Terme in Val D’Orcia: tutto quel che c’è da sapere

Il vasto territorio della Val d’Orcia offre diverse possibilità per chi la sceglie come meta per il proprio viaggio. Un luogo perfetto anche per chi è in cerca di relax, che potrà rinfrancare anima e corpo nelle terme naturali della Val d’Orcia.

Storia termale della Val D’Orcia

In passato, quasi cinque milioni di anni fa, in Val d’Orcia era attivo il vulcano dell’Amiata, le acque piovane penetrando in profondità diedero vita a sorgenti e ruscelli, quelle che ancora oggi vengono a contatto con l’attività vulcanica riaffiorano in terapeutiche sorgenti termali, ricche di calcio, zolfo e fanghi naturali.

Le proprietà curative di queste sorgenti erano note già agli Etruschi, che si bagnavano nelle sorgenti di Bagno Vignoni, abitudine che venne poi conservata anche dai romani che amavano questi luoghi.

Terme in Val D’Orcia – Dove Sono

I principali luoghi in cui potete scegliere di immergervi nelle acque termali della Val d’Orcia sono: Bagno Vignoni e i Bagni San Filippo, entrambi offrono luoghi magici e scorci suggestivi.

L’antico borgo romanico di Bagno Vignoni, nel comune di San Quirico d’Orcia, ospita la Piazza delle Sorgenti una vasca che misura 49 metri di lunghezza per 29 di larghezza e che raccoglie l’acqua che sgorga a una profondità di 1000 metri ad una temperatura di circa 50°. L’origine vulcanica rende queste acque ricche di solfato di magnesio e solfato di calcio, per questo vengono usate per bagni e fanghi nella cura delle malattie artroreumatiche e nevralgiche, oltre che per inalazioni e irrigazioni.

Intorno alla vasca naturale in cui sgorgano le acque termali si affacciano alcuni dei monumenti principali, come il porticato di Santa Caterina e la Chiesa di San Giovanni Battista. Non perdetevi lo spettacolo notturno offerto dalla natura, quando i vapori si alzano dalla Piazza delle Sorgenti e avvolgono nella nebbia il paese.

Se volete godervi il verde dei boschi la stazione termale dei Bagni di San Filippo è quello che fa per voi. Questo borgo, nel comune di Castiglione d’Orcia e ai piedi del monte Amiata, ospita un magnifico complesso di depositi calcarei frutto delle acque che sgorgano dalle rocce, che creano grandi formazioni rocciose lungo il torrente Rondinaia, detto “Fosso bianco” qui i bianchi depositi calcarei formano delle piccole cascate di acqua calda.

La più spettacolare di queste formazioni è quella denominata la “Balena bianca”, un’enorme cascata naturale di acqua termale, ricca di zolfo e bicarbonato dalla temperatura di 48°c.

Secondo la leggenda è in questo luogo che San Filippo Benizzi decise di nascondersi per sfuggire alla nomina a Papa del conclave. La Grotta del Santo è visitabile ancora oggi e contiene un busto in gesso del Settecento che rappresenta Filippo e un crocifisso in legno custodito dentro un tabernacolo, secondo la tradizione popolare opera dello stesso eremita.

Queste acque hanno dato ristoro anche a Lorenzo Il Magnifico, al Granduca Ferdinando II e vennero ristrutturate a metà del cinquecento da Cosimo I dè Medici.

Le acque della sorgente di Bagni San Filippo sono classificate come solfureo-solfato-bicarbonato ipertermale e sono indicate per balneoterapia, fango-balneoterapia, inalazioni, cura delle malattie osteo-neuro-articolari, malattie dell’orecchio, naso e gola, nelle malattie dell’apparato respiratorio e nelle malattie dermatologiche.

Terme in Val D’Orcia – Dove alloggiare nelle vicinanze

Dove dormire a Bagno Vignoni

Hotel Adler Thermae

hotel adler thermae

Per chi è in cerca di coccole e lusso il luogo adatto è l’Hotel Adler Thermae, questo albergo può vantare oltre 1.000 m² di piscine coperte e all’aperto con viste panoramiche sulla campagna toscana. Il complesso, immerso nel verde, sorge nelle immediate vicinanze del borgo,le piscine termali presentano una temperatura dell’acqua di circa 36 °C, la piscina sportiva utilizza invece acqua dolce a 28 °C. L’offerta comprende massaggi, sauna finlandese, sauna al vapore, bagno turco, programmi sport e fitness, trattamenti anti-invecchiamento, anti-stress, Ayurveda ed altro ancora. Il costo del soggiorno include il WiFi, uno spuntino pomeridiano al bar e l’accesso alle piscine, alle saune e alla palestra.

Verifica disponibilità

hotel posta marcucci

Per chi vuole spendere (un po’) meno c’è l’Hotel Posta Marcucci, possiede una splendida piscina all’aperto con vista sulla Rocca di Tentennano.

Verifica disponibilità

Se volete sfruttare le terme pubbliche e non volete l’esperienza della Spa, ma non volete fare a meno dell’aspetto romantico, potete andare a La locanda del loggiato. Qui i proprietari hanno conservato la bellezza e fascino originali della struttura, con elementi caratteristici come il soffitto con travi in legno a vista e il pavimento d’epoca in cotto.

Verifica disponibilità

Dove dormire alle Terme di San Filippo

L’albergo “L’angolino delle Terme” si trova a soli 9 metri dai Bagni San Filippo e offre un balcone per godere la vista di questo spettacolo della natura.

Verifica disponibilità

terrazza su fosso bianco

La Terrazza su Fosso Bianco è una struttura che vi permetterà di osservare il magnifico panorama della zona dal suo balcone e di potervi tuffare nelle acque termali dei Bagni di San Filippo con una passeggiata di 200 metri.

Verifica disponibilità

L’albergo Terme di San Filippo & SPA offre un giardino con terrazza solarium, una piscina all’aperto e un centro Spa e benessere con trattamenti termali. Da qui, un percorso di 20 minuti in auto vi porterà a San Quirico D’Orcia, inoltre dista 30 km da Montepulciano. (la struttura è chiusa per ristrutturazione fino al 2020, vi consigliamo di contattarli per informazioni sulla riapertura).

Leggi di più –> I migliori agriturismi della Val D’Orcia

Tags:

Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento

Sviaggiare.it
Logo