Dove dormire a Marsiglia

Marsiglia è la seconda città più grande della Francia dopo Parigi, situata sulla costa a Sud del paese sul Mediterraneo e potremmo definirla la seconda capitale del paese. 

Per Dumas Marsiglia era “il punto di incontro di tutto il mondo”, una definizione frutto degli oltre 2000 anni di storia della città che ha visto lo sbarco di Greci, Romani, ebrei, armeni, italiani, corsi, spagnoli, nordafricani, magrebini, vietnamiti, cambogiani, comoriani, abitanti delle Antille e di Réunion e turchi. Un crocevia che ha plasmato la forte personalità di questa metropoli che rispetto al resto della Francia resta molto autonoma.

Si tratta anche della seconda grande città più soleggiata della Francia, questo la rende una destinazione di viaggio molto gettonata in tutto l’anno, fama rimpolpata anche dal fascino dei luoghi comuni che la circondano e che sono in gran parte veri.

Se cercate una città allegra, in cui risuonano le urla dei pescivendoli del porto e colorata e in cui il cibo è ottimo (anche grazie alla fusione delle diverse cucine di chi è approdato in questo luogo), Marsiglia fa per voi, ma fate anche attenzione al traffico è caotico, i ladruncoli sono particolarmente vivaci, la città non dorme mai ed è rumorosa.

Visitare Marsiglia è un tuffo nel passato, tra vie, castelli, chiese , musei antichi, ma soprattutto perdetevi nei suoi vicoli tra le case color pesca che si accendono al tramonto e godete del carattere semplice e popolare delle sue strade affollate dagli scorci suggestivi. 

Per anni la città è stata considerata poco sicura, ragion per cui i viaggiatori si chiedono se andare o meno, ma soprattutto dove dormire a Marsiglia per non correre rischi. Come per ogni altra città si tratta solo di saper scegliere dove andare e quali zone evitare.

In generale, la situazione della metropoli è molto migliorata negli ultimi anni e dovrete solo stare attenti a non lasciare incustoditi i bagagli, al portafogli e oggetti di valore, cose a cui di solito si presta cura in qualunque luogo in cui si viaggi.  

Per questo vi proponiamo una breve guida ai quartieri migliori di Marsiglia per scegliere al meglio dove alloggiare.

Consulta le migliori offerte di Hotel e B&B a Marsiglia

Vieux-Port

Il porto è il vero e proprio cuore di Marsiglia, qui sono avvenuti gli sbarchi delle tante culture che hanno attraversato e creato l’anima di questa città. Ed è qui che ogni mattina riprende a pulsare la vita, con il mercato del pesce, dove i ristoratori vanno a fare scorte per i propri locali. 

Vieux Port venne distrutto dai bombardamenti della seconda guerra mondiale e ricostruito nel 1948. Oggi la sua darsena è riservata alle sole imbarcazioni da diporto ed è circondata da moltissimi ristoranti che offrono menu a base di pesce

Negli ultimi anni gran parte di Vieux Port è diventata trasformando la zona nel salotto buono della città, permettendo di passeggiare tranquillamente tra i palazzi antichi e medioevali come San Jean e San Nicolas, che si incontrano e si fondono con l’architettura moderna della grande tettoia di acciaio riflettente di Norman Foster. Non perdetevi il panorama mozzafiato offerto da un giro sulla Grande Roue (la ruota panoramica).

info
  • Consigliato per: chi visita Marsiglia per la prima volta
  • Prenota un alloggio qui
offerte
Booking.com

La Corniche

La Corniche è il lungomare panoramico di Marsiglia dedicato a Kennedy e situato nel quadrante Sud-Ovest della città. Nella zona Sud di questo quartiere si trovano le spiagge cittadine del Prado, perfette per chi cerca anche un bagno di sole. Da qui avrete modo di godere di una splendida vista sulla costa e potrete approfittarne per fermarvi al villaggio dei pescatori di Vallon des Auffes, un luogo che vi permetterà scatti da cartolina sulla piccola insenatura e i cabanons, le caratteristiche cabine da spiaggia in cui i pescatori ritirano le barche.

Non si tratta sicuramente del quartiere più strategico per poter scoprire il resto della città, ma se amate i panorami romantici e volete avere le spiagge vicine, è perfetto per voi. 

info
  • Consigliato per: ama i panorami
  • Prenota un alloggio qui
offerte
Booking.com

La Canebiere

Nel 1666 Luigi XIV per ampliare la città di Marsiglia fece costruire La Canebière, una via che dal Porto Vecchio taglia il centro della città verso est, ed è una delle strade principali della città. Qui hanno sede alcuni edifici magnifici costruiti nel corso dei secoli e di particolare rilevanza storica e culturale, come il Teatro dell’Opera, il Chiosco per la musica, l’Ex Palazzo della Borsa.

La zona è ricca di hotel storici, ristoranti e locali tipici immersi in un’atmosfera suggestiva e dai costi comunque abbordabili.

info
  • Consigliato per: vuole stare al centro senza spendere troppo
  • Prenota un alloggio qui
offerte
Booking.com

L’Estaque

Nella parte nord di Marsiglia sorge il quartiere storico dell’Estaque è un ex villaggio di pescatori, in passato era fortemente legato alla produzione e alla manifattura delle piastrelle. Nelle vicinanze del porto, in cui attraccano molte barche, troverete spiagge sabbiose e di ciottoli e da qui si può ammirare il panorama della città e delle bianche colline di Chaîne de L’Estaque. Proprio questo paesaggio e queste colline in passato hanno ispirato le tele di grandi pittori come Paul Cézanne, Georges Braque o Auguste Renoir.

Si tratta di un’area portuale suggestiva dall’atmosfera pittoresca con il lungomare ricco di ville signorili, bar informali, ristoranti di pesce e chioschi dove troverete le famose fritelle di ceci chiamate panisse. Ogni sabato mattina potrete acquistare vestiti, prodotti agricoli e di artigianato locale nel mercato di quartiere.

info
  • Consigliato per: chi ama le location genuine portuali
  • Prenota un alloggio qui
offerte
Booking.com

La Joliette

Lungo il porto di Marsiglia troverete La Joliette, a lungo considerato il quartiere degli affari e fortemente caratterizzata dai Docks de la Joliette. Questi magazzini furono costruiti tra 1858 al 1863, in un periodo di grande vivacità e crescita della città, seguendo l’esempio dei dock inglesi a firma dell’ingegnere Gustave Desplaces.

Si tratta di un complesso lungo 400 metri costituito da quattro grandi magazzini, articolati ognuno intorno a un cortile interno. Questi spazi oggi riqualificati dall’architetto Éric Castaldi con materiali naturali e dalle linee moderne, oggi ospitano dei caffè all’aperto, cortili interni illuminati dalla luce naturale e troverete 220 aziende e 3500 persone.

Un luogo perfetto per una bella passeggiata di esplorazione del quartiere, che oltre ai caratteristici docks vive intorno alla Cattedrale di Santa Maria Maggiore, il Musée des Civilisations, con statue e dipinti che testimoniano la storia delle civiltà del Mediterraneo.

info
  • Consigliato per: chi ama lo shopping
  • Prenota un alloggio qui
offerte
Booking.com

Le Panier

Le Panier è uno dei quartieri più antichi e si trova nella parte alta della città, sopra il Porto Vecchio. Originariamente rifugio per marinai e chiunque sbarcasse in questo porto del Mediterraneo, negli ultimi decenni questo quartiere ha subito una riqualificazione e, oggi, si respira un’aria trendy e bohemienne.

Tra le sue piccole viuzze, con le caratteristiche case terrazzate e con le facciate dai colori vivaci, sorgono moltissimi negozi e boutique di tendenza, gallerie d’arte, hotel di design, atelier d’artisti e piccoli negozi di artigianato locale. 

info
  • Consigliato per: chi ama i quartieri gentrificati
  • Prenota un alloggio qui
offerte
Booking.com

Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento