Cesenatico: cosa vedere e fare, le migliori attrazioni ed esperienze

Cesenatico, provincia di Forlì Cesena, affacciata sull’Adriatico, si trova a circa 23 chilometri a nord di Rimini e a 100 chilometri da Bologna. Un tempo fiorente borgo di pescatori, la città romagnola vanta un’antica storia marittima i cui segni sono evidenti ovunque e che costituiscono un patrimonio culturale unico al mondo.

Consulta le migliori offerte di Hotel e B&B a Cesenatico

Cosa vedere a Cesenatico: Luoghi d’interesse

Museo della Marineria

Il Museo della Marineria (noto anche come Museo del Mare) si affaccia sul Porto Canale ed è diviso in due sezioni, una interna e una esterna. All’interno del museo sono esposti importanti reperti della lunga storia marittima della città e testimonianze della vita delle famiglie di pescatori. Il padiglione ospita un bragozzo e un trabaccolo, tipiche imbarcazioni in uso nell’Adriatico. La sezione esterna ospita una straordinaria esposizione di storici pescherecci con spettacolari vele colorate.

Il Museo è aperto tutto l’anno con un orario estivo da giugno a settembre (tutti i giorni dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 17.00 alle 23.00) e un orario invernale da ottobre a maggio (i fine settimana e i giorni festivi dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 19.00). Su prenotazione è sempre consentito l’accesso per le scolaresche e gruppi.

Il costo del biglietto d’ingresso intero è di € 2,00; il biglietto ridotto per i residenti, gli under 18, gli over 65, studenti e gruppi (più di 15 persone) costa, invece, 1,00 €. Ingresso gratuito per bambini con meno di sei anni e altre categorie consultabili sul sito del Museo.

Il Porto Canale di Leonardo Da Vinci

Uno dei luoghi più suggestivi di Cesenatico è senza dubbio il Porto Canale Leonardesco: costruito nel XVI secolo su progetto di Leonardo Da Vinci, le sue sponde sono fiancheggiate dalle case colorate dell’originario villaggio di pescatori.
Oggi, molte delle case sono state trasformate in ristoranti tradizionali o colorate botteghe di artigianato.

Gli splendidi velieri storici ormeggiati nel canale, nella sezione esterna del Museo della Marineria, incantano gli sguardi dei visitatori.

Piazza delle Conserve

Nel passato, a fine giornata, i pescatori, appena sbarcati a terra, erano soliti trasportare i pesci proprio in Piazza delle Conserve per riporli in profonde cisterne utilizzate come ghiacciaie. In inverno, infatti, i serbatoi venivano riempiti di neve che, ben pressata, tardava a sciogliersi, mantenendo così molto bassa la temperatura all’interno. Il pescato, quindi, non si deteriorava e poteva essere venduto con maggiore tranquillità.

Oggi Piazza delle Conserve ospita ogni mattina un colorato mercato contadino locale, mentre di sera si trasforma, spesso, in un palcoscenico per eventi musicali.

Piazza Costa

Piazza Costa è il cuore pulsante di Cesenatico: una splendida terrazza sul mare, incorniciata dallo storico Grand Hotel e dal Grattacielo (edificio di 118 metri costruito negli anni 50 e che per molto tempo è stato il palazzo più alto di Italia). E’ possibile ammirare la Piazza dall’alto di una grande ruota panoramica.

Con le strade fiancheggiate da negozi, caffetterie, bar e gelaterie, Piazza Costa è punto di incontro e meta ambita per gli appassionati di shopping, oltre che sede di numerosi eventi e manifestazioni.

Capanne dei pescatori

Percorrendo il Porto Canale fino all’imbocco del mare, si arriva alle capanne dei pescatori: caratteristici edifici che sorgono su palafitte di legno. Nonostante molte di questi capanni siano ormai diventati loft di lusso, non hanno perso il loro fascino che riporta al passato.

Spazio Pantani

Impossibile pensare a Cesenatico e non ricordare uno dei suoi più grandi campioni: Marco Pantani.
Nello Spazio Pantani, museo inaugurato nel 2006 vicino alla stazione ferroviaria, si può ripercorrere la straordinaria storia del Pirata e del ciclismo italiano.
Spazio Pantani vanta una superficie di 300 mq e tre sale di cento mq ciascuna intitolate alle cime conquistate dal campione: Mortirolo, Bocchetta e Alpe d’Huez.

