Bergamo: cosa vedere e fare, le migliori attrazioni ed esperienze

Bergamo è una città di 120 mila abitanti, accessibile da ogni parte e con ogni mezzo, che vanta un interessante mix fatto di storia e modernità, perfettamente diviso tra Bergamo alta e Bergamo Bassa. Questa città risponde alle esigenze di chi desidera fare una gita romantica o un viaggio tra amici o in famiglia e infatti è una città appetibile per i tanti turisti che ogni anno la visitano.

Vediamo insieme cosa è possibile vedere e fare a Bergamo, dove mangiare la cucina tipica del posto e come arrivare.

Consulta le migliori offerte di Hotel e B&B a Bergamo

Prenota –> Tour guidato di Bergamo

Bergamo cosa vedere

La Basilica di Santa Maria Maggiore

Questa chiesa, molto curata, ricca e maestosa, fu costruita a partire dal 1137 e si differenzia da tante altre basiliche simili, per la presenza di dettagli gotici al suo esterno, come i leoni posti sulle porte laterali dell’edificio. Colpiscono l’occhio anche gli arazzi, che risalgono invece al XVI secolo e sono posizionati sulle navate laterali della chiesa e sull’area riservata al coro.

Un’altra peculiarità della Basilica di Santa Maria Maggiore è l’assenza della porta d’ingresso sulla facciata centrale, che è sostituita però da altri 4 ingressi laterali. A sinistra c’è la porta con dei Leoni rossi e a fianco c’è l’ingresso secondario, in prossimità dell’abside. Le altre due porte presentano dei Leoni bianchi; qui c’è la Porta della Fontana, vicino alla Fontana di Antescolis. Sul soffitto ammirerete decorazioni in oro e affreschi incantevoli.

Qui è conservato il monumento funebre di Gaetano Donizetti e del suo maestro, Simone Mayr.

Come arrivare: dista mezz’ora a piedi dalla stazione ferroviaria, a minuti a piedi dalla fermata del bus in viale Delle Mura-Vicolo Bettani e dalla Stazione Superiore Funicolare Piazza Mercato Scarpe.

Quando e quanto: apre dalle 7 alle 19 e l’ingresso costa 3 €.

Cappella Colleoni

La Cappella Colleoni si trova a destra rispetto alla facciata della Basilica ed è il luogo in cui giace Bartolomeo Colleoni, capitano di ventura al servizio di Venezia. La cappella venne eretta tra il 1470 e il 1476 da Giovanni Antonio Amadeo e rappresenta una delle più belle costruzioni in stile rinascimentale del Paese.

Si accede passando per una scalinata e subito noterete un trionfo di colonne di marmo rosso e bianco, protette da un cancello in ferro battuto.

All’interno ammirerete il Sarcofago del Colleoni e la statua equestre in legno dorato che lo raffigura: alla sua sinistra, c’è anche il monumento funebre della figlia Medea.

Non mancano affreschi di pennacchi, lunette e cupola, realizzati da Giambattista Tiepolo.

Come arrivare: si trova a fianco della Basilica di Santa Maria Maggiore.

Quando e quanto: la cappella apre dalle 09 alle 12:30 e dalle 14 alle 18. L’ingresso è gratuito.

Il Duomo di Bergamo

Duomo

Il Duomo di Bergamo, noto anche come Cattedrale di Sant’Alessandro, si trova anch’esso a fianco alla Basilica di Santa Maria Maggiore. La struttura, esternamente, è candida ed eterea, mentre al suo interno è ricca di affreschi, arazzi, dipinti e contiene la Cappella del Crocefisso.

Meno imponente della basilica, merita comunque una visita, perché vanta più strati in vari stili architettonici di epoche diverse.

Come arrivare: si trova a fianco alla basilica.

Quando e quanto: La cattedrale apre dal lunedì a venerdì, dalle 7:30 alle 12:30 e dalle 15:00 alle 18:30. Sabato, domenica e festivi dalle 7.00 alle 19.00. L’ingresso è gratuito.

Palazzo della Ragione

Si tratta del più antico palazzo comunale di tutta Italia, infatti fu eretto dopo la Pace di Costanza, quando i comuni italiani divennero autonomi e si auto amministrarono. L’arrivo dei veneziani lo trasformò in Tribunale, poi distrutto e ricostruito: oggi potrete vederlo come fu edificato nel 1540.

Sul pavimento c’è la Meridiana, opera del 1798 di Giovanni Albrici. Al primo piano visitate la Sala delle Capriate, che si affaccia su Piazza Vecchia e il Museo degli Affreschi, che conserva oltre cento opere recuperate in tutta la provincia di Bergamo: tra questi ci sono quelli del Bramante, che ornavano il Palazzo del Podestà.

Come arrivare: si trova in Piazza Vecchia, a fianco al Duomo.

Quando e quanto: Palazzo della Ragione apre dal martedì al sabato, dalle 11 alle 20, domenica dalle 10alle 22 e lunedì chiuso. L’ingresso è gratuito.

Palazzo del Podestà e Campanone

Sempre in Piazza Vecchia c’è anche la Torre Civica, conosciuta come Campanone per via dei suoi 53 metri d’altezza. È una delle più alte torri del Paese ed è il vero simbolo di Bergamo.

La torre fu eretta come casa-torre dei nobili Suardi-Colleoni ed era alta 37,7 metri; poi fu acquistata dal Comune nel 1374, adibita a carcere comunale e aumentata in altezza. Infine, fu aggiunta la cella per le campane e l’attuale orologio.

Dopo aver percorso i suoi 230 scalini o preso l’ascensore, da lassù la visuale su Bergamo è garantita.

