Forlì: cosa vedere e fare, le migliori attrazioni ed esperienze

Forlì è una città dell’Emilia Romagna, conosciuta anche con il nome Cittadone, in dialetto Zitadon, in quanto è stata per lungo tempo il comune romagnolo più popolato.

Grazie infatti alla sua posizione strategica poco distante sia dalla costa che dagli Appennini, la città ospita ogni anno un grande numero di turisti, che qui si dirigono per godere della gioiosa vita della Riviera, visitare le città e, non meno importante, assaporare i gustosissimi piatti della tradizione romagnola.

Nella nostra guida alla città, abbiamo raccolto i maggiori punti d’interesse di Forlì, soffermandoci anche sulla cucina, i prodotti tipici e i migliori ristoranti della zona. Troverai anche delle utili informazioni su come raggiungere la città e consigli su dove alloggiare.

Consulta qui le migliori offerte di Hotel e B&B a Forlì

Cosa vedere a Forlì: luoghi di interesse

Piazza Aurelio Saffi

Il tuo tour di Forlì inizierà sicuramente da Piazza Aurelio Saffi, il cuore della città, situata esattamente nel punto di incontro dei quattro corsi principali. La statua al centro della piazza rappresenta Aurelio Saffi, un personaggio di rilievo durante il Risorgimento italiano.
Piazza Aurelio Saffi è una tra le più grandi d’Italia: con ben 87 metri di larghezza ed il suo perimetro di palazzi prestigiosi, l’impressione è quella di trovarsi in un luogo maestoso, senza dubbio carico di fascino.

Abbazia di San Mercuriale

  • Dove: Piazza Aurelio Saffi, 17
  • Quando: tutti i giorni dalle 7:30 alle 19:00
  • Quanto: ingresso gratuito

L’abbazia di San Mercuriale è l’edificio più conosciuto della città: la sua immagine a dominare Piazza Saffi è ormai diventata uno dei simboli dell’Emilia Romagna, con il suo iconico campanile e il bel chiostro.
Da quest’ultimo, percorrendo i corridoi coperti che lo circondano, si accede al convento, mentre il campanile è visitabile solo il 4 Febbraio, in occasione della tradizionale ricorrenza della Madonna del Fuoco: ben 273 gradini ed una struttura architettonica di rilievo, tanto da aver influenzato la costruzione di importanti campanili, come quello di San Marco a Venezia.

Musei di San Domenico

  • Dove: Piazza Guido da Montefeltro, 12
  • Quando: dal martedì al venerdì dalle 9:30 alle 19:00 – sabato, domenica e festivi dalle 9:30 alle 20:00 – chiuso il lunedì
  • Quanto: biglietto intero 5,00€ – ridotto 3,00€

I Musei di San Domenico rappresentano una tappa molto importante alla visita della città in quanto sono a lungo stati vittime di un forte degrado, a cui fortunatamente ha seguito un progetto di recupero che ha saputo restituire valore alle strutture, rendendoli sede dei musei civici e della Pinacoteca.
Il complesso dei musei comprende due chiostri e una chiesa priva di tetto e di facciata meridionale, e custodisce opere antiche, come il trittico delle Storie della Vergine e il Corteo dei Magi, ma anche straordinarie pitture romagnole del Cinquecento. Nell’ultima sala della Pinacoteca, vi è inoltre esposta la Fascia con Fiori, una tra le più significative nature morte dei Seicento, mentre nella sala ovale che segue troverete l’Ebe, un opera del celebre Canova.

Cosa Fare a Forlì

Forlì come abbiamo già accennato in precedenza, è molto grande, popolata, ricca di attività da fare, luoghi da vedere, è insomma una città piena di vita.
Passeggiare per le vie del centro storico è davvero affascinante e vi darà la possibilità di scoprire posti incantevoli, come la Rocca di Ravaldino, una piccola città fortificata di spiccata impronta medievale, oggi nota anche per le numerose mostre e manifestazioni che ospita.
Ti consigliamo perciò di non farti trovare impreparato e di consultare il sito ufficiale della Rocca per scoprire la programmazione in corso, e goderti un evento in questa ambientazione suggestiva.

La posizione strategica della città ti permetterà poi di conciliare anche la vita cittadina a quella di mare, che in queste zone si fa particolarmente divertente e vivace: la movida della Riviera conquisterà sia grandi che piccoli ed è l’ideale per un week end lungo o per prolungare un city break.
Se sei invece amante della montagna, il vicinissimo Appennino Forlivese, che si trova al centro di quello tosco-romagnolo, ti conquisterà con i suoi paesaggi incontaminati, borghi caratteristici e cucina casereccia.

Forlì come arrivare

Forlì è comodamente raggiungibile in auto in quanto presenta un’uscita autostradale dedicata: sulla A14 Adriatica Bologna-Taranto, è perfettamente collegata con le principali città d’Italia.
Forlì ha anche una ampio e funzionale aeroporto, conosciuto con il nome di Bologna-Forlì, dove operano anche compagnie low cost come Ryanair e Windjet. Clicca qui per le migliori offerte di voli economici.
Se preferisci invece viaggiare in Treno, la stazione di Forlì si trova in pieno centro ed è collegata con tutte le città principali con servizi Intercity e Regionali.

Forlì cosa e dove mangiare

La cucina cesenate è una delle più ricche e prelibate di tutta Italia e presenta ricette appetitose ancora cucinate secondo la tradizione.

Qui potrai gustare ottimi piatti di pasta fresca fatta in casa, come i cappelletti, i tortelli, i passatelli e le lasagne al forno. Come secondi, ricordiamo invece la seppia con i piselli, la trippa ed il coniglio in umido; tra i contorni invece le zucchine ripiene ed il radicchio con i bruciatini.

Anche la pasticceria è molto varia: si tratta per lo più di dolci semplici realizzati con ingredienti genuini, come il bracciatello cesenate, le castagnole e le fave dei morti, dolcetti simili ai più comuni amaretti.

Tra i migliori ristoranti di Forlì, ti consigliamo l’Osteria del Mercato, caratterizzata da un’atmosfera casalinga e da un tipico menù romagnolo con dolci artigianali. Se sei amante dei vini, non puoi sicuramente mancare una tappa all’Osteria Don Abbondio, un ristorante enoteca che serve specialità della cucina cesenate in un’ambientazione accogliente dove predominano arredi in legno.

Forlì dove dormire

Forlì presenta più di cento strutture ricettive e per questo soddisfa ogni tipologia di clientela ed esigenza. Dagli hotel a 3 e 4 stelle ai bed and breakfast, fino alla case vacanze e agli appartenenti, ideali se volete fermarvi qualche giorno in più e fare qualche giornata di mare sulla Riviera Romagnola.
L’accoglienza della città e l’ampia offerta permette a coppie, comitive e famiglie con bambini di trovare sempre soluzioni adeguate, sia all’interno del centro storico, che in prossimità dei primi appennini, fino alla costa.
Molto convenienti sono qui i bed and breakfast, che uniscono gentilezza, buona colazione inclusa e rapporto qualità prezzo imbattibile.

Booking.com
Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento

Sviaggiare.it
Logo