Da aprile a settembre, il museo è aperto tutti i giorni (dalle 9,00 alle 12m30 e dalle 15,30 alle 19,00). Da ottobre a marzo, apertura da mercoledì a domenica (dalle a0,00 alle 12,00 e dalle 15,00 alle 17,00).

Costo del biglietto intero 5,00 €; biglietto ridotto a 3,00 € per ragazzi dai 13 ai 17 anni e per gruppi numerosi (oltre dieci persone). Ingresso gratuito per under 12 e disabili.

Cosa fare a Cesenatico

Visitare gli antichi borghi dell’entroterra

Cesenatico fa parte di un territorio ricco di antichi borghi dal fascino senza tempo.
La più antica repubblica del mondo, San Marino, dista poche decine di chilometri da Cesenatico e dalle sue torri si può godere di un panorama di straordinaria bellezza.

A poco meno di un’ora da Cesenatico è possibile visitare la fortezza in pietra di San Leo, utilizzata da varie famiglie (Malatesta, della Rovere, Sforza) per sorvegliare e proteggere i loro possedimenti, famosa come la prigione dove visse i suoi ultimi giorni il conte Cagliostro e come sede di un raccapricciante Camera di tortura.

Per non parlare dell’incantevole Sant’Arcangelo di Romagna, a venti minuti di auto da Cesenatico, le cui antiche vie e piazze sono teatro di frequenti feste e fiere.

La campagna romagnola nei dintorni di Cesenatico è ricca anche di tesori naturali da scoprire, come le Grotte di Oferno o le Cascate dell’Alfero .

Parco acquatico Atlantica

Per gli appassionati dei parchi acquatici, da non perdere il Parco Atlantica di Cesenatico: 10mila metri quadru di divertimento per adulti e bambini. il parco è aperto da giugno a settembre tutti i giorni dalle 9,30 alle 17,30.

A giugno e settembre, il costo del biglietto per adulti è di 16,00 €. Biglietto ridotto per bambini e ragazzi a 13,00€; ingresso gratuito per bambini al di sotto dei quattro anni.

A luglio e agosto, biglietto adulti a 18,00€, bambini e ragazzi a 15,00€, sempre gratis per bambini piccoli.
Biglietto gratuito: bambini fino a 4 anni

Come arrivare a Cesenatico

In auto, se si proviene da sud, dall’A14 uscire a Rimini Nord e continuare sulla SS16, direzione Ravenna; da nord, sempre dall’A14, uscita Cesena e poi scegliere di continuare sulla SP7 o sulla SP33.

Da Roma, dalla E45, uscire a Cesena e continuare sulla SS726.

Molte città italiane sono collegate direttamente con Cesenatico da Flixbus. Inoltre, Bonelli Bus collega la città con Roma, l’Aquila, Venezia e Torino.

In aereo, gli aeroporti più vicini sono Rimini a 25 km, Forlì a 40 km e Bologna a 80 km.

Se si preferisce arrivare in treno, la stazione di Cesenatico è raggiungibile da Rimini.

Cosa e dove mangiare a Cesenatico

Pasta fatta in casa e prodotti del mare sonio piatti prelibati che offre la cucina tipica di Cesenatico, oltre, ovviamente, alla classica piadina che qui, rispetto alle altre località della Romagna, ha uno spessore maggiore.

L’Osteria dei Golosi è il ristorante altamente raccomandato sia dalla gente del posto che dai visitatori per gustare deliziosi frutti di mare e saporiti piatti che cambiano in base al pescato giornaliero.

Per gustare la tradizionale piadina, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Per i tanti fan del Pirata, ricordiamo che la famiglia Pantani gestisce una delle più rinomate piadinerie di Cesenatico.

Dove dormire a Cesenatico

E’ preferibile scegliere albergo o B&B a sud del Porto Canale, nella parte di levante: è qui che si concentrano le principale attività commerciali e di ristorazione.

Booking.com
Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento

Sviaggiare.it
Logo