Isola di Hvar: tutto quel che c’è da sapere

L’isola di Hvar è la più famosa delle isole croate, meta mondana di turismo proveniente da tutto al mondo, grazie alle attrazioni naturali, al bel mare e ai tanti eventi culturali che vi si tengono.

Isola di Hvar: storia e origini

Hvar è la quarta isola della Croazia per dimensioni e si trova nella Dalmazia Centrale. A causa della sua posizione molto importante, nel bel mezzo delle rotte marittime principali, la storia ha lasciato qui molte tracce, forse più di ogni altra isola dellʼAdriatico. Le lotte costanti per il potere, che sono state condotte su questo territorio tra vari conquistatori, sono un ulteriore prova dellʼimportanza e valore che questa zona ha sempre avuto.

Dopo i periodi greco e romano, nel Medioevo l’arrivo dei Croati fu cruciale per lo sviluppo culturale dell’Isola: il cristianesimo si ramifica in tutti gli strati sociali, la cui tradizione eʼ mantenuta fino ad oggi (funerali, processioni, tra i quali, quella specifica di “dietro la croce”, svolta durante la Grande Settimana).

Nel 1420 Hvar venne conquistata dai Veneziani, che ne fecero uno snodo cruciale per il loro traffico commerciale (e non solo) via mare. Sul finire del Settecento l’isola passò in mani austriache, per poi confluire nella nascente nazione jugoslava. Il resto è storia recente.

Isola di Hvar: come arrivare

L’Isola di Hvar è raggiungibile via traghetto da Spalato o Drvenik. Venendo dall’Italia, quindi, dovete prima raggiungere queste città.

Come raggiungere Spalato

Aereo

L’aeroporto di Spalato si trova a Resnik, appena fuori della città di Kastela. Si trova a 24 km da Spalato e 6 km da Trogir. E’ raggiungibile dai principali aeroporti italiani con compagnie come Croatian AirlinesAlitaliaVueling o Iberia.

Se si vuole raggiungere il centro città, l’autobus dell’aeroporto si trova fuori dal terminal. Più informazioni su orari di autobus dall’aeroporto di Spalato si possono vedere qui.

Autobus

Spalato è una città molto ben collegata con gli autobus con tutte le città in Croazia e ha una buona connessione internazionale. La stazione principale degli autobus si trova vicino al centro della città e il porto dei traghetti.

Flixbus collega le principali città italiane con Spalato, con una tratta diretta. Clicca qui per maggiori dettagli.

Automobile

Se arrivate in autostrada (sia da Zagabria o Ragusa) l’uscita autostradale è Dugopolje. Dall’uscita dell’autostrada la strada è veloce (per lo più due corsie in entrambe le direzioni) e la distanza è 15 chilometri.

Il Traghetto da Spalato a Hvar

Il traghetto che parte da Spalato arriva al porto di Stari Grad in 120 minuti.

Fuori stagione i traghetti da Spalato partono con una frequenza di 3/4 volte al giorno, mentre durante la stagione estiva i traghetti da Spalato hanno frequenza di 4/7 partenze al giorno.

Maggiori dettagli qui.

Traghetti da Ancona a Hvar

D’estate viene attivata anche una tratta internazionale che collega Ancona all’isola di Hvar. Maggiori dettagli qui.

Isola di Hvar: cosa vedere

Come scrivevamo in apertura, sull’Isola di Hvar c’è molto da vedere, non solo il mare! Si spazia dalla storia, all’architettura, finendo ovviamente in punti d’interesse tipicamente naturalistico.

Hvar città

Hvar città è l’insediamento più grande e più importante nonchè il cuore turistico dell’isola – le maggiori attrazioni sono il clima, le bellezze naturali, numerosi e ottimi hotel, senza dimenticare i ristoranti dall’eccellente cucina.

La Fortezza

La Fortezza o Cittadella si trova in cima alla collina sopra la Città vecchia. Venne costruita agli inizi del XVI secolo e ricostruita dopo che un esplosione nel magazzino della polvere da sparo la distrusse nel 1579, ma deve il suo aspetto finale a numerose successive modifiche.
Le mura vennero rinforzate dai Francesi, le baracche e le torri di sentinella vennero costruite dagli Austriaci e oggi ospita una collezione di anfore e oggetti antichi e Medievali. La vista che si gode dalla Fortezza è impareggiabile.

