Bressanone: cosa vedere e fare, le migliori attrazioni ed esperienze

Bressanone si trova a 560 metri sul livello del mare e dista circa 40 km da Bolzano e 100 km da Trento.

È una cittadina altoatesina che trova le sue origini nel X secolo e oggi è il fulcro della Valle Isarco; il suo centro storico è facile da visitare e tutte le attrazioni più interessanti possono essere viste a piedi, tra esse, ad esempio, c’è l’Abbazia di Novacella.

Il periodo ideale per fare tappa a Bressanone è quello compreso tra primavera ed estate, ma anche dicembre potrebbe essere l’occasione giusta per vedere i noti Mercatini di Natale.

Consulta le migliori offerte di Hotel e B&B a Bressanone

Cosa vedere a Bressanone

Le attrazioni e i monumenti più interessanti di Bressanone sono situati nel suo centro storico, pertanto potrete visitare questa bella città anche a piedi.

Piazza del Duomo

Piazza del Duomo si trova nel centro storico e raccoglie avvenimenti importanti di natura sociale e religiosa sin dall’XI secolo, ma non solo, perché proprio qui sono stati rinvenuti reperti che risalgono al V secolo a.C.

Anticamente chiamata Piazza Buoi, in quanto storica sede del mercato del bestiame, oggi Piazza Duomo accoglie diversi edifici importanti, come la Chiesa Parrocchiale, il Duomo e il Municipio: in questa piazza è presente anche la bella fontana quadrata, ideata da Martin Rainer, che raffigura il ciclo vitale umano.

Duomo di Santa Maria Assunta e San Cassiano

L’inizio della costruzione del Duomo di Bressanone risale al X secolo, sistemato nei secoli successivi a causa di vari incendi che lo hanno danneggiato e ultimato a metà del 1700.

Il Duomo di Santa Maria Assunta e San Cassiano è una delle chiese maggiori dell’intero Alto Adige per il fatto che Bressanone sia stata a lungo la sede vescovile.

Realizzato in stile barocco-romantico, presenta campanili gemelli alti 65 metri, un interno impreziosito da 3 organi, dipinti di artisti locali e dalla Madonna di Heins Leinberger a cui i devoti locali sono votati. Vicino al Duomo potrete ammirare Chiostro, Battistero di San Giovanni e la preziosa Cappella di Nostra Signora di Ambitu.

Orari: aperto tutti i giorni dalle 06.00 alle 18.00 (chiuso dalle 12.00 alle 15.00 da novembre a marzo). In primavera ed estate si accede con visite guidate gratuite dalle 10.30 alle 15.00 durante i giorni feriali.

Il Chiostro del Duomo

A fianco al Duomo vedrete il Chiostro, costruito nel X secolo in un gradevole stile romantico con particolari gotici, come le colonne e le volte, che risalgono al 1300-1500. Gli affreschi rappresentano le Sacre Scritture e sono noti come la Bibbia dei Poveri. È molto bella e da vedere, la rappresentazione dell’Elefante.

Quando e quanto: è aperto dalle 06.00 alle 18.00, ingresso gratuito.

La Chiesa Parrocchiale di San Michele e la Torre Bianca

La Chiesa Parrocchiale, che si trova a fianco al Duomo e di fronte al Chiostro ed è uno dei posti più amati della città. La costruzione originale della chiesa risale al XI secolo mentre, campanile e coro gotico sono stati aggiunti quattro secoli dopo e ancora più tardi, furono inseriti gli affreschi in stile barocco di Josef Hautzinger.

La Torre Bianca, che è alta 72 metri ed è chiamata così per il colore del tetto, funziona sia come campanile, sia come punto di osservazione. Per arrivare alla vetta occorre salire 200 scalini e una volta giunti, si possono visitare il Museo della Torre e il Carillon delle 43 campane.

Quanto e quando: Si può accedere alla Torre Bianca con visita guidata, tutti i sabati alle 10.30 e il giovedì alle 21.00 da giugno a settembre. Il biglietto costa 5,00 € intero e 3,00 € ridotto.

Il Palazzo Vescovile

Il Palazzo Vescovile è stato la sede dei vescovi sin dal XIII secolo e fino al 1973, quando la sede fu spostata a Bolzano e la costruzione divenne Museo Diocesano. Noto come Hofburg, questa struttura è fatta in stile barocco, con logge rinascimentali sul cortile interno. Il museo contiene il Tesoro del Duomo di Bressanone, composto da opere d’arte risalenti dal Medioevo e all’Età Moderna, gli appartamenti dei vescovi, quelli imperiali e la Collezione dei Presepi.

Quando e quanto: da metà marzo e fino fine maggio, da ottobre a inizio novembre: aperto dal martedì alla domenica, dalle 10,00 alle 17,00. Da giugno ad agosto, aperto tutti i giorni dalle 10,00 alle 18,30. Da fine novembre al 7 gennaio, aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.00. resta chiuso da metà gennaio a metà marzo e dalla seconda metà di novembre.

I prezzi variano se volete visitare la Hofburg con la Collezione di Presepi o solo la seconda. 8,00 € biglietto intero e 2,50 € quello ridotto per bambini dai 13 e scolari.

Ingresso gratuito per gli under 12 anni accompagnati dai genitori, per coloro in possesso di BrixenCard, MuseummobilCard e MuseumCard.

Il Museo della Farmacia

Il Museo della Farmacia è al primo piano di una storica farmacia del posto, è composto da qualche sala e accoglie una collezione che racchiude ben 400 anni di storia farmaceutica ed erboristica. Ci sono delle vere e proprie chicche, come gli stampi per le antiche compresse farmaceutiche, un pezzo di mummia egizia e una testa di armadillo. La struttura, molto bella e accogliente, era un’antica casa appartenuta a una famiglia borghese ed è fatta con pareti in legno, stufe tipiche del posto e soffitti dipinti.

Quando e quanto: ingresso a pagamento; apre il martedì e il mercoledì dalle 14.00 alle 18.00 e il sabato dalle 11.00 alle 16.00. A luglio e agosto: dal lunedì al venerdì, dalle 14.00 alle 18.00 e i sabato dalle 11.00 alle 16.00. Il biglietto costa 3,50 € intero e 2,50 € ridotto (dai 10 ai 18 anni, over 60 e studenti.

Cosa fare a Bressanone

Passeggiare scoprendo il centro storico

A Bressanone sarà molto piacevole passeggiare nel centro storico e ammirare i portici altoatesini baciati dal sole. Sarà affascinante scoprire i vicoli in ciottolato, le vetrine colorate e invitati, fare tappe nei ristoranti di cucina tipica del posto e fare shopping. Sono imperdibili e da fotografare, via Sant’Albuino e via dei Portici Maggiori.

Passeggiare lungo il fiume

Il fiume costeggia il Museo della Farmacia e camminando arriverete sino al Ponte Aquila, potrete proseguire passeggiando verso il Lungo Isarco Destro, oppure attraversare il ponte e proseguire in direzione dei Giardini Pubblici Rapp. Andando avanti incontrerete il Ponte Widman, dove si uniscono i due fiumi Isarco e Rienza.

Quartiere Stufles

Attraversando il Ponte Aquila arriverete invece al Quartiere Stufles, il più antico di Bressanone, infatti i sui primi insediamenti risalgono al neolitico. Le case sono colorate, i balconi pieni di fiori e le piazzette hanno un posto centrale. Qui si trova la rosa Chiesa dell’Angelo Custode, le botteghe e i vicoli in ciottolato.

Come arrivare a Bressanone

Bressanone è raggiungibile in auto da Bolzano e Trento, sia grazie all’autostrada del Brennero e sia per merito della frequenza dei treni che passano ogni 60-35 minuti. Inoltre, è ben collegata dai treni, essendo sull’asse ferroviario che collega Monaco a Verona: qui trovi le migliori offerte di treni per Bressanone.

Cosa e dove mangiare a Bressanone

I piatti tipici di Bressanone, oltre a salumi e formaggi, sono le tante varianti di Strangolapreti, Goulash alla tirolese con polenta, Canederli al Grano Saraceno, Speck e miele, zuppa al vino e brodo di carne.

Potrete fermarvi ad assaporare i piatti tipici del posto:

  • al Ristorante Oste Scuro, in vicolo del Duomo, 3. Telefono 0472.835343.Troverete cibo elaborato, molto gustoso, con prezzi nella media.

Dove dormire a Bressanone

A questo link trovi le migliori offerte di alloggi a Bressanone, sempre aggiornate.

Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento

Sviaggiare.it
Logo