Isole Tremiti: come arrivare, le migliori spiagge, dove alloggiare

Isole Tremiti dove si trovano? Storia

Le isole Trèmiti sono un arcipelago del mare Adriatico, a 22 km a nord del promontorio del Gargano e 45 km a est da Termoli.

L’arcipelago è composto dalle isole di:

  • San Nicola, sede comunale, dove si trovano i principali monumenti;
  • San Domino, la più grande e la più abitata, sulla quale sono insediate le principali strutture turistiche;
  • Capraia (detta anche Caprara o Capperaia), la seconda per grandezza, disabitata;
  • Pianosa, un pianoro roccioso anch’esso completamente disabitato e distante una ventina di chilometri dalle altre isole;
  • Il Cretaccio, un grande scoglio argilloso a breve distanza da San Domino e San Nicola;
  • La Vecchia, uno scoglio più piccolo del Cretaccio e prossimo a questo.

Come arrivare alle Isole Tremiti?

Le Isole Tremiti sono raggiungibili via aliscafo; i principali porti di partenza sono Rodi Garganico e Termoli, ma esistono tratte anche da Peschici, Manfredonia e Ortona.

Clicca qui per la migliori offerte di aliscafi per le Isole Tremiti.

Come muoversi alle Isole Tremiti?

Non è permesso di portare auto e moto sulle isole (possono farlo solo i residenti). Ti consigliamo di muoverti a piedi o noleggiare motoscafi per i numerosi tour marittimi disponibili nell’arcipelago.

Le migliori spiagge delle Isole Tremiti

Ricordati sempre che sei in un’Area marina protetta, che fa parte del Parco Nazionale del Gargano.

Cala delle Arene (San Domino)

Unica spiaggia di una certa dimensione nell’arcipelago, circondata dalle scogliere, i fondali digradano dolcemente.

  • Indicazioni
  • Tipologia: sabbia bianca
  • Accesso/Servizi: spiaggia attrezzata, presenza di ristoranti
  • Adatta per: famiglie, snorkeling

Cala dei Benedettini (San Domino)

Spiaggia di scoglie e rocce, l’acqua digrada dolcemente fino a sei metri, per poi sprofondare ripidamente.

  • Indicazioni
  • Tipologia: roccia
  • Accesso/Servizi: raggiungibile a piedi, spiaggia attrezzata, noleggio gommoni
  • Adatta per: tuffi, snorkeling

Cala dei Turchi (Caprara)

Suggestiva cala rocciosa incastonata in una vasta insenatura protetta dai venti, nei pressi della quale si trova uno dei relitti marini più importanti dell’arcipelago. Mare sempre molto calmo.

  • Indicazioni
  • Tipologia: roccia
  • Accesso/Servizi: raggiungibile a piedi, spiaggia libera
  • Adatta per: tuffi, snorkeling

Cala Pietre di Fucile (Caprara)

Deve il nome ai monaci che anticamente utilizzavano le pietre tonde di questo litorale come munizioni per i cannoni. La spiaggia è delimitata da rocce e scogli ed è bagnata da un bel mare azzurro, cristallino e trasparente, con fondali digradanti, ideale per nuotare e fare il bagno.

  • Indicazioni
  • Tipologia: ciottoli
  • Accesso/Servizi: raggiungibile in barca, spiaggia libera
  • Adatta per: snorkeling

Cala dello Spido (San Domino)

Il mare che bagna questo tratto di costa è straordinariamente turchese, cristallino e trasparente, piccolo paradiso per gli amanti dello snorkeling.

  • Indicazioni
  • Tipologia: roccia
  • Accesso/Servizi: raggiungibile via mare e a piedi, spiaggia libera
  • Adatta per: snorkeling

Dove alloggiare alle Isole Tremiti?

Se stai cercando dove dormire alle Tremiti, controlla le offerte sempre aggiornate per periodo nella mappa sottostante.

Booking.com

Isole Tremiti cosa vedere: le migliori attrazioni

Grotta del Bue Marino

E’ una delle più note grotte dell’arcipelago, una cavità rocciosa naturale alta fino a 14 m e lunga circa 70.

Santuario di Santa Maria a Mare

Si trova a San Nicola, sorge a picco sulla costa dell’isola da oltre 1.000 anni. Fu rifugio contro le invasioni turche del 1567 e contro gli inglesi nel periodo di Napoleone. All’interno anche un prezioso pavimento a mosaico recentemente restaurato.

Pineta di San Domino

Costituita principalmente da Pini di Aleppo, arricchisce la fauna dei San Domino. Da qui si diramano tre sentieri che conducono all’esplorazione a piedi di tutta l’isola

Castello dei Badiali

Fa parte del complesso difensivo dell’isola di San Nicola e fu costruito per volere di Carlo d’Angiò, poi ampliato fino a diventare una fortezza inespugnabile.

Area archeologica e Tomba di Diomede

Comprendono una domus romana e una necropoli.

Cose da fare alle Isole Tremiti e dintorni

Tags:

Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento

Sviaggiare.it
Logo