Cattedrale di Santo Stefano

Si trova nella parte orientale della piazza principale. Costruita sui resti di una chiesa preesistente del VI secolo, deve il suo aspetto attuale a opere compiute nel XVI e XVII secolo.

Arsenale e Teatro

L’Arsenale è stato costruito nel XIII secolo – nel 1612 al primo piano del’edificio venne costruito il teatro. E’ uno dei più antichi d’Europa.

Monastero Francescano

Si trova nella parte orientale della città ed è stato costruito nel XV secolo come ricovero per i marinai. All’interno del Monastero sono state allestite tre mostre permanenti di quadri, manoscritti, antiche monete e incunaboli.

Palazzo Hektorovic

Uno degli edifici gotici più belli della città la cui costruzione cominciò nel 1463 e non venne mai terminata.

Sucuraj

Sucuraj è un piccolo villaggio turistico e di pescatori situato sulla punta orientale dell’isola.
Il clima mite e l’aria rurale sono le caratteristiche di questo paese circondato da tre lati dal mare, dalle spiagge e da bellissime baie.
Sucuraj ha più di 2300 anni di storia: è infatti il primo insediamento conosciuto degli Illiri, dimora della regina Teuta nel III secolo a.C.

Chiesa di Sant’Antonio

Costruita nel 1663 durante il dominio Veneziano, si trova nel punto dove si incontravano tre confini, quello Veneziano, quello Turco e quello dello Stato di Dubrovnik.
Molti profughi raggiunsero Sucuraj nella loro fuga dai Turchi diventando abitanti di Sucuraj e costruirono questa chiesa con campanile barocco che oggi ospita una ricca collezione archeologica.

Faro

Sulla punta orientale dell’isola si trova il faro costruito nel 1889 – vicino a questo faro ce n’è un secondo più antico distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale.

Fortica

Durante le guerre tra i Veneziani e i Turchi Sucuraj venne data alle fiamme e saccheggiata per 3 volte – per questo motivo venne costruita la fortezza o Fortica nel 1613.
La fortificazione venne a sua volta danneggiata durante la Seconda Guerra Mondiale.

Monastero Francescano

L’edificio originale venne costruito in data non certa, ma la prima ricostruzione è del 1309 e l’ultima ristrutturazione è del 1994.

Stari Grad

Stari Grad o antica Pharos è città e porto della parte nordoccidentale dell’isola Hvar: è sede del più antico insediamento dell’isola e uno dei primi delle isole dell’Adriatico. I suoi abitanti si occupano sopratutto di agricoltura, coltivando viti, olivi e alberi da frutta, pesca e negli ultimi anni anche di turismo. Nel periodo estivo vengono organizzati numerosi eventi tra cui anche la maratona di nuoto Pharos Marathon.

Tvrdalj di Petar Hektorovic

E’ la dimora fortificata di Petar Hektorovic, poeta (1487-1572), autore del primo poema epico della Letteratura Rinascimentale Croata “Pesca e conversazioni sulla pesca”.

Resti dell’antica città di Pharos

Si tratta di una delle più antiche città dell’isola fondata dai Greci nel 385/384 a.C. come città indipendente.

Jelsa

Jelsa è un piccolo porto che si trova nella parte centrale della costa settentrionale dell’isola, è un importante centro turistico con una ricca tradizione.
In estate vene organizzato un ricco cartellone di eventi.

Chiesa di San Giovanni

Questa chiesa con la piazza che la circonda e la chiesa parrocchiale è una delle più armoniose e antiche parti di Jelsa. La chiesa venne costruita nel XV secolo.

Vrboska

Vrboska è un piccolo paesino con porto che si trova in una baia stretta e articolata nella parte centrale della costa settentrionale,  circondato da vigneti, oliveti e folte foreste di pini.
Gli abitanti di Vrboska si occupano soprattutto di allevamento e agricoltura, con particolare cura nella coltivazione di viti e olivi, ma anche di pesca e negli ultimi anni anche turismo.

