Cosa vedere a Torino in due giorni

Siete a Torino per un weekend? In questo post vi daremo alcuni suggerimenti su come visitarla nei suoi posti più significativi.

Se volete visitare una città come Torino in due giorni dovrete, gioco forza, scegliere accuratamente una zona e concentrare le vostre attenzioni sui monumenti e le attrazioni principali, quelle che assolutamente non potete perdere. Questo articolo sarà principalmente focalizzato su Centro e dintorni.

Leggi di più –> Torino, la guida di viaggio

Cosa vedere a Torino in due giorni: itinerario a piedi

Veniamo ora al dunque, con le tappe di un itinerario che vi permetterà di visitare il meglio di Torino in due giorni.

Per redarre questa guida, supponiamo che voi alloggiate al Centro, o che comunque arriviate la mattina in città attraverso una delle principali stazioni ferroviarie (Porta Nuova o Porta Susa).

Primo giorno

Cioccolateria Guido Gobino

Volete iniziare rifacendovi la bocca? Vi consigliamo un salto in una delle migliori cioccolaterie storiche della città di Torino. Guido Gobino, succeduto al padre Giuseppe, in questo locale aperto dal 1980 vi farà gustare alcune delle delizie più famose del capoluogo torinese fatte a regola d’arte. Al mattino è anche il momento migliore se volete fare acquisti golosi da portare a casa come souvenir, perché durante il giorno questa cioccolateria è letteralmente presa d’assalto.

Museo Egizio

A due passi da Gobino trovate il Museo Egizio, il più grande e importante dopo quello del Cairo. Il biglietto intero costa 13 euro, poi ci sono varie fasce di riduzione in base all’età dei ragazzi e dei bambini. Ci sono più di 3000 reperti esposti e 10000 metri quadri di superficie visitabili su 4 piani di un edificio che è stato recentemente ristrutturato. Calcolate anche per questa visita circa 2 ore e mezza, massimo 3; se viaggiate nel weekend potreste trovare molta coda, quindi o comprate i biglietti online oppure passate a prenderli con largo anticipo per evitare gli orari di punta in biglietteria.

Info Utili:

  • Lunedì: dalle 9.00 alle 14.00
  • Martedì: dalle 09.00 alle 18.30
  • Mercoledì: dalle 09.00 alle 18.30
  • Giovedì: dalle 09.00 alle 18.30
  • Venerdì: dalle 09.00 alle 18.30
  • Sabato: dalle 09.00 alle 18.30
  • Domenica: dalle 09.00 alle 18.30

Tariffe e riduzioni:

  • Biglietto intero: 13 €
  • Biglietto ridotto (1): 9 € (per i giovani dai 15 ai 18 anni e per i giornalisti muniti di tessera valida)
  • Biglietto ridotto (2): 1 € (per i bambini e ragazzi da 6 a 14 anni)
  • Biglietto ridotto scuole (1): 1 € (per i gruppi scolastici con bambini dai 6 ai 14 anni e 2 insegnanti accompagnatori)
  • Biglietto ridotto scuole (2): 4 € (per i gruppi scolastici delle scuole superiori e 2 insegnanti accompagnatori)
  • Biglietto gratuito: per i bambini fino a 5 anni, i grandi invalidi e il loro accompagnatore, i membri dell’International Council of Museums (ICOM), i possessori dell’Abbonamento Musei Torino Piemonte o della Torino+Piemonte Card)

La mattina sarà presumibilmente finita, quindi potete pranzare in uno dei ristoranti di zona.

Il pomeriggio dedicatelo alle tante ed eleganti piazze di Torino, iniziando dalle più importanti.

Piazza San Carlo

Ecco il salotto di Torino: Piazza San Carlo, delimitata dai portici che ospitano alcuni dei caffè storici della città. Per una buona cioccolata calda (il cioccolato piemontese è uno dei più buoni d’Italia, soprattutto quello fondente con le nocciole delle Langhe) sedetevi da Neuv Caval ‘D Brons oppure al Caffè San Carlo: in entrambi si respira un’altra epoca!

Piazza Castello

Da Piazza San Carlo potete dirigervi (dando un’occhiata anche alla bellissima Piazza Carignano) verso Piazza Castello lungo l’ultimo tratto di Via Roma; si tratta di una delle piazze più grandi d’Italia, il cosiddetto “salotto di Torino”. Una volta arrivati vedrete stagliarsi davanti a voi il maestoso Palazzo Reale, la cupola del Duomo e Palazzo Madama. Torino è una città molto signorile, e ve ne accorgerete soprattutto dalle sue imponenti ed eleganti piazze.

Via Po

Una delle quattro principali vie che si diramano da Piazza Castello (le altre sono via Pietro Micca, via Roma e la lunghissima via Garibaldi). È una via, come tante altre a Torino, in cui è possibile camminare comodamente anche quando piove, grazie ai larghi portici che la percorrono.

Piazza Vittorio Veneto

Da via Po si sbuca in quest’altra piazza enorme, teatro di grandi eventi e manifestazioni durante tutto l’anno. Affacciatevi sul Po, in fondo alla piazza: sulla collina potete vedere il Monte dei Cappuccini e sulla vostra destra, in lontananza, il Parco del Valentino, un altro luogo imperdibile che però richiede più tempo.

Monte dei Cappuccini

Per finire la ricca giornata in bellezza, vi proponiamo quindi una salita sulla collina torinese per arrivare fino al più accessibile Monte dei Cappuccini. Si tratta di uno dei luoghi più panoramici di Torino da cui poter godere di una splendida vista sulla città, magari al tramonto e magari in dolce compagnia.

A questo punto, dopo la bella scarpinata ci vuole una tipica cena di cucina torinese!

Secondo giorno

Caffè Al Bicerin

Apriamo anche la seconda giornata come la prima. Una tappa obbligatoria per una colazione torinese è il Bicerin. Aperto fin dal 1793, il Bicerin è uno dei caffè storici del capoluogo piemontese (prediletto, fra gli altri, da Camillo Benso di Cavour) e luogo natale del Bicerin. Si tratta di una bevanda calda a base di caffè, cioccolata e crema di latte la cui ricetta originale è custodita gelosamente da questo caffè. Non potete passare a Torino e non assaggiare questa delizia magari insieme ad un piatto misto di biscotti secchi piemontesi di produzione artigianale.

Duomo di Torino

Potete poi dirigervi a piedi verso via XX Settembre per vedere il Duomo della città. Si tratta dell’unica chiesa in stile rinascimentale di Torino dove è inoltre custodita la Sacra Sindone.

Mole Antonelliana e Museo del Cinema

Rimettetevi in cammino attraversando i Giardini Reali Superiori e trovando la Mole Antonelliana, simbolo di Torino e sede del Museo Nazionale del Cinema, unico museo dedicato alla settima arte in Italia. Potrete passare qualche ora tra cimeli, lanterne ottiche, attrezzature cinematografiche antiche e moderne. Eventualmente potete salire in cima alla Mole con l’ascensore panoramico per godere di una splendida vista sulla città.

E’ ora di pranzo, quindi potete rifocillarvi in uno dei tanti ristoranti in zona.

Per il tour pomeridiano vi suggeriamo due varianti, una con la pioggia e una con il sole.

Info Utili:

  • Lunedì: dalle 9.00 alle 20.00
  • Martedì: chiuso
  • Mercoledì: dalle 9.00 alle 20.00
  • Giovedì: dalle 9.00 alle 20.00
  • Venerdì: dalle 9.00 alle 20.00
  • Sabato: dalle 9.00 alle 23.00
  • Domenica: dalle 9.00 alle 20.00

Tariffe e riduzioni:

  • Biglietto intero: 11 €
  • Biglietto ridotto: 9 € (età inferiore a 26 anni, gruppi min. 15 persone con prenotazione obbligatoria)
  • Biglietto scuole: 3,50 € (valido solo per i gruppi scolastici)
  • Biglietto Museo + Ascensore Intero: 15 €
  • Biglietto Museo + Ascensore Ridotto: 12 € (età inferiore a 26 anni, gruppi min. 15 persone con prenotazione obbligatoria)
  • Biglietto Gratuito: per i bambini fino a 5 anni, per i disabili e accompagnatore, per i possessori dell’Abbonamento Musei Torino e per i possessori della Torino+Piemonte Card.

Museo del Risorgimento

Se il tempo non è dei migliori o semplicemente se siete appassionati di musei e di storia, vi consigliamo il Museo del Risorgimento Italiano. Risalendo Via Po verso Piazza Castello ritornerete in Piazza Carignano dove si trova Palazzo Carignano che ospita questo eccezionale museo. Spulciate tra armi, dipinti, documenti, vessilli per riscoprire la storia d’Italia e d’Europa. Nel museo è inoltre conservata la Camera dei deputati del Parlamento Subalpino.

Parco del Valentino

Se il tempo è clemente e se avete voglia di riposarvi all’ombra di un albero e su un bel prato verde, il Parco del Valentino fa al caso vostro. E se dopo esservi riposati volete proseguire il tour alla scoperta della città di Torino, il Parco del Valentino riserva molte sorprese. Qui potrete trovare lo splendido Giardino Roccioso, il Borgo Medievale, la Fontana dei Dodici Mesi e il Castello del Valentino, una delle residenze sabaude del Piemonte.

Fine giornata

Un modo più torinese di concludere la giornata non c’è. Parliamo del mitico aperitivo o apericena per recuperare le fatiche della giornata appena terminata è d’obbligo. Ce ne sono di ottimi nel quartiere di San Salvario (tranquillizzatevi è vicino al Parco del Valentino).

Fateci sapere cosa ne pensate

Lascia un commento