Acquario di Genova: orari, prezzi e cosa fare

L’Acquario di Genova è una delle attrazioni più amate della Liguria, in qualsiasi stagione dell’anno. Se ancora non l’hai visitato, allora questo può essere il momento ideale per farlo, visto che ha da poco riaperto dopo la lunga pausa legata all’emergenza Covid che ha tenuto i visitatori lontani dai delfini e non solo per lunghi mesi. Per goderti al massimo la visita, però, è consigliabile programmare ogni dettaglio, così da non correre il rischio di non trovare il biglietto oppure dover fare lunghe file per acquistarlo. Ecco, quindi, tutto quello che devi sapere prima di iniziare la tua visita all’Acquario di Genova.

Consulta le migliori offerte di Hotel e B&B nei dintorni dell’Acquario

Acquario di Genova – Storia e origini

L’Acquario di Genova è stato inaugurato nel 1992, quando in città si svolgevano le Colombiadi, un evento dedicato interamente al cinquecentesimo anniversario del viaggio di Colombo alla scoperta dell’America. Il progetto ambizioso di questo particolare museo del mare, fortemente voluto dalla società Porto Antico di Genova SpA e dato in gestione all’azienda Costa Edutainment SpA che fa parte del Gruppo crocieristico, ha fatto sì che questo acquario fosse il più grande d’Europa e il secondo per estensione e per ricchezza di specie marine nel mondo.

La struttura esterna che ospita l’Acquario di Genova, di fattura molto moderna, è opera di Renzo Piano che ha curato sia il progetto che la sua realizzazione. L’allestimento interno, invece, è stato affidato all’architetto statunitense Peter Chermayeff che può vantare una lunga esperienza nella progettazione di acquari in tutto il mondo. Nel corso degli anni, poi, la struttura è stata più volte ristrutturata e ampliata, come è accaduto nel 1998 con l’inserimento del padiglione dedicato alla biodiversità marina oppure nel 2013 quando invece è stato inaugurato il padiglione dedicato ai grandi cetacei. Oggi la superficie complessiva è di oltre 27mila mq ed ospita 12mila animali del mondo marino e acquatico più in generale, oltre a 200 diverse specie vegetali.

L’Acquario di Genova attualmente fa parte di un complesso museale dedicato al mare in tutte le sue forme e sotto ogni punto di vista che comprende anche Galacta, ossia il museo del mare che ospita diversi tipi di imbarcazioni utilizzate nelle differenti epoche storiche e permette di scoprire lo stretto rapporto che da sempre intercorre fra l’uomo e il mare.

L’Acquario è un luogo molto amato sia dagli adulti che dai bambini che possono seguire dei percorsi ad essi dedicati e scoprire il fascino del mondo sottomarino. Ha però ispirato anche artisti di ogni tipo: un esempio è la cantante Chiara Canzian che nel 2004 ha scelto proprio questo luogo per girare il videoclip di una sua canzone e la foto principale da inserire nella copertina del suo album, in uscita quello stesso anno. L’Acquario ogni anno è visitato da una media di 1.3 milioni di utenti.

Acquario di Genova – Dove si trova

L’Acquario di Genova si trova all’interno della parte più antica del porto della città, su quello che viene chiamato Ponte Spinola. Si tratta della zona più rinomata e frequentata della città, con numerosi locali e una passeggiata sul lungomare che è davvero una tappa obbligatoria per tutti coloro che visitano Genova.

Come arrivare

Ci sono diversi modi per raggiungere l’Acquario di Genova. Chi decide di spostarsi con la propria auto, potrà seguire le indicazioni per Genova centro dopo aver preso l’uscita della tangenziale Genova Ovest: percorrendo prima Via Milano e poi Via Gramsci, sarà possibile raggiungere direttamente il parcheggio sotterraneo dell’Acquario. Con i mezzi pubblici, invece, puoi raggiungere la tua destinazione utilizzando sia il numero 1 che il numero 13 e scendendo alla fermata Acquario che è anche il capolinea.

Orari e biglietti

L’Acquario è aperto tutti i giorni della settimana, dalle ore 9 alle ore 20, nel mese di Agosto apre invece alle 8.30. L’ultimo ingresso possibile è alle ore 18 in tutti i mesi, così da poter avere il tempo necessario per una visita approfondita.

Per quanto riguarda, invece, il costo del biglietto, esistono diverse opzioni. Il costo del singolo biglietto per la sola visita all’Acquario ha un costo di 27 euro per gli adulti e di 19 per i ragazzi fino ai 12 anni. Se, invece, si desidera prendere il ticket integrato, che offre la possibilità di visitare non solo l’Acquario ma anche Galacta, il costo sale a 42 euro per gli adulti e 31 per i bimbi.

Acquista qui in anticipo (e salta la coda) i biglietti per l’Acquario di Genova

Esistono poi alcune promozioni, che possono variare di mese in mese e che consentono di risparmiare sul costo finale. Ad esempio l’Open Flexi consente di prenotare una determinata fascia oraria e usufruire di un biglietto open che consentirà l’ingresso in qualsiasi giorno per un anno a partire dall’emissione del ticket stesso.

Il biglietto può essere acquistato sia alle casse della struttura che online. Quest’ultima opzione permette di risparmiare tempo ed evitare le file, assicurandosi inoltre di poter effettuare la visita nel giorno e negli orari scelti, particolarità molto importante soprattutto ora che a causa dell’emergenza Covid la capienza della struttura è ridotta per evitare gli assembramenti.

Il più grande Acquario d’Europa – Acquista il biglietto per l’Acquario di Genova

Acquario di Genova – Cosa c’è da vedere

Secondo il sito ufficiale dell’Acquario di Genova, una visita completa dura fra le 2 e le 3 ore, in base al tipo di esperienza che si decide di fare. In effetti non hai che l’imbarazzo della scelta, sia per quanto riguarda le vasche da visitare che per le attività che puoi svolgere all’interno del museo, visto che la struttura ospita 39 vasche e 4 piscine per animali.

Una delle più grandi attrazioni è certamente la vasca degli squali che comprende diverse specie fra i quali esemplari di pescecane provenienti da zone diverse del mondo, oltre ad alcuni altri grandi pesci che susciteranno sicuramente la tua curiosità, come i due pesci sega che si aggirano sul fondo sabbioso della vasca oppure la cernia gigante proveniente dai Caraibi e il sarago di tipo Faraone.

C’è poi la piscina dedicata ai delfini dove questi grandi amici dell’uomo giocano spensierati e sono accuditi da un addestratore che dà alcune dimostrazioni dell’intelligenza di questi mammiferi del mare. Anche la vasca dei pinguini, con una numerosa colonia di esemplari sia della specie Papua che Magellano, attira visitatori di ogni età per la simpatia che suscitano questi simpatici animali. Un’attrazione che ti farà vivere un’esperienza fuori dal comune è quella della vasca tattile dove potrai venire a contatto diretto, accarezzandone il dorso, con la gallinella ma anche diverse specie di razza. Infine la sezione dedicata ai mari tropicali è un tripudio di colori e di specie davvero uniche.

Se però sei alla ricerca di un’esperienza diversa, il consiglio è quello di prendere in considerazione le esperienze offerte dal sito GetYourGuide che ti permette, ad esempio, di usufruire non solo della visita completa all’Acquario ma anche di poter fare un pranzo in tema direttamente nel ristorante all’interno del museo del mare. Civitatis, invece, pensa alle famiglie con bambini visto che ti consente, con un solo ticket a prezzo speciale, di poter accedere non solo all’Acquario di Genova ma anche alla vicina Città dei Bambini per poter far loro vivere un’esperienza entusiasmante e a misura delle loro esigenze.

Acquario di Genova – Dove dormire

La ricettività nei dintorni è ottima, qui sotto trovate le migliori offerte sempre aggiornate.



Booking.com

Leggi di più –> Dove dormire a Genova

mm

L'avventura è il mio pane quotidiano, e mi piace viverla fino in fondo! Su Sviaggiare mi occupo delle mete esotiche e dei viaggi più complessi da organizzare. Leggete le mie guide e scoprite come si fa!

Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento

Sviaggiare.it