Monfalcone: cosa vedere e fare, le migliori attrazioni ed esperienze

Monfalcone è una graziosa cittadina nota in tutto il mondo per essere la sede dei cantieri in cui si costruiscono le navi da crociera, ma anche in quanto punto di passaggio per coloro che si recano in montagna o in Slovenia. Monfalcone però racchiude tanto altro, ad esempio, il fatto d’essere stata testimone della violenza di entrambi i conflitti mondiali e di portarne ancora oggi un’indelebile traccia.

Insignita con la Medaglia d’Argento al Valor Militare in quanto sentinella durante la guerra 1915-1918, Monfalcone ha agito sia difendendo e sia costruendo attivamente il nostro Paese.

Vediamo insieme cosa possono vedere e fare le persone che hanno deciso di trascorrere qualche giorno a Monfalcone, ma anche quali sono i piatti tipici, dove possono degustarli e come arrivare.

Consultate le migliori offerte di Hotel e B&B a Monfalcone

Cosa vedere a Monfalcone

Il Duomo o Basilica di Sant’Ambrogio

La Basilica di Sant’Ambrogio è stata costruita con uno stile neoromantico nel 1926 e sorge nei pressi di una chiesetta medievale che fu molto danneggiata durante la I Guerra Mondiale.

I lavori del Duomo finirono nel 1929, mentre quelli del campanile nel 1958 in seguito a un intervento economico da parte della comunità di Monfalcone. All’interno della chiesa c’è molta luce ed è possibile notare richiami veneziani e gotici; potrete ammirare un incantevole mosaico, un baldacchino realizzato in marmo e varie statue.

Come arrivare: la chiesa si trova nell’omonima via di Sant’Ambrogio, a 1 km dalla stazione ferroviaria, dalla quale dista 10 minuti a piedi. È collegata anche dal bus Circolare Centro, al costo di 1,30 € per tratta o 4,50 € per il giornaliero.

Quando e quanto: la chiesa è sempre accessibile, gratuitamente.

Il Castello di Duino

Il Castello di Duino, che risale al XIV secolo ed è stato eretto sulle rovine di una rocca militare romana, è stato modificato nel settecento e trasformato in un’elegante villa da ricevimento, nonché in polo culturale che ha accolto personaggi illustri come Gabriele d’Annunzio e Rilke.

È composto da ben 18 sale elegantemente arredate con mobili d’epoca, dipinti e affreschi; la Scala del Palladio è davvero bella, così come lo è la vista sul golfo. Il pianoforte presente, che risale al 1810, è stato suonato niente poco di meno che da Liszt. È possibile vedere anche il parco e il bunker militare costruito nel 1943 e utilizzato dai militari inglesi.

Come arrivare: si trova in frazione Duino, a 7 km da Monfalcone e si può arrivare in 10 minuti d’auto o 15 con il bus 51, al costo di 2,20 €.

Quando e quanto: gli orari sono variabili in base ai giorni e agli eventi. Il biglietto per visitare Castello, Bunker e Parco, intero costa 8,00 €; dai 7 ai 14 anni, 4,00 €; over 65, under 6, studenti e gruppi, 6,00 €.

Per vedere anche il Castel Vecchio, il supplemento è di 2,00 €, per ammirare solo quest’ultimo, il costo è di 3,00 €.

Parco Tematico della Grande Guerra

Il Parco Tematico della Grande Guerra occupa 4kmq ed è stato aperto ai visitatori nel 2005, in modo da consentire a tutti di vedere le zone di guerra e quella che è stata la sede di varie battaglie svoltesi dal 1915 al 1917.

La struttura è organizzata su 3 differenti itinerari, tutti sicuri anche per i meno esperti. In ogni percorso ci sono cartelli e indicazioni: nel primo sono presenti trincee, postazioni d’artiglieria, nel secondo i ricoveri per i soldati e nel terzo, la Grotta Vergine e la trincea Joffre, la nota linea di difesa delle truppe asburgiche.

C’è anche la trincea Cuzzi, che richiede però di indossare abbigliamento idoneo e avere mappa e acqua.