Chiesa fortificata

La chiesa fortificata venne costruita nel 1575 quando la vecchia chiesa di Santa Maria venne dotata di fortificazioni – è uno dei panorami più impressionanti dell’isola Hvar e si trova in un punto sopraelevato in centro paese.

Ponti

Vrboska si trova sui lati di una lunga e profonda insenatura di mare, e le due sponde sono collegate da piccoli ponti che danno al paesino un fascino particolare.

Milna

Milna si trova a 6 km dalla città di Hvar in una baia protetta con due spiagge di sabbia separate l’una dall’altra da una pineta.
E’ una località piacevole per trascorrervi sia il periodo estivo che l’inverno, ha un negozio di generi alimentari e sette ristoranti oltre a bellissime spiagge nelle vicinanze.

Sveta Nedilja

Sveta Nedilja è un piccolo villaggio sulla costa meridionale dell’isola Hvvar ai piedi del monte San Nicola (626 m) e a 12 km dalla città di Hvar, direzione est. Ha circa 160 abitanti impegnati nell’agricoltura e nel turismo. La costa intorno a Sveta Nedilja è ricca di baie di ciottoli fini raggiungibili tramiti sentieri costieri, mentre taxi boat portano alla vicina isola Scedro.

Bogomolje

Bogomolje è un piccolo paesino che si trova nella parte orientale dell’isola Hvar a 19 km da Sucuraj (direzione ovest) e 32 km da Jelsa (direzione est). Il paese si trova nell’entroterra dell’isola, ma ha spiagge e baie sia nella parte sud che nella parte nord e fa parte del municipio di Sucuraj.

Gdinj

Il paesino di Gdinj si trova sulla strada principale a est di Zastraszisce ed è formato per lo più da case di pietra con balconi e cortili dove abbondano piante aromatiche e di decoro. La chiesa barocca di San Giorgio costruita nel XVI secolo si trova a 800 m dal centro del paese ed è circondata da cipressi. Si tratta di una località molto tranquilla con alcuni ristorantini e piccoli negozi di alimentari (ufficio postale, banca, punto si primo soccorso e benzinaio si trovano infatti a Jelsa).

Ivan Dolac

Sulla sponda meridionale di Hvar, non lontano da Sveta Nedjelja si trova questo tranquillo villaggio dalle alte scogliere e circondato da vigneti: le case sono di pietra, costruite secondo il tipico stile Dalmata. In paese ci sono anche alcuni ristoranti e negozietti di alimentari (il centro più attrezzato è Jelsa), ma il punto di forza di Ivan Dolac sono sicuramente le bellissime spiagge di ciottoli! Per raggiungere Ivan Dolac basta seguire la strada che da Jelsa conduce al tunnel che porta nella parte sud dell’isola.

Isola di Hvar: le spiagge

Le spiagge sull’isola di Hvar sono soprattutto rocciose e di ciottoli più meno grossi, circondate da foreste di pini, ma ci sono anche diverse spiagge di sabbia nella parte settentrionale dell’isola per via dell’erosione dovuta alle onde alte e violente provocate dai venti settentrionali (la bora).

Qui anche i ciottoli sono più piccoli e queste spiagge sono molto apprezzate da famiglie con bambini che si possono divertire a giocare con la sabbia: il mare è poco profondo per diversi metri dalla riva e ben si adatta anche ai nuotatori meno esperti.

Spiagge di sabbia si trovano vicino a Jelsa, vicino a Sucuraj ed eccezionalmente sulla costa meridionale dell’isola presso la baia Cesminica.

Alle Isole Spalmadore ci sono alcune delle migliori spiagge di Hvar. Jerolim è una famosa spiaggia per naturisti. Si raggiunge dal Porto di Hvar con il traghetto quotidianamente. Dal porto della città di Hvar (Lesina) fino a Jerolim è in funzione una linea di vaporetti con diverse corse giornaliere.

Con questa crociera di un giorno, invece, potrete visitarle con più calma.

Tornando sull’isola di Hvar, ecco un rapido excursus, diviso per località.

Ådrilica è una caletta circondata dal bosco perfetta per lo snorkeling. Si raggiunge solo con i tour privati da Hvar. Palmisana è una spiaggia di sabbia che di raggiunge con traghetti quotidiani dal porto di Hvar.

Dubovica è forse la spiaggia più nota e fotografata di Hvar. E’ anche la più facile da raggiungere, direttamente dalla città vecchia di Hvar.

Lucisca si trova si trova nella parte meridionale dell’isola, vicino a Sveta Nedjelja.

Con questa magnifica escursione, potrete farvi un bel giro in motoscafo e visitarle tutte (o quasi).

Sucuraj è circondato dal mare da tre lati e ha più di 25 km di costa con molte spiagge tra cui Cesminica e Mlaska, entrambe di sabbia.
Stari Grad ha spiagge rocciose e terrazzate ed è famosa tra i sub per la ricchezza dei suoi fondali e del suo mare. Ha una spiaggia sabbiosa proprio vicino al molo dei traghetti – spiaggia Maslina – e altre spiagge di ciottoli sulla penisola Kabal.
Jelsa ha moltissime baie con spiagge di sabbia, roccia e ciottolini – le spiagge di sabbia sono Mina e Grebisce.
Vrboska ha spiagge di ciottoli e rocce piatte sulla penisola Soline e una spiaggia naturista (Zacevo).

Volete farvi un tour di un giorno della Grotta Blu e della Grotta Verde? Cliccate qui per prenotare.

In generale, se volete godervi il mare meno affollato la zona migliore è la parte est dell’isola, decisamente meno frequentata dai turisti.

Isola di Hvar: dove dormire

Se volete alloggiare sull’isola di Hvar ci sono soluzioni di tutti i tipi (Hotel, B&B, ecc…) e per tutte le tasche.

Hotel Adriana

Splendida struttura in riva al mare, dotata di una lussuosa Spa e sky bar, offre una vista indimenticabile sulla baia e sul centro storico di Hvar.

Clicca qui per verificare la disponibilità

Hotel Pharos

hotel pharos hvar

Comoda struttura, completamente ristrutturata di recente, immersa in una pineta, a pochi metri dal centro. L’hotel offre camere ampie e luminose, una piscina all’aperto, una zona bar, un ristorante e connessione WiFi gratuita nell’intero edificio.

Clicca qui per verificare la disponibilità

Appartamenti Tanya

Tanya apartments hvar

A due passi dal porto, il Tanya-Apartments and Rooms offre la connessione WiFi gratuita. Le camere includono un balcone, un armadio, l’aria condizionata e un bagno privato con set di cortesia.

Clicca qui per verificare la disponibilità

Hotel Villa Vista

hotel villa vista jelsa

Il Villa Vista vi regala una splendida veduta sulla baia di Jelsa e sul centro della città. I suoi appartamenti climatizzati vantano un balcone privato con vista mare. Gli ariosi e luminosi appartamenti del Vista Villa presentano una cucina ottimamente attrezzata con bollitore, frigo, macchina per il caffè e con tutti gli utensili necessari. Al loro interno troverete inoltre una sala da pranzo, una zona soggiorno separata con divani-letto, la connessione Wi-Fi gratuita e la TV satellitare. La struttura vi mette a disposizione un’ampia terrazza comune con barbecue e un servizio di noleggio biciclette in loco.

Clicca qui per verificare la disponibilità

Isola di Hvar: come muoversi

L’isola di Hvar non è piccola, non si può percorrere a piedi. Se non avete portato con voi l’automobile, dovrete necessariamente fare affidamento sui mezzi pubblici di trasporto. Per quanto riguarda il trasporto marittimo, i principali centri abitati – Hvar, Stari Grad e Jelsa – sono raggiunti direttamente dai traghetti. Per i restanti spostamenti, invece, ci sono gli autobus, che in alta stagione fanno un numero maggiore di viaggi (dovrebbero essere 6 al giorno da Hvar a Stari Grad).

Nelle città principali potete anche noleggiare scooter a circa 40 euro al giorno. Una buona alternativa per girare l’isola senza l’assillo degli autobus e muovervi agilmente tra una vacanza di mare al mattino e una vacanza di follie la sera.

Isola di Hvar: cosa e dove mangiare

Il buon cibo fa parte integrante della tradizione di Hvar: leggero, salutare e condito con olio d’oliva ed erbe dell’isola, accompagnato da un buon vino!

ristoranti dell’isola Hvar offrono un’ampia scelta di piatti, dal tipico menù per turisti a una varietà di specialità locali come il formaggio di pecora sott’olio, l’onnipresente cavolo in insalata, la “gregada”, un piatto tipico di pesci vari bolliti e accompagnati da patate, la rozada, una crema di latte e uova, il prosek, un vino-liquore simile allo sherry, la “Pecica na tecicu”, un formaggio fresco di capra fritto, insalata di polpo, zuppa di pesce con riso, e alcuni vini locali come Plenkovic o Plancic.

Eccovi una lista con i prezzi medi dei piatti nei ristoranti dell’isola, ricordando che un Euro vale circa 7-7,5 kune croate.

Insalata di polpo …………… 40,00kn-70,00kn 

Prosciutto dalmata 
…………… 60,00kn-80,00kn

Caprese
 …………… 60,00kn

Polpo sotto “peka” …………… 1 kg od 150,00 kn

Risotto al nero di seppia …………..25 dag od 60,00 kn

Risotto / Spaghetti …………… od 70,00 kn

Muscoli ………… 45,00kn-55,00kn

PESCE
Cernia con verdure …………25 dag od 70,00 kn

Frittura di pesce………………15 dag od 30,00 kn

Calamari grigliati/fritti …………… 75,00kn-85,00kn

GRANCHI
Gamberi alla griglia …………1 kg od 300,00 kn

Gamberetti alla griglia …………….140,00kn

Gamberetti na “buzaru” (cotti nel vino)…………… .130,00kn

Gamberetti fritti …………….120,00kn

Gamberetti al forno ……………1/2kg .190,00kn

Aragosta ……………1 kg .540,00kn

CARNE 
Piatto per due persone (grigliata di pesce mista, patate)…… 1 kg od 180,00 kn

Vitello sotto “peka”………………1 kg od 150,00 kn

Carne mista …………… 80kn

Agnello alla griglia …………… 1 kg od 140,00 kn

Bistecca al pepe ………… 110,00kn-130,00kn

Bistecca di manzo ……………………….od 120,00 kn

DOLCI 

Gelato…………… 15,00kn-20,00kn

Macedonia ……………15,00kn-25,00kn

Frittelle ……………20,00kn-30,00kn

Rozada dalmata ……………20,00kn-25,00kn

Dolce al cioccolato ……………20,00kn-25,00kn

Isola di Hvar: la vita notturna

La vita notturna dell’isola si concentra nella città di Hvar, dove trovate una bella scelta di locali, mentre per chi preferisce posti meno affollati ci sono sempre i bar e i ristoranti di Jelsa.
Stari Grad e Vrboska sono paesi tranquilli così come tutte le altre località dell’isola.

La vita notturna estiva di Hvar è ricchissima, c’è sempre qualche evento, qualcosa in programma e di solito feste e musica durano tutta la notte e si possono visitare numerosi pub, club, osterie e ristoranti.

A luglio e agosto la città è “in mano” ai giovani da tutta Europa, mentre durante il resto del’anno è frequentata da un diverso tipo di turisti, più interessati alle bellezze storiche e naturali di Hvar.

Ecco comunque una lista dei principali locali da “movida” che potrete frequentare a Hvar.

Carpe Diem Beach bar

Club estivo nella baia Stipanska che organizza feste da luglio ad agosto, raggiungibile in taxi boat dal porto di Hvar città: si gustano cocktail all’ombra dei pini con vista sulla spiaggia, il mare e i campi da beach volley.

Veneranda

Bar situato all’interno delle mura di un antico monastero con piscina e pista da ballo: si ascolta musica elettronica e dalla terrazza si possono vedere i migliori tramonti di Hvar.

Hula Hula beach bar

A 15 minuti di camminata verso la parte occidentale della città di Hvar, sulla passeggiata lungomare tra l’hotel Amfora e l’hotel Podstine si trova questo bar dall’arredamento rustico di legno con musica per rilassarsi.

Kiva bar

Rock bar la cui specialità è tequila-bum-bum con elmetto! E’ sempre molto affollato, ma anche chi si ferma sulle scale o fuori dal locale può ordinare da bere e divertirsi.

Fateci sapere cosa ne pensate

Lascia un commento