Salerno: cosa vedere e fare, le migliori attrazioni ed esperienze

Salerno è un importante centro costiero del Mar Tirreno situata ad est della rinomata Amalfi. La città nota soprattutto per la sua cattedrale, il castello e il centro storico nasce più di 2600 anni fa quando gli Etruschi vi stabilirono un insediamento che chiamarono Irna e che poi in epoca romana divenne Salernum (II secolo d.C.).

Consulta le migliori offerte di Hotel e B&B a Salerno

Cosa vedere a Salerno: luoghi d’interesse

Diversi sono i luoghi di interesse di Salerno come ad esempio il Lungomare Trieste che è uno dei più vivaci e frequentati della città, la Cattedrale Normanna e l’antico Castello Arechi.

Prenota –> Visita guidata di Salerno

La Cattedrale Normanna

  • Dove: Piazza Alfano I
  • Quando: tutti i giorni dalle 8:30-20, la domenica 8:30-13 e 16-20
  • Quanto: ingresso gratuito

La Cattedrale di Salerno risale all’XI secolo, e venne costruita da Roberto il Guiscardo e dai Normanni che a quel tempo occupavano gran parte della Sicilia e dell’Italia meridionale. Prima di entrare dai un’occhiata al campanile del XII secolo e al cortile-atrio della Cattedrale che racchiude le colonne dell’antico tempio greco di Paestum. All’interno e nella cripta si trova tra l’altro la tomba di San Matteo, uno dei 12 apostoli di Cristo, portato qui verso la metà del X secolo. Altre caratteristiche degne di nota nella Cattedrale includono le porte in bronzo realizzate a Costantinopoli, e i pulpiti decorativi in ​​marmo del XII secolo. Annesso al complesso c’è anche l’interessante Museo Diocesano il cui ingresso alla pari della Cattedrale è del tutto gratuito.

Il Castello di Arechi

  • Dove: località Croce (indicazioni)
  • Quando: dal martedì al sabato 9-17, la domenica 9-15:30
  • Quanto: biglietto 4 €

In occasione di una visita al Castello di Arechi in primis devi sapere che è stato in gran parte ristrutturato rispetto a quello originale risalente al cinquecento, e costruito dai longobardi sul sito di un’antica fortezza di epoca bizantina. In secondo luogo il Castello si trova su una collina sopra il paese a 300 metri di altitudine, e appare piuttosto modesto se visto dal basso. Oggi utilizzato principalmente per convegni e mostre, è il luogo migliore per avere una vista panoramica sulla città e sul Golfo di Salerno.

Il Lungomare Trieste

Salerno vanta un lungo tratto di mare ben curato noto come il Lungomare Trieste e che si estende dal centro per circa 1 km. Lungo il percorso è possibile inoltre trovare tanti posti a sedere coperti da numerose palme e alcuni chioschi che vendono bibite. Al tramonto il Lungomare è il posto migliore per fare una passeggiata dopo l’intera giornata dedicata alle visite dei principali luoghi d’interesse della città.

Cosa fare a Salerno

Visitare la Villa Comunale

La Villa Comunale di Salerno è uno splendido giardino ideale per rilassarti e per ammirare alcune belle sculture e monumenti. Realizzato nel 1800 è ricco di alberi esotici che ti forniscono una bella ombra specie in estate, e vanta anche un piccolo stagno che ospita diverse varietà di pesci. A volte in questo ampio spazio verdeggiante si tengono eventi, ma in generale il parco è uno dei posti migliori per sederti e goderti la natura.

Ammirare il Giardino della Minerva

  • Dove: indicazioni
  • Quando: dal martedì alla domenica 9.30-13
  • Quanto: biglietto 3 €

Un’altra cosa interessante da fare in occasione di una week-end a Salerno, consiste nell’ammirare la bellezza del Giardino della Minerva ubicato nel centro storico e che offre svariate specie botaniche. Camminando per la parte centrale ci si arrampica in mezzo al giardino coperto da una bella serie di archi bianchi. Ciascuna delle terrazze è tra l’altro segmentata e contiene diverse varietà di piante (circa 200), fauna e persino alcune erbe.

