Dove fare shopping a Palermo

Palermo, città d’arte e di storia, crocevia di culture e mondi diversi. Affacciata sul Tirreno e bagnata da splendide acque cristalline è meta di turisti sia italiani che stranieri alla ricerca di qualcosa che appaghi vista e gusto. Storicamente fu immersa tra Fenici e Greci, coinvolta nelle guerre puniche, seguirono periodi tra Barbari, Bizantini, Normanni, Svevi, Angioini e Aragonesi passando per Spagnoli e Borboni. Tutto questo è visibile negli edifici in cui non si può che notare la mescolanza tra queste diversissime popolazioni e culture (cristiana e musulmana).

Lo shopping a Palermo

Come ogni città, Palermo offre numerose occasioni di shopping, dal piccolo negozietto di quartiere al centro commerciale, dal negozio di prelibatezze culinarie locali al chiosco di gelati, dal piccolo negozio di artigianato locale al negozio di gran lusso. Questo per soddisfare al meglio ogni esigenza ed ogni tasca.

La spesa per tutti

In via Ruggero Settimo, in centro, si possono trovare i negozi più disparati. Passeggiando si possono osservare le vetrine dei negozi (tranne quelli di souvenirs), dal negozio di alta moda per trovare capi per tutti gusti e di classe alle gioiellerie. Si possono trovare calzature, indumenti sportivi, articoli per la casa e anche le grandi case di franchising presenti in tutto il mondo. Una tappa obbligata per chi ama lo shopping fatto senza fretta e con tranquillità.

La spesa per budget opposti

Per chi non ha troppe possibilità ma vuole lo stesso fare acquisti la sosta in via Maqueda è d’obbligo. Tra i vari negozi di quartiere si possono incrociare negozi orientali, cinesi, africani o indiani che pur non avendo nulla a che fare con l’artigianato palermitano e siciliano possono lo stesso diventare un piccolo pensiero da portarsi a casa.

Via Libertà, al contrario, pullula di negozi di marche di alto livello. Qui si possono vedere le più grandi firme ed è un paradiso per chi invece ha le tasche piene e non ha preoccupazioni nello spendere anche grosse cifre. Per i souvenirs bisogna andare al vecchio Cassaro in via Vittorio Emanuele, luogo impossibile da abbandonare senza aver acquistato qualcosa.

Ovviamente non esiste solo il centro cittadino, in ogni luogo è possibile trovare negozi ed attività nei quali soddisfare la voglia di guardare, chiedere certi di trovare negozianti disponibili e cortesi.

I centri commerciali di Palermo

Raggiungibile col bus AMAT 226 e dal tram c’è il Forum Palermo. 125 negozi di vario genere (9.00-21.00) e aree di ristoro (9.00-22.30 feriale 9.00-23.00 festivo) per un luogo ampio e facilmente raggiungibile anche con i propri mezzi. Questi numeri ne fanno il più grande centro commerciale della Sicilia occidentale.

Con gli stessi orari e raggiungibile con la linea 614, che va dallo stadio passando per Partanna fino a Mondello, troviamo il Conca d’oro con 96 negozi. La caratteristica sta nel fatto che il bus ti lascia dentro al centro commerciale.

Se si è alla ricerca di un Ipercoop bisogna andare al centro commerciale La Torre (negozi 9.00-21.00 ristoro 9.00-22.30) col bus 625 o il tram 3.

Per chi volesse la catena Auchan c’è il Poseidon, con gli stessi orari del Forum, in contrada Ciachea a Carini.

A Pietratagliata c’è il Conad (9.00-21.00) raggiungibile col tram 4 e i bus 100, 309, 389P.

Mercatini rionali

Dalle 8 alle 14 i mercatini rionali offrono a chiunque la possibilità di fare shopping immersi nel piacevole trambusto del chiacchiericcio palermitano. Qui la mescolanza di colori e prodotti viene condita dall’accento siciliano che avvolge ad ogni bancarella. Sicuramente si possono trovare, tra i vari esponenti, oggetti dell’artigianato locale in cui predomina il simbolo della Trinacria, riferimento storico importantissimo per Palermo e l’intera Sicilia.

Al Lunedì troviamo l’Altarello, il Brancaccio e il Calatafimi. Il Martedì al Falsomiele, Quartiere Resuttana-San Lorenzo e Villaggio Santa Rosalia.

Mercoledì c’è al CEP, allo Sferracavallo, a Tommaso Natale, al Passo di Rigano e in Viale Campania.

Al Giovedì c’è a Villa Tasca, a Monreale, a Partanna-Mondello, all’Arenella, allo Zen e in Vergine Maria.

Il Venerdì c’è all’Uditore, in Via Nina Siciliana, all’Oreto, nel quartiere Montepellegrino, al Don Orione e alla Ziza.

Al sabato a Montepellegrino, a Calatafimi Mezzo Monreale, a Borgo Nuovo, a Oreto Nuova, a Villa Sperlinga e al Galileo Galilei.

Infine alla Domenica a Villa Sperlinga si trova l’antiquariato, a Kalsa e solo la prima domenica del mese troviamo il mercato di Corso dei Mille.

Non resta che partire e godersi una sana, rilassante e divertente giornata di shopping a Palermo.

Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento

Sviaggiare.it
Logo