Come arrivare: l’ingresso del parco si trova a 1,4 km dalla stazione e si può arrivare camminando per 20 minuti o con il bus Circolare Centro fino a S. Paolo Interno, al costo di 1,30 € a tratta o 4,50 € per il biglietto giornaliero.

Quando e quanto: il parco è sempre accessibile, gratuitamente.

Il Santuario Isola di Barbana

Il Santuario Mariano si trova sull’Isola Barbana, che si trova nella laguna di Grado. Risale al 582 e fu costruito dai barbaniti a cui subentrarono i benedettini prima e i francescani dopo, i quali lo ristrutturarono e impreziosirono.

All’interno ci sono tre navate e un importante altare che risale al 1706, varie tele e una statua della Madonna, in legno, che risale al 1400. Gli altari laterali, dedicati a San Francesco e Sant’Antonio, sono stati costruiti in stile rinascimentale-barocco.

Nel bosco vicino noterete una piccola e suggestiva cappella, che risale al 1854.

Come arrivare: l’isola dista 25 km da Monfalcone e potrete arrivare in mezz’ora d’auto o con il bus extraurbano n°1 e poi con i motoscafi Grado-Barbana, al prezzo di 6,00 € per gli adulti e 3,00 € per i giovani tra i 3 e i 12 anni.

Quando e quanto: il santuario è sempre accessibile, gratuitamente.

Il Museo di Monfalcone e la Rocca

La Rocca è stata costruita in pietra, nel 490, da Teodorico Re degli Ostrogoti, con lo scopo di difendere la città, per passare poi sotto il dominio del Patriarcato di Aquileia nel 967 e della Repubblica di Venezia nel 1410. Da funzione difensiva, ebbe poi il ruolo di vedetta sui confini a est della Repubblica.

Dopo essere stata bombardata durante il primo conflitto mondiale, nel 1950 fu restaurata dalla Soprintendenza ai Monumenti e oggi ospita il Museo di Monfalcone. Le due sale sono suddivisa in una che raccoglie rocce di vario tipo e in un’altra, dove ci sono vegetazione, metodologie, storia della speleologia, abbigliamenti e attrezzi degli speleologi, dalla II Guerra Mondiale fino ad adesso.

Come arrivare: la Rocca dista 2 km dalla stazione e potrete andare con il bus Circolare Centro, al costo di 1,30 € o 4,50 €.

Quando e quanto: la Rocca può essere sempre visitata, mentre gli orari del museo sono, domenica e feriali dalle 9,00 alle 14.00 e l’accesso è gratuito.

Il Museo della Cantieristica

Noto come MuCa, questo museo narra la storia del cantiere e di Monfalcone, grazie a un percorso articolato su 4 aree tematiche suddivise in 4 sale. Si tratta di un museo unico nel suo genere e di una esclusiva novità a livello nazionale.

Come arrivare: il museo si trova a 3 km dalla stazione ed è collegato dal bus Circolare Centro.

Quando e quanto: giovedì dalle 10.00 alle 13.00, venerdì e sabato dalle 10.00 alle 18.00 e infine, la domenica dalle 10.00 alle 13.00.

Il costo del biglietto è pari a 7,00 € intero, 5,00 € ridotto, gratis per gli under 5. Supplemento di 4,00 € per le visite guidate.

Il Santuario della Beata Vergine della Marcelliana

Si tratta della più antica chiesa cittadina ed è stata costruita nel 1386, quando una barca alla deriva, con una statua della Madonna al suo interno, toccò la costa. Il Vescovo Marcelliano decise pertanto di renderlo luogo di culto.

Questa chiesa è stata ristrutturata più volte, ingrandita nel XVI secolo e arricchita con deliziosi affreschi. Sulla facciata noterete dipinti del settecento e al suo interno, purtroppo rovinato dai bombardamenti, l’affresco di De Santis, Annunciazione, la Visitazione e la Vergine educata da Sant’Anna.

Come arrivare: il santuario dista 1,8 km dalla stazione ed è collegato con il bus Circolare Centro e la linea Panzano.

Quando e quanto: il santuario è sempre visitabile, gratuitamente.

Il Sacrario Militare di Redipuglia

Questo sacrario, che si trova a Redipuglia, sul Monte Sei Busi, è uno dei più grandi al mondo ed è stato costruito durante il ventennio fascista. Si tratta di un cimitero che custodisce i corpi di oltre centomila soldati italiani morti durante la I Guerra Mondiale.

Si trova in un parco di 100 ettari che commemora i militari italiani caduti, senza distinzioni di tempi e fortune.

Come arrivare: si trova a 4 km dalla stazione e si arriva in 20 minuti con il bus 1, al prezzo di 7,00 e o in mezz’ora d’auto.

Quando e quanto: il sacrario è sempre accessibile, gratuitamente.

Cosa fare a Monfalcone

La Riserva Naturale della Foce dell’Isonzo

Questa riserva naturale si trova a est della regione, sull’ultimo tratto dell’Isonzo e vanta 2.338 ettari di espansione, 1.154 dei quali marini. L’Isola della Cona è la parte più accattivante, perché vedrete una palude d’acqua dolce che ha favorito la presenza di tantissimi animali molto belli.

Potrete svolgere tante attività sportive, turistiche e ricreative ammirando flora e fauna del posto: troverete anche ristoranti, servizi, maneggio e punti per noleggiare canoe.

Come arrivare: il parco è a 11 km dalla stazione, arriverete in meno di mezz’ora con il bus n°1, al prezzo 2,20 € o in 20 minuti d’auto.

Quando e quanto: il parco è sempre accessibile, gratuitamente.

Il Sentiero di Rilke

Il Sentiero di Rilke è un’affascinante camminata che offre scorci incantevoli e collega Duino a Sistiana. Prende il nome dall’omonimo scrittore che ne rimase stregato durante un soggiorno, nei pressi del Castello.

Un tempo era proprietà privata e dunque non visitabile, questo fino al 2015 quando è stato aperto al pubblico. Per 2 km di percorso ideale per tutti, potrete ammirare falesie, boschi e strapiombi sul mare.

Come arrivare: si trova a 4,5 km da Monfalcone e può essere percorso sia partendo da Duino e sia da Sistiana. Potrete arrivare con il bus E51 al costo di 1,30 €.

Quando e quanto: sempre accessibile, gratuitamente.

Locali e pub a Monfalcone

Monfalcone non è certo nota per la sua movida, ma dispone di tanti locali, bar e ristoranti, soprattutto nel centro storico, all’altezza di viale San Marco, Viale Rosselli e Corso del Popolo.

Sistiana è più turistica e movimentata, anche grazie alla sua baia e dista solo 10 km da Monfalcone.

Cosa e dove mangiare a Monfalcone

I piatti tipici di Monfalcone sono Articiochi alla triestina, Costoli friulani, Rambasicci, riso e fasoi alla friulana e Granzievola, Tortino di Porri e Salsa Remoulade.

Potrete degustare ottimi piatti locali da:

– Enoteca la formica: presenta piatti regionali in un bell’ambiente informale e curato. Si trova in via Blaserna, 8, al numero 0481.410131;

– Al Medaglione: un’accogliente trattoria di mare che propone piatti classici tradizionali. Lo troverete in via Valentinis, 48 e al numero: 0481.410910.

Come arrivare a Monfalcone

Potrete arrivare a Monfalcone atterrando all’aeroporto Friuli Venezia Giulia di Trieste, che dista 5 km dal centro città ed è collegato con i bus APT 1,26 e 51 al costo di 1,30 €. Sono disponibili anche i bus Flixbus.

Con il treno (qui i biglietti) potrete arrivare da Roma, Milano, Bologna, Venezia.

In auto, da Milano imboccando l’autostrada A4 con uscita Palmanova; da Bologna la A23 fino a Padova e poi l’A28 uscita Redipuglia-Monfalcone Ovest; infine, da Venezia prendendo l’A4 uscita Redipuglia-Monfalcone Ovest.

Dove dormire a Monfalcone

Qui trovate le migliori offerte di alloggi a Monfalcone, sempre aggiornate.



Booking.com

Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento

Sviaggiare.it
Logo