Giardini-Naxos: cosa vedere e fare, le migliori attrazioni ed esperienze

Giardini-Naxos fa parte della città metropolitana di Messina in Sicilia. Il suo nome in origine era solo Naxos che fu affiancato poi dal nome comunale ovvero Giardini.

Giardini-Naxos ha un suo fascino indimenticabile, non solo per via del panorama ma anche per l’atmosfera storica che la circonda.

Prima colonia greca in Sicilia, fu chiamata Naxos come l’omonima isola nel Mar Egeo, nel 734 a.C. fu alleata di Atene durante la Guerra del Peloponneso. Venne rasa al suolo dal siracusano Dionigi il Vecchio per favorire la nascita di Tauromenion, la futura Taormina. Va da sé che sia un’area archeologica molto importante. Naxos viene citata come località per lo scambio di cavalli lungo la strada consolare in direzione Siracusa nell’Itinerario Antonino del III secolo d.C.

Giardini-Naxos ottenne l’autonomia comunale da Taormina il 1º gennaio 1847.

Consulta le migliori offerte di Hotel e B&B a Giardini-Naxos

Giardini-Naxos cosa vedere

Santa Maria della Raccomandata

Nel 1719 il numero di abitanti della città crebbe molto e si andò a formare la comunità parrocchiale intitolata a Maria Santissima della Raccomandata. I marinai e pescatori da sempre si affidano a lei prima di prender il mare. Sempre nel 1719 fu fondata la chiesa a lei intitolata. All’interno ammiriamo una statua in legno della Madonna, una fonte battesimale in marmo del 1700 e una pala d’altare del 1573.
Come arrivare: si trova su Corso Umberto I, la parallela del lungomare Regina Margherita, in pieno centro.
Orari: sempre accessibile
Costo biglietto: gratis

Chiesa di S.Pancrazio

Pancrazio si recò a Naxos nel 40 d.C., per diffondere la fede cristiana. Ammiriamo l’interno spazioso della chiesa ed i basso rilievi oltre che le statue in marmo.
Come arrivare: in via Pietragioliti, sull’omonima piazza e fronte mare.
Orari: sempre accessibile
Costo biglietto: gratis

Castello di Schisò

Questa struttura tardo medievale aveva la funzione strategica di appoggio per le contrattazioni e protezione delle merci. Oggi è un palazzo gentilizio con evidenti tracce architettoniche che vanno  dal normanno al barocco.
Come arrivare: raggiungibile in via Schisò, a circa cinque minuti di passeggiata dal porto.

Porta di Naxos e Statua della Nike

La statua della Nike fu commissionata nel 1965 per omaggiare il gemellaggio con le isole greche delle Cicladi. Per la stessa ragione verrà poi eretta la Porta di Naxos che simboleggia l’apertura verso le altre culture.
Come arrivare: si arriva ad entrambi dopo un breve percorso a piedi dal centro storico.
Orari: sempre accessibile
Costo biglietto: gratis

Altare di Apollo & Museo Archeologico

L’altare è inserito nel parco archeologico ed è visitabile unitamente al ricco museo sito nell’area. Questo altare fu innalzato da Teocle in onore di Apollo Archegete.
Come arrivare: su via Schisò, con l’ingresso poco prima del porto.
Orari: dalle 9:00 alle 19:00 tutti i giorni
Costo biglietto: intero €4,00 – ridotto €2,00

Giardini-Naxos cose da fare

Giardini-Naxos è dotata di un porto attrezzato da cui partono molti tour della costa verso Taormina.

Porticciolo Saja

Un’insenatura caratteristica per la presenza delle rocce laviche che fuoriescono dall’acqua. Fondali molto belli e progressivi quindi adatta anche ai bambini. Spiaggia sia libera che attrezzata.
Come arrivare: facilmente raggiungibile a piedi o in bus dal centro del paese.
Orari: sempre accessibile
Costo biglietto: gratis

Spiaggia Recanati

Ottima spiaggia per le famiglie. Adatta arenile ghiaioso e fondali bassi, acqua cristallina.
Come arrivare: a sud del promontorio di Schisò, si arriva con il bus dal centro del paese.
Orari: sempre accessibile
Costo biglietto: gratis

Spiaggia di Schisò

Arenile dal panorama spettacolare, affollato in alta stagione. Sono presenti servizi, bar e ristoranti, ma anche tratti di spiaggia libera.
Come arrivare: situata poco prima del porto turistico è facilmente raggiungibile a piedi dal centro del paese.
Orari: sempre accessibile
Costo biglietto: gratis

Taormina

Visitare Giardini-Naxos non può non includere una visita a Taormina che dista appena 9 km. Questa città è ricca di testimonianze medievali con bellissimi edifici, chiese e piazze.

Come arrivare: in auto o bus si arriva in circa 20 minuti da Giardini Naxos in direzione nord percorrendo la S.S.114
Orari: sempre accessibile
Costo biglietto: gratis
Da provare: tour in barca della costa di Taormina

Gole dell’Alcantara

Note come Gole di Larderia, si trovano nell’omonima valle dell’Alcantara e sono un’ottima attrazione imperdibile nei dintorni di Giardini-Naxos.
Come arrivare: si possono reperire informazioni turistiche sul tratto di lungomare tra il porto e la suggestiva chiesa di Santa Maria Immacolata.
Orari: sempre accessibile
Costo biglietto: –

Come arrivare a Giardini-Naxos

Aereo
L’aeroporto di Catania Fontanarossa International Airport (CTA) è il più vicino aeroporto da Giardini-Naxos. Vi atterrano voli diretti da Milano, Roma, Napoli, Venezia etc.
Treno
I treni da Milano, Torino, Napoli e Roma arrivano alla stazione ferroviaria di Taormina da cui si raggiunge la città in taxi o autobus.
Auto
Dall’aeroporto è possibile raggiungere Giardini Naxos in circa un’ora, percorrendo l’autostrada A18 in direzione Messina, uscendo al casello Giardini-Naxos.

Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento