Grottammare: cosa vedere e fare, le migliori attrazioni ed esperienze

Nota come la Perla dell’Adriatico, Grottammare è un piccolo borgo di mare della provincia di Ascoli Piceno, noto per i suoi scorci mozzafiato, ma anche per il buon cibo, la storia e la cultura locale.

Inserito tra i borghi più belli d’Italia, l’antico centro marchigiano si districa tra antichi viali, ville in stile liberty, pinete, palme, oleandri, piante di agrumi e spiagge di sabbia finissima: insomma, il luogo perfetto per godersi una vacanza all’insegna del relax e del divertimento!
Vorresti trascorrere le tue vacanze a Grottammare? Scopri quali sono i posti da non perdere e le cose da fare in questo angolo di paradiso sull’Adriatico!

Consulta le migliori offerte di Hotel e B&B a Grottammare

Cosa vedere a Grottammare: Luoghi d’interesse

Grottammare vanta origini che affondano addirittura in epoca presteoirca e, nel corso dei secoli, la storia del comune si é legata a quella di personaggi celebri come Papa Sisto e Pericle Fazzini, a cui da i natali e il compositore Franz Liszt che se ne innamorò dopo un soggiorno estivo, ma non solo!

Il Borgo Medioevale

Situato ai piedi dell’altura del Monte Castello e costruito sulle tracce delle precedenti comunità preistoriche che si erano istallate sul luogo, il nucleo Medioevale di Grottammare si sviluppa attorno a Piazza Peretti, su cui è possibile vedere il Palazzo Priorale, l’Altana dell’Orologio e il Teatro dell’Arancio.
Passeggiando tra i vicoli antichi e le mura della fortezza, potrai ammirare la seicentesca Chiesa di Santa Lucia eretta in memoria di Papa Sisto V e la Chiesa di San Giovanni Battista che ospita un’intera ala dedicata proprio al Papa, ovvero il Museo Sistino.
Non perderti l’affascinante Chiesa di San Martino, risalente al X secolo, che custodisce un’affresco risalente al XIII secolo che raffigura la Madonna del latte, o la Chiesa di Sant’Agostino, nota per ospitare un’affresco di Vincenzo Pagani e diverse tavole di scuola crivellesca.
Un po’ piú distante dalle vie centrali dell’antico borgo, ma ugualmente degna di nota, la Chiesa di Santa Maria dei Monti, o Oasi di Grottammare, si trova in cima all’altura che sovrasta Grottammare e offre una vista mozzafiato su tutto il comune.

Il Palazzo dei Marchesi Laureati

Sapevi che a Grottammare “é stata fatta l’Italia”?
Infatti, é proprio in questo piccolo comune sull’Adriatico e, precisamente, nel Palazzo dei Marchesi Laureati, che nel 1860 Re Vittorio Emanuele II ricevette Garibaldi, di ritorno dalla campagna nel Mezzogiorno.
Il Palazzo, risalente al 1700, negli anni ha ospitato diversi membri illustri, da esponenti politici a membri del clero.

Le Spiagge

Non si può parlare di Grottammare senza citarne la bellissima costiera! Amate particolarmente dalla famiglie, le spiagge di Grottammare si caratterizzano per fondali bassi e sicuri. Le acque limpide hanno valso al comune il riconoscimento di Bandiera Blu e Bandiera Verde, concessa proprio alle spiagge a misura di bambino.

Il Castello di Grottammare

Risalente addirittura al IX secolo, il Castello di Grottammare sovrasta il borgo antico, offrendo una vista a strapiombo sul mare. Per raggiungerlo basta percorrere a piedi l’intero borgo antico, fino ad arrivare in cima all’altura: non dimenticare di farti fotografare sul famoso balcone sul mare!

Cosa fare a Grottammare

Che tu sia un’amante dei percorsi artistici e culturali, oppure dello sport, o cerchi una vacanza all’insegna del divertimento, resterai stupito dalla risorse e dalle attività che Grottammare ha da offrire ai propri turisti.

