Valle dei Templi: orari, prezzi e cosa vedere

La Valle dei Templi è il parco archeologico più famoso della Sicilia. In tempi antichi qui si trovava Akragas, ovvero il nucleo della città di Agrigento.

Attualmente questo luogo è stato nominato patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, precisamente dal 1997.
Si tratta di 1300 ettari ricchi di templi e monumenti. Fra i templi più famosi citiamo: il Tempio di Era, quello della Concordia, il Tempio di Zeus ed il Tempio di Demetra, che sono i più famosi.
In totale i templi sono dodici, poi vi sono: tre santuari, le necropoli, opere idrauliche, fortificazioni, l’Agorà Inferiore e l’Agorà Superiore, un Olympeion e un Bouleuterion.

Gli agorà ospitavano zone sacre e zone di botteghe. Il Bouleuterion era un edificio pubblico legato alle riunioni, avente funzioni legislative.
Come avrete capito, la Valle dei Templi ad Agrigento è una delle principali attrazioni dell’isola, da non perdere.

Consulta le migliori offerte di Hotel e B&B ad Agrigento

Valle dei Templi ad Agrigento: storia

La città di Agrigento fu fondata nel 581 a.C. da alcuni abitanti di Gela, provenienti dalle isole di Rodi e di Creta, col nome di Akragas (dal fiume che bagna il territorio).
L’espansione maggiore della città si ebbe durante il tempo del tiranno Terone (488-473 a.C.) e della vittoria sui Cartaginesi. Ricordiamo asprezze con Siracusa e poi la costruzione dei templi a testimonianza della magnificenza e prosperità dell’antica Agrigento.
Sono famose le guerre contro i Cartaginesi che furono sconfitti nella battaglia di Himera del 480 a.C. anche se dopo molti anni i Cartaginesi si vendicarono distruggendo e saccheggiando la città nel 406 a.C. Akragas cadde in declino per poi finire inglobata nel dominio romano nel 262 a.C. e prendere il nome di Agrigentum.

Agrigento e Valle dei Templi: tour di 1 giorno da Palermo

Come visitare la Valle dei Templi ad Agrigento

Innanzitutto vi consigliamo questo esaustivo tour guidato che vi farà girare la Valle senza perdervi nulla.

In alternativa, per poterla vedere tutta, o almeno visitare i templi principali, partite dalla Rupe Atenea, dove si trovavano il Santuario di Zeus Atabyrios e di Athena Lindia, da qui si va al Tempio di Demetra e poi verso le fortificazioni greche. Si continua per la Via Panoramica dei Templi dove si trovano la biglietteria e il Tempio di Giunone. La Via Sacra taglia invece in due la Collina dei Templi, a sinistra, ammiriamo i resti delle mure greche e degli arcosoli bizantini e il Tempio della Concordia.

Andando avanti troviamo la Villa Aurea e il Tempio di Ercole, si va quindi verso il giardino della Kolymbetra, un agrumeto gestito dal FAI. Infine, a chiudere il percorso, visitiamo  l’Ekklesiasterion, l’Oratorio di Falàride ed il Museo Archeologico Nazionale.

Se vi sembra un percorso troppo lungo, avete la possibilità di velocizzare il tutto con degli scooter elettrici!

Cosa vedere nella Valle dei Templi

Il Tempio di Era 

Il Tempio dedicato a Giunone è alto 120 metri. Ha trentaquattro colonne e risale al 450 – 440 a.C.

Il Tempio della Concordia
Si ipotizza risalga al 430 a.C. All’interno sono visibili una cella preceduta da una anticamera a due colonne ed un vestibolo in cui venivano custoditi il tesoro, i doni votivi e l’archivio del tempio. Al momento le colonne, il frontone, il timpano hanno un bel colore ocra ma si suppone che il tempio fosse bianco, tranne che per la parte superiore, dipinta di blu e rosso.

Il Tempio di Demetra 
Risale probabilmente al periodo fra il 480 – 470 a.C. Magistrale esempio di edificio distilo in antis, senza colonnato esterno, con una semplice cella preceduta da un pronao a due colonne.

Il Tempio di Zeus
Venne edificato per celebrare la vittoria degli agrigentini sui cartaginesi ad Himera. Attorniato da semicolonne, misurava di lunghezza 113 metri per 56 di larghezza. Si presume potesse accogliere 42.000 persone.

Il Tempio dei Dioscuri
Attualmente conserva solo quattro colonne. Fu restaurato nell’800 e presenta pezzi diversi recuperati nell’area.

Il Tempio di Eracle
Fu costruito alla fine del VI secolo a. C. ed è il più antico di Akragas. Restano nove colonne delle originarie trentotto, ricostruite mettendo insieme i pezzi originali rinvenuti nell’area.

Il Tempio di Atena
Si trova nel centro storico della città di Agrigento. Sulla base del tempio sorge oggi la chiesa medievale di Santa Maria dei Greci.

Il Tempio di Asclepio
Fa parte di un santuario extraurbano costruito lontano dalle mura delle città, luogo di pellegrinaggio dei malati in ricerca di guarigione.

Il Tempio di Iside
E’ situato all’interno del complesso museale di San Nicola.

Le porte di Agrigento
Sul versante ovest si conservano i resti delle Porte VI e VII: la prima si trova al centro di una valletta attraversata da una strada diretta ad Eraclea, probabilmente, mentre la seconda presenta  due torri e, a valle, da due monumentali baluardi esterni. Più a nord troviamo i resti delle Porte VIII e IX e verso ovest ci sono i resti della Porta V

Necropoli e tombe
Da visitare la necropoli tardo-antica ed alto-medievale, ricavata da antiche cisterne, con le pareti munite d’arcosoli e il pavimento di fosse sepolcrali.
Altre tombe a fossa sono visibili in direzione delle grotte Fragapane, databili al IV secolo d.C.

Valle dei Templi Agrigento orari
Il parco archeologico della Valle dei Templi è aperto tutti i giorni dalle 8.30 alle 19.00 e il biglietto intero costa 10 euro a persona. Il costo è di 13.50 euro se si vuole visitare anche il Museo Archeologico, 15 euro se si aggiunge la visita al giardino Kolymbetra.
Il biglietto ridotto, 5 euro, è riservato ai cittadini dell’Unione Europea di età compresa tra 18 e 25 anni. Entrano gratis i cittadini sotto i 18 anni.

Escursione di un giorno da Taormina alla Valle dei Templi e alla Villa Romana del Casale

Agrigento Valle dei Templi: come arrivare

Se provieni da Catania puoi sfruttare questo comodo transfer.

Da Palermo si prende la SS121 e si esce ad Agrigento/SS189. Dopo Aragona si seguono le indicazioni per il centro di Agrigento o, se si vuole arrivare direttamente alla Valle dei Templi.
si può raggiungere la Valle dei Templi con l’autobus urbano, scendendo alla biglietteria di porta V (clinica Sant’Anna).

Dove parcheggiare alla Valle dei Templi?

Parcheggi per le macchine sono disponibili nei pressi delle biglietterie, in Via Panoramica dei Templi presso il Tempio di Giunone e in contrada Sant’Anna presso la Porta V. Il costo è di 3 euro per l’auto, 2 per la moto, 5 per il camper.

Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento