con archi e fontane di origine seicentesca, il santuario ricco di affreschi fa parte del Patrimonio Unesco, e domina tutto il promontorio circostante. Ti consigliamo di visitare la Cripta del Santuario, che è il cuore della storia di Santa Maria del Monte. Al suo interno, sono conservati i resti della prima chiesa costruita sulla montagna e affreschi tre-quattrocenteschi. Puoi acquistare i biglietti per la Cripta e per il Museo Baroffio.

Prenota –> Biglietto cumulativo per i musei del Sacro Monte di Varese

Parco Regionale del Campo dei Fiori

Il Parco regionale del Campo dei Fiori ospita ben tre luoghi nominati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, ovvero Isolino Virginia, Castelseprio ed il Monte San Giorgio.
Si tratta di un’importante area naturalistica totalmente immersa nel verde, che ospita percorsi di trekking, alcuni palazzi e costruzioni in stile Liberty risalenti ai primi anni del 1900, tra cui per esempio il troncone della funicolare e gli storici edifici della birreria di Induno Olona.
Nel parco potrai visitare anche Castelseprio e il Monastero Torba, quest’ultimo parte del patrimonio FAI e testimoni del passaggio di influenze culturali romane, cristiane, bizantine e germaniche.
Inoltre, l’isolino Virginia fa parte di un’ampia serie di siti archeologici e ospita i resti di siti preistorici alpini, mentre il Monte San Giorgio ha visto il ritrovamento di tantissimi resti fossili, risalenti a quando l’area non era ancora abitata dall’uomo ed era sommersa dalle acque di un antico mare.

Musei Civici e giardini pubblici

Varese è ricca anche di palazzi d’epoca, tra cui il Palazzo Estense che ospita il Comune, la Villa Augusta, villa Toeplitz e Villa Recalcati, ma anche giardini pubblici come il parco di Villa Mirabello sede dei Musei Civici di Varese e i giardini pubblici.

Prenota –> Ingresso al Minigolf Varese nel Parco di Villa Mirabello

Inoltre, all’interno del Parco Mantegazza si trova il Castello Masnago, che ospita una collezione di pittura di tutto rispetto con quadri di Morazzone, Hayez, Ranzoni, Cremona, Pellizza e Baj.

Cosa fare a Varese

Come già sottolineato, Varese ospita tantissimi parchi, giardini, palazzi d’epoca, ma anche laghi e musei: tra attività culturali e vicoli caratteristici, avrai solo l’imbarazzo della scelta.

Passeggiate nel verde

Quale miglior toccasana di un bel giro all’aria aperta in montagna?
Potrai raggiungere il Sacro Monte di Varese facendo una passeggiata dalla durata di due chilometri, passando per 14 cappelle fino ad arrivare alla cima del santuario. Se non hai voglia di camminare puoi usare la funicolare.

Nei pressi del Sacro Monte ti consigliamo una visita alla Casa Museo Pogliaghi, riaperta nel 2014 e ricca di arte, tra cui il calco originale della porta del Duomo di Milano!
Anche il Parco Regionale di Campo dei Fiori ospita tantissimi percorsi, che possono essere apprezzati a piedi o in bici!

Giro sul lungolago

La provincia di Varese è nota anche come la terra dei laghi, vantandone ben 7, che rappresentano quindi una meta imperdibile.
In particolare, il Lago Maggiore costeggia la Svizzera, passando per Varese, Zenna, Maccagno con Pino, Veddasca fino a Sesto Calende.
Ospita diverse mete turistiche caratteristiche, tra cui la roccaforte di Angera che sembra cadere a picco sul lago, l’eremo di Santa Caterina del Sasso a Reno di Leggiuno posta su uno sperone roccioso a picco su Verbano, ma anche la caratteristica spiaggia del Sass Cavalasc.
Inoltre, il lago di Varese vanta un parco attrezzato particolarmente amato dagli abitanti dell’hinterland, oltre che una pista ciclabile lunga ben 47 km, che attraversa i particolari borghi di Gavirate, Groppello, Schiranna, Bodio arrivando fino al vicino lago di Comabbio.

Musei Civici

Come sottolineato precedentemente, Varese vanta un patrimonio storico-culturale molto vasto, con influenze di diverso genere. Perciò, se vuoi saperne di più potrai visitare i Musei Civici localizzati nelle bellissime ville della città, aperti ogni domenica dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14 alle 18, con un costo d’ingresso pari a 5 euro.
La visita ai giardini pubblici, invece, è per lo più gratuita e l’accesso è possibile tutti i giorni fino alle 21.

Varese come arrivare

Varese è ben collegata con il tessuto urbano Lombardo e con l’intero territorio nazionale, perciò può essere raggiunta comodamente in treno, in aereo, in auto o in autobus.
Difatti, con due stazioni ferroviarie, ovvero Varese Fn e Varese Casbeno, potrai usare un regionale per raggiungere il luogo che preferisci.
In aereo, invece, l’aeroporto di Malpensa dista 31 km dal centro di Varese ed è collegato con l’autostrada A8 “dei Laghi”. Invece, dall’aeroporto di Linate, la città dista circa 60 km ed è raggiungibile sia con mezzi pubblici che con taxi o auto in circa 1 ora.

In auto, ancora, la città è comodamente raggiungibile in circa mezz’ora partendo dall’aeroporto, oppure 1 ora partendo da Milano.

Infine, Varese è servita da diverse linee autobus, come per esempio Flixbus.

Varese Cosa e Dove mangiare

La cucina tradizionale lombarda propone tanti piatti imperdibili e, molti di essi, nascono proprio nella provincia di Varese. Perciò, se visiti Varese non perderti alcune delle proposte culinarie più suggestive, tra cui:

    • agnolini ripieni, ovvero della pasta simile ai ravioli ripiena di carne, pesce o verdure;
    • zuppa ai funghi, una vera tipicità della zona;
    • gnocchi di farina di castagna, conditi con sugo alla boscaiola oppure al burro;
    • ossobuco alla lombarda;
    • polenta taragna o polenta uncia, accompagnata da costolette di maiale o vitello;
    • ceci e tempia di maiale;
    • tinche di padella, ottime con il vino bianco;
    • torta prosciutti e funghi, un buonissimo e gustosissimo antipasto;
    • torta di zucca, servita come antipasto ma per i più audaci anche come dolce;
    • stracotto di manzo, particolarmente amato con la polenta.

Vai a degustare questi stuzzicanti piatti in alcuni dei ristoranti più amati nella zona:

    • La Terrazza (Via Merano, 6, 21100 Varese, telefono:+39 0332334828), ristorante caratteristico adatto a famiglie e amici dove è possibile assaggiare la cucina locale e piatti più gourmet;
    • Osteria Del Centenate (Via Centenate, telefono: 0332-236422), osteria dalla cucina casereccia ma ricercata, perfetta per godere di piatti gustosi e abbondanti.

Varese Dove Dormire

Varese è carica di B&B e Hotel stellati, trovare il posto perfetto per le tue esigenze in cui soggiornare non sarà difficile.
Tra luoghi di nicchia e posticini più economici, prenotando nei periodi più giusti potrai trovare soluzioni sotto le 70 euro, con colazione inclusa.



Booking.com

mm

L'avventura è il mio pane quotidiano, e mi piace viverla fino in fondo! Su Sviaggiare mi occupo delle mete esotiche e dei viaggi più complessi da organizzare. Leggete le mie guide e scoprite come si fa!

Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento

Sviaggiare.it