Passeggiare lungo il Porto

Situato vicino alla grande Piazza della Libertà, il Porto di Salerno è un centro molto movimentato grazie anche alle tante attività ad esso correlate. Si tratta tuttavia di un posto fantastico per passeggiare e ammirare le numerose barche da pesca, a vela e commerciali che sono ormeggiate sui moli. Inoltre, se ti dirigi verso la stazione marittima percorrendo il Molo Manfredi avrai la possibilità di visualizzare l’intero paesaggio urbano di Salerno.

Salerno come arrivare

Per raggiungere la città di Salerno hai svariate opportunità. Se infatti scegli di viaggiare in treno, allora devi sapere che dalle stazioni di Napoli Centrale e Piazza Garibaldi puoi facilmente raggiungere la città con treni regionali il cui costo è di circa € 3. Consulta a questo link i biglietti ferroviari in offerta per Salerno.

Se invece arrivi in aereo, allora lo scalo di Capodichino è quello più vicino alla città di Salerno. All’uscita ti basta poi prendere il cosiddetto Alibus che al costo di 3 € ti porta alla Stazione Centrale di Napoli per raggiungere Salerno in treno. Infine se la tua scelta è quella di viaggiare in auto, allora all’uscita della A1 ti basta imboccare la A3 Salerno-Reggio Calabria.

Salerno cosa e dove mangiare

  • Scialatielli ai frutti di mare: si tratta di un primo a base di pasta fresca attorcigliata che in genere viene condito con pesce vario come ad esempio frutti di mare tipo vongole, cozze, gamberi e calamari e il tutto condito con pomodorini pachino.
  • Cuoppo fritto: il cuoppo è un classico cibo da strada molto popolare nelle città di mare della Campania e anche piuttosto economico (circa 5 €). Il termine indica un cono di carta in cui si adagia un fritto di mare generalmente composto da gamberi, calamari, merluzzetti e alici.
  • Ciambotta: si tratta di mix di verdure che a Salerno viene generalmente servito come contorno e composto da melanzane, patate e peperoni il tutto condito con peperoncino, cipolla e erbe aromatiche.
  • Zizzona di Battipaglia: la mozzarella in Campania trae le sue origini nella città di Salerno dove ci sono numerosi caseifici che ogni giorno elaborano la cosiddetta Zizzona di Battipaglia. Quest’ultima è composta da latte di bufala e risulta ideale per accompagnare numerose pietanze anche se è davvero gustosa da sola. Il termine è stato coniato poiché ricorda un seno prosperoso tipico delle balie che un tempo operavano nel territorio.
  • Sfogliatella Santa Rosa: rispetto alla classica sfogliatella napoletana la Santa Rosa molto popolare a Salerno, viene proposta con l’aggiunta all’esterno di crema chantilly e ciliegine candite. Il sapore è davvero particolare in quanto accentua quello già sublime della sfogliatella classica.

Prenota –> Tour gastronomico di Salerno

Tra i tanti locali in cui mangiare davvero bene ti consigliamo: Cicirinella in Via Antonio Genovesi, 28 Telefono: +39 089 226561. Questo ristorante è ideale per gustare piatti tradizionali della cucina italiana nonché quelli di alta classe a base di mare e di terra.

Salerno dove dormire

In occasione di una visita alla città di Salerno le zone migliori per dormire sono sicuramente quella del centro storico e del porto. Il primo rappresenta la location ideale per girare a piedi e visitare le principali attrazioni locali. Il secondo invece è più tranquillo e trovandosi in prossimità del mare permette di rilassarti e muoverti senza utilizzare auto o mezzi pubblici. In entrambi i casi hotel, B&B e appartamenti sono disponibili con svariate quadrature e fasce di prezzo.

Booking.com

Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento

Sviaggiare.it
Logo