Bolzano: cosa vedere e fare, le migliori attrazioni ed esperienze

Bolzano è una importante e apprezzata città del Trentino Alto Adige capace di proporre un’importante offerta turistica sia nel periodo estivo con tante location da vedere, sia nel periodo invernale con i celeberrimi mercatini natalizi, le tante stazioni sciistiche presenti nelle vicinanze e molto altro.

Inoltre, durante l’estate, quando tutti i sentieri e boschi sono percorribili, è possibile organizzare escursioni alla scoperta della natura e soprattutto delle Dolomiti procedendo a piedi, in bici oppure a cavallo. Ci sono tante attività da fare e molto location da vedere.

Prenota –> Visita guidata di Bolzano

Clicca qui per le migliori offerte di Hotel e B&B a Bolzano

Cosa vedere a Bolzano: luoghi di interesse

Il Duomo

Dove: Piazza della Parrocchia 27 | Come: a piedi nel centro storico | Quando: tutti i giorni dalle 10 alle 17 | Quanto: Biglietti per museo

Il Duomo è stato costruito nell’anno 1517 in stile gotico e si caratterizza per la presenza di un campanile alto ben 65 metri. Nella parte esterna sono state scelte finiture con marmo rosso e giallo e all’interno è conservata un’importante tela realizzata da uno dei migliori allievi di Giotto. Al suo interno c’è anche un museo.

Castel Firmiano

Dove: località Frangarto | Come: In auto dalla A22 all’uscita Bolzano 22 verso Frangarto | Quando: tutti i giorni tranne il giovedì dalle ore 10 alle 18 | Quanto: Gratuito

Il Castel Firmiano è risalente all’epoca medievale e venne costruito dall’allora conte di Tirolo, Sigismondo il Danaroso. La sua storia è stata caratterizzata da problematiche economiche che lo hanno visto diventare di proprietà di tante persone per poi finire nel dimenticatoio. Si trova in una delle zone più alte della città, il che gli permette di dominare il territorio.

Museo Archeologico

Dove: via Museo 43 | Come: a piedi dal centro storico | Quando: dal martedì alla domenica dalle ore 10:00 alle 18:00 | Quanto: Biglietti

Nel Museo Archeologico di Bolzano ci sono tanti oggetti da non perdere per gli appassionati del genere e soprattutto il corpo del cosiddetto uomo di ghiaccio. Si tratta di una persona vissuta 4 mila anni fa il cui organismo è stato perfettamente conservato dal ghiaccio nel quale era avvolto.

Chiesa dei Francescani

Dove: Via dei Francescani 1 | Come: in auto | Quando: da lunedì al sabato dalle 10:00 alle 17:30 mentre la domenica dalle 14:30 alle 17:30 | Quanto: Gratuita

Realizzata prima del 1221, la Chiesa dei Francescani è un meraviglioso gioiello di arte, storia e cultura. Oggi si presenta in stile gotico ma è stata oggetto, nel corso degli anni, di diversi rifacimenti. Molto interessante il campanile e al suo interno c’è una intrigante cappella dedicata a Sant’Eraldo, il coro e l’altare della natività di Hans Klocker. Da visitare anche il chiostro.

Cosa fare a Bolzano

Visitare Piazza delle Erbe

Dal lontano 1295 Piazza delle Erbe è il centro pulsante della città. Un quartiere ricco di vita nel quale ci sono tanti palazzi storici e un meraviglioso mercatino che da oltre 8 secoli viene scelto dai cittadini per comprare frutta e verdura e per regalarsi una rilassante passeggiata godendo dello squarcio offerto dai famosi Portici che hanno inizio proprio in questa parte della città. Al centro della piazza spicca la bella fontana del Nettuno, inserita nella speciale graduatoria delle 100 più belle fontane presenti in Italia.

Passeggiare lungo I Portici

Parli di Bolzano e tra le tante cose che vengono in mente ci sono anche gli splendidi Portici ubicati nel centro storico. I Portici, come detto, partono proprio da Piazza delle Erbe e si snodano per circa 320 metri, creando un’atmosfera unica e coinvolgente con tanti negozi per concedersi una soddisfacente esperienza all’insegna dello shopping con capi di abbigliamento, prodotti tipici del territorio e non solo. Questa parte della città offre un bel colpo d’occhio anche grazie ad uno stile architettonico fortemente gotico.

Un’escursione al Lago di Carezza

In Val d’Ega, a circa 25 km di distanza dal centro di Bolzano, è possibile godere di una giornata ricca di emozioni organizzando un’escursione al Lago di Carezza. Un bacino naturale incastonato tra le montagne, in un bosco caratterizzato da abeti rossi e bianchi. Questa zona offre un colpo d’occhio davvero unico e non a caso il lago viene detto dell’arcobaleno, perché si creano meravigliosi colori che danno una sensazione di pace e serenità. Si possono organizzare escursioni di vario genere per apprezzare la magnificenza della natura.

I Mercatini di Natale

A Bolzano durante tutto il periodo natalizio, vengono organizzati i più grandi mercatini di tutto il Trentino Alto Adige con tanti colori, luci, venditori che propongono prodotti tipici del territorio per un’atmosfera che sembra essersi persa nel tempo. Si possono acquistare oggetti decorativi a tema natalizio, le principali prelibatezze culinarie e tanto altro. Un’esperienza assolutamente da fare almeno una volta nella vita.

Bolzano come arrivare

Per arrivare a Bolzano la soluzione più comoda e funzionale è il treno. La stazione si trova a pochi metri dalla centrale Piazza Walther. Ci sono tanti collegamenti diretti dalle principali città italiane. (clicca qui per le migliori offerte)

Per chi arriva in aeroporto e in particolare presso quelli di Milano (sia Linate che Malpensa), Verona, Bergamo e di Monaco, è possibile prendere un autobus che porta direttamente in città.

Infine, per chi arriva in auto è bene ricordare che tutto il centro storico di Bolzano è zona ZTL e che nelle altre parti c’è comunque il divieto di circolazione per auto euro 0, euro 1, euro 2 ed euro 3.

Bolzano cosa mangiare

  • Canederli – E’ tra i piatti più tradizionali del territorio trentino che per forme ricordano gli gnocchi anche se molto più grandi. Tuttavia gli ingredienti usati sono ben differenti e in particolare: pane raffermo, speck, cipolla e uova. Si ottiene un composto omogeneo e vengono serviti insieme al brodo.
  • Spatzle di spinaci – Si tratta di un saporito primo piatto a base di pasta fresca che per consistenza ricorda gli gnocchi. Sono ottenuti con farina, uova e acqua mentre il condimento è base di spinaci, speck e panna. Si fanno apprezzare per il loro gusto molto genuino e intenso.
  • Schlutzkrapfen – Primo piatto che rappresenta la versione tirolese di classici ravioli, anche se la forma è più tendente ad una mezza luna. Sono farciti con il classico abbinamento tra ricotta e spinaci e la pasta viene ottenuta mescolando due tipologie di farine: quella segale e la farina 00.
  • Stinco affumicato con crauti e patate – La tradizionale cucina di Bolzano utilizza molto la carne anche in ragione dei rigidi inverni. Questo è un secondo piatto che viene cotto con affumicatura per esaltare ulteriormente il sapore dello stinco. Viene, inoltre, proposto a tavola in abbinamento con crauti e patate.
  • Capriolo ai mirtilli – Un altro secondo molto semplice da preparare ma dal gusto impareggiabile. La carne di capriolo viene cotta con maestria con l’aggiunta di una confettura di mirtilli, particolarmente adatta per lo scopo.
  • Gulasch alla tirolese con polenta – Parliamo di un piatto di origini ungheresi rivisitato nella versione tirolese con l’aggiunta di polenta.
  • Krapfen – Sono tra i dolci più apprezzati a Bolzano. Si tratta di pasta lievitata che viene prima fritta in olio e quindi farcita con confetture di vario genere oppure con crema pasticcera.
  • Strudel – Lo strudel è il dolce più famoso di questo territorio. Sono delle frittelle con una forma particolare che possono essere farcite in vario modo e soprattutto con le ottime mele del Trentino Alto Adige.

Prenota –> Tour gastronomico di Bolzano

Ecco i migliori ristoranti dove mangiare:

  • Gambero, via Ludwig Thule n° 5a
  • Antico Ristorante Pizzeria da Piero, Piazza Gries 16
  • Stuzzicheria La Casa di Jo, via Unter Vigl 4
  • Franziskanerstuben, via dei Francescani 7
  • La Cambusa del Lazzarone, via Streiter 7/B

Bolzano dove dormire

Nel territorio di Bolzano e nelle immediate vicinanze ci sono circa 90 strutture che consentono di godere di sistemazioni adeguate per gestire al meglio un soggiorno presso questa città in qualsiasi periodo dell’anno. Peraltro, sono soluzioni di vario genere presso hotel di lusso, alberghi più economici, bed and breakfast e caratteristiche pensioni. Sono, inoltre, posizionate quasi tutte in zone strategiche per visitare la città e al tempo stesso organizzare una gita oppure un’escursione per scoprire tutte le bellezze del territorio.

A questo link trovi le sistemazioni migliori per servizi, posizione geografica e convenienza economica.

Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento

Sviaggiare.it
Logo