Friburgo: tutte le cose da vedere e fare, le migliori attrazioni ed esperienze

Circondata dai vigneti dello Stato federato Baden-Württemberg, Friburgo in Brisgovia è una città universitaria medievale, situata ai margini della Foresta Nera.

La città è una delle più vivibili della Germania e proprio qui è nato il movimento verde negli anni ’70. Ora Friburgo è sia una roccaforte per il partito ambientalista, sia una delle città più sostenibili del pianeta, basti pensare che questa città è la porta d’ingresso della Foresta Nera.

Da qui si può prendere una funivia che porta alla cima del monte Schauinsland, alto 1.284 metri, una delle vette della Germania.

Clicca qui per le migliori offerte di Hotel e B&B a Friburgo

Friburgo e dintorni: cosa vedere

Cattedrale di Friburgo

La Cattedrale di Friburgo è sicuramente il primo monumento da visitare una volta giunti in città. Questa Chiesa è una vera e propria meraviglia gotica e con la sua meravigliosa torre, rappresenta il simbolo di questo bellissimo centro.

Nel 1869 lo storico svizzero Jacob Burckhardt osservò che la torre, alta più di 116 metri, è la più bella del mondo, ed è difficile contraddirlo.

Eppure la torre non è la sola meraviglia di questa Cattedrale, che è un esempio artistico sorprendente: il timpano e gli archivolti del portale hanno, ad esempio, 418 statue di pietra scolpita, risalenti alla fine del ‘200. Mentre all’interno, si può ammirare la pala d’altare rinascimentale realizzata da Hans Baldung Grien.

Münsterplatz

Una piazza pedonale composta da piccoli ciottoli, circonda la Cattedrale. Questa magnifica piazza è cinta da monumenti dall’alto valore storici e, durante la settimana, diventa il teatro di un mercato che ha luogo tutti i giorni della settimana, tranne la domenica.

La piazza, nel 1944, in piena Guerra, fu quasi completamente rasa al suolo dalle bombe, ma insieme alla cattedrale, alcuni degli edifici che si affacciano sulla piazza, rimasero miracolosamente intatti, come il Wentzingerhaus, che si trova a sud della stessa.

Questa dimora tardo-barocca fu costruita nel 1761 dal pittore, scultore e architetto Johann Christian Wentzinger e ora ospita un piccolo museo, che racconta la storia della città.

E per quanto riguarda il mercato, questo è composto da 96 bancarelle che vendono prodotti del territorio sul lato nord, ed altre 65 sul lato sud che distribuiscono tantissimi tipi di merce, dalle spezie esotiche all’artigianato.

Ai piedi della cattedrale ci sono degli snack bar che vendono cibi appena cotti. Non si può non assaggiare il lungo wurstel tipico di Friburgo, all’interno di un appetitoso panino tostato. Se volete, potete provare questo tour gastronomico alla scoperta dei sapori della città.

Sala dei mercanti storici

Sempre sul lato sud di Münsterplatz si trova un magnifico edificio dall’inconfondibile stile rinascimentale, costruito come magazzino del mercato. Così come si presenta attualmente, l’edificio risale all’inizio del 1530.

La sala è da visitare per la bellezza della sua facciata cremisi e per i bellissimi vetri decorati con diversi motivi geometrici sulle vetrate.

Le quattro statue posizionate sopra il balcone di accesso, che abbelliscono l’intera facciata, raffigurano tre imperatori del Sacro Romano Impero, Massimiliano I, Carlo V e Ferdinando I, nonché Filippo I di Castiglia, figlio di Massimiliano I, che morì prima del padre e, a causa della sua morte prematura, non divenne mai imperatore.

Sotto le vetrate si possono ammirare gli stemmi dei cinque domini sotto il controllo della Casa degli Asburgo. Questi, insieme alle statue, furono scolpite dall’artista rinascimentale Hans Sixt von Staufen.

Canaletti di Friburgo

Non si può visitare Friburgo senza ammirare uno dei piccoli corsi d’acqua che si trovano nelle scanalature del centro storico.
Questi canaletti sono alimentati dal fiume Dreisam e sono chiamati Bächle.

Sono stati rilevati già nel 1200 e in epoca medievale ebbero degli usi molto importanti: essi, infatti, fornivano un grande aiuto nel combattere gli incendi, rifornivano acqua ai commerci locali ed erano delle vere e proprie fogne all’aria aperta.

Il sistema di canali raggiunge quasi 15,5 chilometri, di cui 6,4 sotterranei.

Questi canaletti rappresentano una vera e propria attività da svolgere soprattutto con i bambini, che amano questo elemento caratteristico della città di Friburgo e, poi, soprattutto nelle giornate più calde, aiutano a rinfrescarsi un pò.

Inoltre, una leggenda aleggia su questi canali. Si dice, infatti, che se una persona cade accidentalmente in uno di essi, si finirà per sposare qualcuno di Friburgo.

Museo Agostiniano

Presso un vecchio monastero agostiniano si è dato vita a una galleria, che conserva opere d’arte assai preziose che vanno dal Medioevo al Barocco.

Nella galleria, al piano superiore, sono presenti opere di maestri del Rinascimento tedesco come Matthias Grünewald, Lucas Cranach il Vecchio e Hans Baldung Grien, nonché dipinti di varie epoche.

Inoltre, in questo museo sono esposte le originali vetrate medievali della Cattedrale di Friburgo e al piano superiore una serie di sculture in legno, che gli studiosi datano al tardo medioevo.

Il coro della vecchia chiesa del convento preserva, invece, sculture dai classici tratti barocchi, statuette, dipinti e pali d’altare e custodisce solenni figure scolpite disposte in file lungo delle bellissime colonne.

Collina di Schlossberg

Protegge Friburgo da est una collina alta poco più di 456 metri, chiamata Schlossberg, all’interno della Foresta Nera.

Nel passato fu considerata una posizione strategica, tanto da essere fortificata già nel 1000, e sebbene queste strutture siano adesso in rovina, sono stati realizzati degli scavi per riportarli in superficie.

Una delle attrazioni principali, amate dai grandi e dai bambini, è ora la Schlossbergbahn, una funicolare aperta nel 2008, che porta dai piedi della collina fino alla sua cima in pochissimi minuti.
Da qui si gode di una magnifica vista panoramica sulla città.

E se si seguono le antiche linee difensive, procedendo verso sud-ovest, si trova una terrazza panoramica dove si può ammirare da un vigneto la sagoma della Cattedrale.

Antica porta della città

La più antica delle due porte della città si trova sul lato sud-ovest della Città Vecchia e risale al 1202.

La porta era unita alle fortificazioni medievali, ma quando l’ingegnere militare francese Vauban ridisegnò i bastioni della città nel 1600 questa porta perse importanza. Oggi invece è uno dei simboli della storia della città di Friburgo.

Parco zoologico

Questo parco si estende per oltre 38 ettari in una tenuta risalente al IX secolo ed è stato aperto nel 1968.

La maggior parte degli animali che si trovano nel parco sono specie autoctone o animali domestici, tenuti in recinti aperti.

Ma ci sono anche gibboni, macachi, orsi bruni, alpaca, lama, yak, emù e struzzi.

Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento