Musei Vaticani: orari, prezzi e consigli

I Musei Vaticani ospitano una delle collezioni di arte più preziose e grandi al mondo, ma possono anche spaventare il turista per le code per i biglietti e le dimensioni delle sezioni.

Questo articolo vi aiuterà a programmare una visita ai Musei Vaticani in maniera più ponderata ed esaustiva.

Musei Vaticani: biglietti online e orari

Orari

  • Dal lunedì al sabato: 9-18 (ultimo ingresso ore 16)
  • Ultima domenica del mese: 9-14 (ultimo ingresso ore 12:30)

Sono esclusi dai giorni di apertura le festività Nazionali e tutte le altre domeniche. E’ possibile che vi siano delle giornate di chiusure temporanee e straordinarie, potete consultare tutte le info aggiornate a questo link.

Cosa vedere e come visitare i Musei Vaticani

I Musei Vaticani furono fondati da papa Giulio II nel 1506 e aperti al pubblico nel 1771 per volere di papa Clemente XIV.

Si tratta in realtà di un complesso di più edifici, dislocati per circa 7 km.

Di seguito una classificazione.

Cappelle

  • Cappella Sistina
  • Cappella Niccolina
  • Cappella di Urbano VII

Musei

  • Pinacoteca vaticana
  • Collezione d’arte religiosa moderna
  • Museo Pio-Clementino
  • Museo missionario-etnologico
  • Museo gregoriano egizio
  • Museo gregoriano etrusco
  • Museo pio cristiano
  • Museo gregoriano profano
  • Museo filatelico e numismatico
  • Musei della biblioteca Apostolica Vaticana
  • Museo Chiaramonti

Gallerie

  • Galleria Lapidaria
  • Galleria Braccio Nuovo
  • Galleria dei Candelabri
  • Galleria degli Arazzi
  • Galleria delle carte geografiche

Sale e Stanze

  • Sala della briga
  • Appartamento di san Pio V
  • Sala Sobieski
  • Sala dell’Immacolata
  • Stanze di Raffaello
  • Loggia di Raffaello
  • Sala dei Chiaroscuri
  • Appartamento Borgia
  • Salette degli Originali Greci

Il biglietto che potete acquistare online, oltre a farvi saltare la coda (avrete un orario d’ingresso ben specificato), vi darà accesso al meglio di queste collezioni, per una visita di un paio di ore.

Di seguito ve ne descriviamo alcune.

Cappella Sistina

Capolavoro dell’arte mondiale di tutti i tempi, venne fatta costruire da Papa Sisto IV e fu affrescata da Michelangelo Buonarroti che vi dipinse il celebre Giudizio Universale. Contiene anche opere di Perugino, Botticelli, del Ghirlandaio e di Cosimo Rosselli.

Museo Gregoriano Egizio

Fondato da Papa Gregorio XVI, si estende per nove sale e ospita una grande collezione dell’Egitto romano.

Museo Pio Clementino

E’ il nucleo originale dei Musei Vaticani, è composto da dodici sale e ospita collezioni di epoca greca e romana. Nel Cortile Ottagono si trova il famoso Gruppo del Laocoonte, trovato nel 1506 in un vigneto nei pressi di Santa Maria Maggiore e poi fatto acquistare da Giulio II.

Pinacoteca

Ospita circa 460 capolavori dei maggiori artisti della storia della pittura italiana, tra cui Giotto, Beato Angelico, Melozzo da Forlì, Perugino, Raffaello, Leonardo, Tiziano, Veronese, Caravaggio e Crespi.

Stanze di Raffaello

Sono quattro stanze, vennero affrescate da Raffaello e dai suoi allievi tra il 1508 e il 1524, e facevano originariamente parte dell’appartamento privato di Giulio II: Stanza della Segnatura (la più celebre), Stanza di Eliodoro, Stanza dell’Incendio di Borgo e Sala di Costantino.

Dove si trovano i Musei Vaticani, come arrivare

I Musei Vaticani si trovano all’interno della Città del Vaticano, il loro ingresso è sul lato di Viale Vaticano, a pochi passi da Piazza Risorgimento.

Il metodo più comodo per arrivare ai Musei Vaticani è tramite la metropolitana (linea A, fermata Cipro), ma la zona è servita anche da alcune linee di autobus (23, 49, 492).

Dormire nei pressi dei Musei Vaticani

Booking.com

Musei Vaticani: Pacchetti e visite guidate

Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento

Sviaggiare.it
Logo
Search
Generic filters
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in excerpt