Gallipoli: cosa vedere e fare, le migliori attrazioni ed esperienze

Gallipoli, situata verso la punta meridionale della regione Puglia, è una popolare meta balneare della penisola salentina che ha tanto da offrire sia dal punto di vista storico che culturale. Se quindi stai pianificando una vacanza in questa località, ecco una guida con utili consigli su come muoverti e cosa fare e vedere a Gallipoli.

Consulta le migliori offerte di Hotel e B&B a Gallipoli

Prenota –> Tour privato di Gallipoli

Cosa vedere a Gallipoli: luoghi d’interesse

Il Castello di Gallipoli

  • Dove: Piazza Imbriani
  • Quando: periodo estivo (10.00-13.00 e 15.00-21.00), periodo invernale (10.00-13.00 e 15.00-18.00), il lunedì è il giorno di chiusura.
  • Quanto: biglietto 7 €

Nel corso dei secoli il Castello di Gallipoli e i suoi usi sono cambiati drasticamente. La struttura edificata nel Medioevo oggi funge da museo di storia, permettendoti di visitare le varie stanze e capirne quali ne erano gli utilizzi. Nel Castello ci sono tuttavia altre interessanti cose da vedere, come ad esempio l’originario ingresso e i resti del ponte levatoio e le torri.

La Cattedrale di Sant’Agata

In occasione di una vacanza a Gallipoli, non devi perderti la Cattedrale barocca dedicata a Sant’Agata e che si trova nel cuore del centro storico all’incrocio di due delle vie principali. Costruita con la caratteristica pietra calcarea leccese è uno splendido esempio di architettura barocca gallipolina, anche se le strade sono così strette che ammirarne e fotografarne la facciata è una grande sfida. La struttura tra l’altro sorge sullo stesso luogo dove c’era una chiesetta medievale distrutta nel XVII secolo. L’interno della Basilica è a croce latina con tre navate suddivise da arcate su colonne in pietra carparo di gusto rinascimentale. Il complesso religioso è visitabile gratuitamente tutti i giorni escluso il martedì dalle 19 alle 22.

Il Museo Civico

Fondato nell’anno 1878 da Emanuele Barba, il Museo che oggi ha lo stesso nome è strutturato in modo tale da esporre svariate collezioni. La sezione storico artistica comprende la pittura di artisti salentini dell’Ottocento e del Novecento, collezioni di abbigliamento e accessori vintage, ceramiche, vetri e armi. Anche il settore scientifico ha alcuni pezzi di indubbio interesse che vanno dalla mineralogia all’oceanografia, dalla zoologia ai fossili come ad esempio quello di una balena simbolo del Museo. Quest’ultimo si trova in Via Antonietta de Pace 108 ed è visitabile tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 24 ad un costo di euro 1,50.

Cosa fare a Gallipoli

Bagnarsi nelle limpide acque di Punta della Suina

Una delle spiagge più importanti del sud Italia si trova a Gallipoli ed è denominata Lido Punta della Suina che si affaccia sulle acque azzurre della baia. Questa costa equamente suddivisa in modo maturale tra sabbiosa e rocciosa, è delimitata anche da pinete e presenta delle suggestive insenature.

Passeggiare nei vicoli della città vecchia e nuova

A Gallipoli un’altra interessante cosa da fare consiste nel trascorrere un po’ di tempo esplorando prima la Città Vecchia, e tornando poi indietro attraverso il ponte per fare un giro nella parte nuova che è in netto contrasto con quella storica. Nella prima infatti troverai botteghe artigiane, mentre nella seconda a farla da padrone sono edifici moderni e negozi che vendono souvenir. Durante il tragitto potrai tra l’altro ammirare scorci suggestivi del Mar Ionio e del porto pieno di pescherecci che ogni giorno scaricano pesce di vario genere e che suscita l’interesse di gran parte dei ristoranti del luogo.

Ammirare le Torri di Gallipoli

Un importante monumento del centro storico Gallipolino è la Torre dell’Orologio costruita intorno ai primi anni del 1700. La struttura si presenta con un piccolo campanile a vela dove originariamente erano poste due campane di bronzo, il tutto sormontato da due stemmi ossia quello borbonico e della città di Gallipoli. Questa tuttavia non è la sola presente nel comprensorio; infatti ne potrai ammirare anche altre come ad esempio la Torre Sabea (o Torre Vecchia) costruita tra il XVI e il XVII secolo con la funzione di difendere la costa dalle minacce dei pirati saraceni e quella denominata Torre San Giovanni la Pedata. L’ingresso (gratuito) avviene tramite da un piccolo portone ed è composto da due piani comunicanti tra loro con una scala.

Gallipoli come arrivare

La città di Gallipoli è raggiungibile sia con il treno che tramite l’autostrada. Nel primo caso il convoglio parte da Lecce e si snoda su un tratto breve ed economico. Dalla stazione ferroviaria di Gallipoli è poi possibile prendere degli autobus che conducono nei vari luoghi cittadini anche se è piacevole optare per una passeggiata a piedi. Nel secondo caso invece Gallipoli si può raggiungere tramite la A14 per chi viene da nord, e percorrerla per intero fino a Bari dove c’è poi una superstrada che conduce a Brindisi e a Bari stessa.

Gallipoli cosa e dove mangiare

  • La scapece: tra le pietanze tipiche di Gallipoli questa è una da assaggiare in quanto composta da piccoli pesci locali tra cui zerri, boghe e i pupiddhi fatti poi marinare con la mollica di pane imbevuta in aceto e zafferano. Una volta pronta viene adagiata in una ciotola e poi servita a tavola.
  • Lu purpu alla pignata: questo è un altro imperdibile piatto tipico di Gallipoli e che vale quindi la pena assaggiare. Nello specifico si tratta del polpo che viene cucinato con l’olio d’oliva salentino e pomodorini e poi servito in un recipiente di terracotta (pignata) con delle frittelle di pasta lievitata.
  • Pitta te patate: si tratta di un pasticcio di patate cotto al forno e che i locali amano in genere personalizzare aggiungendo ad esempio pomodorini, capperi, olive nere e magari anche qualche ortaggio tipo melanzane o zucchine.
  • Frittini di mare: a Gallipoli il pescato è una prelibatezza per cui è possibile consumare tutto ciò che propone. Tuttavia quelle che vanno per la maggiore sono delle frittelle realizzate con farina e acqua e poi farcite con zucchine e gamberetti.
  • Pasticciotto: questo è il dolce tipico di Gallipoli di chiara tradizione leccese. Nello specifico si tratta di una gustosa pasta frolla di forma ovale e poi farcita con della crema pasticcera e amarene.

Tra i tanti locali in cui mangiare davvero bene ti consigliamo: La Puritate Via Sant’Elia, 18 Telefono: +39 0833 264205. Questa trattoria in stile rustico è una delle migliori di Gallipoli e propone una cucina a base di pesce e vanta una veranda panoramica.

Gallipoli dove dormire

Essendo Gallipoli un’indiscussa meta estiva sono tante le strutture ricettive disponibili nel comprensorio. Tuttavia i luoghi più suggestivi in cui dormire, sono quelli del centro storico circondato da bellissimi edifici di particolare interesse architettonico che si snodano su un isolotto collegato alla terraferma tramite un ponte ad arco costruito intorno al XVII secolo. Anche in prossimità del quartiere moderno ci sono però numerosi hotel, appartamenti e B&B tutti di diversa categoria e con svariate fasce di prezzo.

Booking.com

Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento

Sviaggiare.it
Logo