Rovereto: cosa vedere e fare, le migliori attrazioni ed esperienze

Rovereto è una città situata in Trentino Alto Adige. Ricca di luoghi di interesse storico e culturale, è immersa nella natura e offre straordinari paesaggi sulle montagne. Passeggiando per le vie del centro storico è quindi possibile ammirare edifici di straordinaria bellezza, gustare specialità locali e ammirare i monti da una prospettiva unica e suggestiva.

Consulta le migliori offerte di Hotel e B&B a Rovereto

Cosa vedere a Rovereto: Luoghi d’interesse

Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto

Il MART, Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto è uno tra i più importanti poli culturali della città. All’interno della sede, situata nella città di Rovereto, i visitatori potranno ammirare numerose opere di arte moderna e contemporanea con una collezione che vanta 15.000 elementi tra sculture, dipinti, opere e disegni dei principali artisti del 1900 come gli artisti metafisici De Chirico, Carrà e Rotta e Depero, esponente della corrente futurista. Nelle sale del museo sono altresì presenti alcune prestigiose opere delle collezioni private VAF-Stiftung e Talamoni.

Orari: Lunedì: chiuso, da Martedì a Domenica: 10:00-18:00, Venerdì: 10:00-21:00;
Biglietti: Intero: 11 euro, Ridotto: 7 euro, Biglietto famiglia: 22 euro;
Indirizzo: Corso Bettini 43, 38068 Rovereto (TN).

Campana dei Caduti

Costruita a Trento nel 1924 secondo il progetto di Antonio Rossaro, la Campana dei Caduti di Rovereto fu fusa utilizzando il bronzo ricavato dai cannoni utilizzati durante gli scontri della Prima Guerra Mondiale. Nota anche con il nome di Maria Dolens, la Campana sormontava la torre del Castello della città. Durante il 1939 essa venne fusa a Verona per poi essere riportata a Rovereto nel 1940, e poi nel 1960 a Reggio Emilia per via di una forte incrinatura che ne aveva compromesso la struttura. La campana attualmente ammirabile fu benedetta da Papa Paola VI e successivamente collocata a Miravalle.

  • Orari: a Novembre a Febbraio: 9:00-16:30, da Marzo a Aprile: 9:00-18:00, da Maggio a Settembre: 9:00-19:00, Apertura serale (dal 21 Giungo al 21 Settembre): 21:00-22:00, il suono della Campana si tiene alle 21:30;
  • Biglietti: Adulti: 4 euro, Ragazzi (da 6 a 18 anni): 2 euro, Bambini (età inferiore a 6 anni): ingresso gratuito;
  • Indirizzo: Colle di Miravalle 38068 – Rovereto (TN).

Museo Storico Italiano della Guerra

Situato all’interno delle sale del Castello di Rovereto, rocca veneziana nella Regione Trentino, presenta al suo interno una vasta collezione di reperti e ritrovamenti bellici delle guerre coloniali e della Seconda Guerra Mondiale. Ogni elemento presente nella struttura quattrocentesca che ospita l’esposizione è stato donato da associazioni locali, privati o enti pubblici. Passeggiando per le sale è possibile ammirare uniformi, cimeli, armi, oggetti utilizzati nelle trincee, diari e ricordi dei soldati, opere d’arte e fotografie.

  • Orari: Lunedì (non festivi): chiuso, da Martedì a Domenica: 10:30-18:00;
  • Biglietti: Intero 9 euro, Ridotto 7 euro;
  • Indirizzo: Via Castelbarco, 7 38068 Rovereto (TN).

Castello di Rovereto

Splendido esempio di architettura alpina del tardo Medioevo, il Castello di Rovereto, costruito durante il 1300 per opera dei Castelbarco, offre la possibilità ai visitatori di vivere un’esperienza autentica tra cunicoli, torri e cannoniere. Infatti, dopo la conquista dei Veneziani avvenuta nel 1400, la struttura diventò una rocca militare e, nel 1500, passo agli Asburgo che sconfissero in Veneziani e lo ebbero in possesso fino alla fine delle guerra.

  • Orari: Lunedì (non festivi): chiuso, da Martedì a Domenica: 10:30-18:00;
  • Biglietti: Intero: 9 euro, Ridotto: 7 euro;
  • Indirizzo: Via Castelbarco, 7 38068 Rovereto (TN).

Cosa fare a Rovereto

Visita al Castello di Avio

Al confine tra il Trentino e il Veneto, nei pressi di Rovereto, è possibile visitare il Castello di Avio. Costruito nel periodo romano, venne arricchito da mura e palizzate in legno tra il 1000 e il 1100. Non solo, alla struttura centrale venne aggiunto anche il mastio e solo successivamente, su commissione di Casterlbarco Azzone, venne eretto il Palazzo signorile con le mura. La struttura divenne, nel periodo feudale, la corte di Guglielmo II.

Giornata sul Lago di Cei

Gli amanti della natura non potranno non amare il Lago di Cei. Situato a poca distanza da Rovereto, sulle montagne, questo specchio d’acqua di modiche dimensioni offre ai visitatori un panorama mozzafiato. I boschi verdeggianti che lo circondano, le ninfee e la natura incontaminata creano un’atmosfera unica e rilassante.

Degustazione di vini alla Cantina Salizzoni

Presso la Cantina Salizzoni è possibile conoscere e degustare vini locali come il Marzemino, il Lagrein, lo spumante Trento Doc. Un percorso tra le eccellenze enogastronomiche del territorio e le curiosità sulla produzione e sulla conservazione del vino.

Rovereto come arrivare

Treno
Per raggiungere Rovereto in treno è necessario utilizzare la linea Bologna-Brennero. La stazione è servita da autobus e taxi che collegano la Val di Gresta, le valli Leno e Vallarone e Bretonico.

Aereo
• Aeroporto di Verona (Valerio Catullo) distante circa 70 km: servizio navetta per la stazione di Verona, attivo dalla 6:30 alle 23:25 con partenze ogni 20 minuti;
• Aeroporto di Venezia (Marco Polo) distante circa 175 km: servizio navetta perraggiungere la stazione ferroviaria di Venezia Santa Lucia e Mestre;
• Aeroporto di Milano (Linate) distante circa 225 km: servizio navetta per raggiungere il centro di Milano (e la stazione centrale), attivo 24 ore al giorno con partenze ogni 20/30 minuti;
• Aeroporto di Milano (Malpensa) distante circa 240 km: servizio navetta per raggiungere il centro di Milano (e la stazione centrale), attivo 24 ore al giorno con partenze ogni 20/30 minuti;
• Aeroporto di Bolzano distante circa 80 km;
• Aeroporto di Bergamo (Orio al Serio) distante circa 150 km: servizio navetta per la stazione di Bergamo e Milano Centrale attivo dalle 6:00 alle 00:15 e dalle 4:30 alle 1:00 con partenze ogni 20 minuti.

Auto
In base alla propria provenienza (nord o sud) è necessario percorrere l’Autostrada del Brennero A22 fino all’uscita Rovereto Nord o Rovereto Sud. Seguire poi le indicazioni per il centro città o per il luogo di interesse che si intende raggiungere.

Rovereto cosa e dove mangiare

I piatti tipici trentini e più in particolare della zona di Rovereto sono molteplici.

Tuttavia i più apprezzati sono:

  • canederli: tipici gnocchi di patate arricchiti con speck e formaggi locali ma anche con prezzemolo e cipolla. La particolarità di questo piatto è la possibilità di servirlo in numerose varianti: con il brodo, con la fonduta di formaggi, con i funghi ma anche con stufati, contorni e con il gulash;
  • baccalà alla trentina: baccalà cotto al forno e servito con patate e sedano rapa;
  • strudel: dolce di pasta arrotolata che nella sua versione originale viene farcito con mele, uvetta, cannella e pinoli. Nelle pasticcerie locali è tuttavia possibile gustare varianti con ripieno di frutti di bosco, pere e albicocche;
  • torta di grano saraceno: dolce caratterizzato da un sapore rustico e autentico, farcito con marmellata di mirtilli rossi;

I migliori ristoranti in cui gustare questi e numerosi altri piatti tipici sono:

  • Osteria del Pettirosso Rovereto: ricavato all’interno di antiche cantine si distingue per l’arredamento moderno e l’atmosfera accogliente (Corso Bettini, 24 Rovereto);
  • Trattoria Da Christian Rovereto: ambiente rustico e semplice, piatti della tradizione e prezzi competitivi (Via Orefici, 17 Rovereto).

Rovereto dove dormire

La città di Rovereto e le zone limitrofe sono ricche di strutture ricettive pensate per ogni esigenza. Si trovano infatti hotel, bed and breakfast, appartamenti e agriturismi con camere tra i 60 e i 150 euro a notte, sia nel contesto cittadino che in prossimità dei vicini laghi e delle montagne.



Booking.com

Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento

Sviaggiare.it
Logo