Il Museo del Torrione

Durante il percorso di visita nel borgo storico, non potrai non notare il Torrione della Battaglia, situato poco distante dalla Chiesa di San Giovanni Battista.
Risalente al XVI secolo, il Torrione é stato recentemente restaurato e custodisce circa 250 opere del pittore Pericle Fazzini, tra disegni, bozzetti in bronzo e litografie.
Aperto dal Giovedì alla Domenica, con orari variabili, il museo é anche una sede di ritrovo per eventi culturali di vario tipo, tra cui spettacoli teatrali e concerti musicali. Visitando il sito web, inoltre, potrai anche prenotare una visita esclusiva!

L’Itinerario Sistino alla scoperta delle radici del Papa

Grottammare da i natali a Felice Peretti, meglio noto come Papa Sisto V e a lui la sorella fece dedicare la Chiesa di San Giovanni Battista, che appunto ospita il Museo Sistino. Qui sono raccolti ed esposti gli oggetti che il pontefice ha usato durante il suo papato e altri importanti documenti ed opere d’arte che egli ha donato alla città natale. Aperto tutti i giorni, l’ingresso al museo é totalmente gratuito.

L’aperitivo sul lungomare

Chi non ama gustarsi un aperitivo sul mare al tramonto? Tra tantissimi lidi attrezzati, bar, chioschi e ristoranti a vista mare, potrai goderti le prelibatezze culinarie del luogo sorseggiando un buon calice di vino o un cocktail.

La pista ciclo pedonale della Riviera delle Palme

Il lato est del lungo mare di Grottammare fa parte di una pista ciclabile di ben 20 km, che collega il comune a Cupra Marittima, San Benedetto del Tronto e Pedaso.
Noleggia una bicicletta o fai una bella camminata salutare, e scopri questo percorso interamente a ridosso del mare.

Come arrivare a Grottammare

Grazie alla propria posizione strategica e alla vicinanza a grandi cittá, come Roma, Pescare e Ancona, Grottammare é facilmente raggiungibile in auto, in treno e in aereo.

In auto

Per chi preferisce muoversi in auto, si consiglia di intraprendere l’autostrada Adriatica A14, direzione Bologna-Taranto e prendere l’uscita Grottammare, oppure la S.Benedetto del Tronto – Ascoli Piceno. Se ti trovi, invece, sulla S.S. Ascoli-Mare, prendi l’uscita Monteprandone.

In treno

A Grottammare é presente una stazione minore servita da treni regionali che hanno collegamenti diretti e giornalieri con le stazioni di San Benedetto del Tronto, Ascoli Piceno e altri comuni nei dintorni che, a loro volta, sono ben collegati con le grandi cittá italiane.

In aereo

Grottammare dista circa 70 km dall’aeroporto di Pescara e 80 da quello di Ancona. Se arrivi in aereo, potrai prendere uno shuttle per la stazione centrale di uno di questi comuni e da li muoverti in treno fino a Grottammare.

Cosa e dove mangiare a Grottammare

Si sa, in Italia si mangia bene in qualunque regione e le Marche non sono sicuramente da meno!

Tra i cavalli di battaglia culinari che devi necessariamente assaggiare durante la vacanza a Grottammare, non perderti gli aperitivi a base di salumi e formaggi locali, i piatti a base di pesce fresco, la zuppa di cicerchia ma, sopratutto la carne grigliata!

Il modo migliore per fare una buona scorpacciata di gastronomia locale é senza dubbio quello di prenotare un tavolo alla suggestiva Trattoria dell’Arancio, o al noto Sottocoperta.

Dove dormire a Grottammare

La struttura ricettiva di Grottammare è ampia e diversificata, tra B&B, hotel di lusso, ostelli e case vacanza. Con un prezzo minimo di 40 euro a notte ed una media di 55 euro a notte, potrai scegliere lo stabilimento più adatto a te.

Booking.com

Tags:

Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento

Sviaggiare.it
Logo