Vicino alla torre c’è il Palazzo del Podestà, che apparteneva alla stessa famiglia e sulla cui facciata il Bramante dipinse i suoi 7 filosofi, di cui restano pochi frammenti, conservati nella Sala delle Capriate, all’interno del Palazzo della Ragione.

Da oltre cento anni, alle 22 di ogni sera, le campane suonano i 100 rintocchi che annunciano la chiusura delle porte della Città Alta. Oggi il palazzo accoglie il Museo Multimediale della Storia della Città.

Come arrivare: il palazzo e la torre si trovano in Piazza Vecchia, vicino al Palazzo della Ragione.

Quando e quanto: il palazzo apre da ottobre a maggio, dal martedì alla domenica, dalle 9:30 alle 13 e dalle 14:30 alle 18. Chiuso il lunedì. Da giugno a settembre apre dal martedì al venerdì, dalle 10 alle 13 e dalle 14:30 alle 18.

Il prezzo del biglietto intero per il palazzo e il Museo del ‘500 è di 5 €, gratuito per gli under 18.

Le Mura Venete

La cinta muraria di Bergamo è stata recentemente aggiunta alla lista dei Patrimoni dell’Umanità Unesco. Meglio nota come le Mura Venete o Veneziane, si trovano nella parte alta della città e sono lunghe ben 5 km.Le mura furono erette nel ‘500 dalla Repubblica di Venezia per proteggere la città dai nemici e oggi garantiscono una visuale incantevole su Bergamo e persino su Milano.

Come arrivare: le mura si raggiungono in bus dal centro di Bergamo Bassa: bisogna prendere il bus 1 dalla stazione di viale Papa Giovanni XXIII, scendendo in viale delle Mura 40, San Giacomo. In alternativa, potete prendere la funicolare Città Alta-Stazione inferiore, il biglietto rientra nel ticket dei bus e costa 1,30 €.

Quando e quanto: le mura sono sempre accessibili, gratuitamente.

Il Museo Civico di Scienze Naturali “E. Caffi”

Questo museo è dedicato soprattutto ai più giovani, poiché permette di vivere esperienze interattive e sensoriali, toccando con mano i reperti presenti: si tratta soprattutto di animali imbalsamati e fossili. Il simbolo del museo è la famiglia di mammut impagliati.

Si consiglia di visitare anche l’Orto Botanico che ospita molte specie esotiche e lombarde e si trova a fianco al museo.

Come arrivare: si trova in Piazza della Cittadella, 10. Bisogna prendere il bus 1° dalla stazione dei treni o dalla funicolare della città.

Quando e quanto: il museo apre da aprile a settembre, dal martedì al venerdì, dalle 9 alle 13 e dalle 14.30 alle 18. Sabato e festivi dalle 10 alle 18 e chiuso il lunedì. Da ottobre a marzo apre dal martedì al venerdì, dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17. Sabato e festivi dalle 10 alle 18. Ingresso intero € 3, gratis per i minori di 18 anni.

La Casa Museo Donizettiano

Bergamo ha dato i natali a Gaetano Donizetti e per conoscere la sua vita, potete visitare il Museo Donizettiano. L’accoglienza è fatta con le note delle sue opere e qui potrete vedere foto, documenti e testimonianze del lavoro dell’artista.

Come arrivare: si trova alle spalle della basilica.

Quando e quanto: apre dal martedì al venerdì, dalle 10 alle 13; sabato e festivi dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18. Lunedì chiuso. Il biglietto intero costa 5 €, ridotto 3 €, ingresso gratuito per gli under 18.

Cosa fare a Bergamo

Piazza Vecchia

Piazza Vecchia è il cuore della città e della movida bergamasca ed è divisa tra Piazza Duomo dal portico del Palazzo della Ragione. In essa si posano importanti capolavori come il Campanone, Palazzo della Ragione, Palazzo del Podestà e la Biblioteca Angelo Mai.

Come arrivare: si arriva con la funicolare Città-Alta-Stazione inferiore o con il bus. Prendere il bus 1 dalla stazione Viale Papa Giovanni XXIII verso Piazza Mercato Scarpe e per 300 metri a piedi.

Quando e quanto: sempre aperta, gratuitamente.

L’Orto Botanico Lorenzo Rota

Si tratta di un laboratorio naturalistico di 2.400 mq, in cui arte e passione generano piante esotiche e indigene incantevoli. Il nome è del medico e botanico che per primo si occupò della flora bergamasca. Ci sono oltre diecimila campioni da lui raccolti e conservati nell’erbario e più di 1.200 piante diverse da vedere.

Come arrivare: L’orto botanico si trova sul Colle Aperto di Città Alta e potrete arrivare solamente a piedi, salendo lungo la scaletta di 141 gradini da Colle Aperto, vicino alla polveriera del ‘600, a nord ovest delle Mura Venete.

Quando e quanto: apre dal lunedì alla domenica, dalle 10 alle 18 e l’ingresso è gratuito.

Dove dormire a Bergamo

A Bergamo è meglio alloggiare nella Città Alta, dove si trovano le maggiori attrazioni e i locali. Nella Città Bassa si spende meno, però il centro deve essere raggiunto con la funicolare, l’autobus o una bella passeggiata. La Città Alta è dedicata ai pedoni, pertanto permette di ammirare a fondo le viuzze storiche.



Booking.com

Dove mangiare a Bergamo

  • Ristorante Donizetti: qui non mancano le bottiglie della cantina, ma soprattutto la cura dei piatti del territorio che degusterete in un ambiente accogliente e retrò. Si trova in via Gombito, 17°, allo 035 242661;
  • N.O.I. Restaurant: il menù non è vasto, ma intrigante sin dagli stuzzichini, passando da piatti freddi a caldi. Ideale per gli amanti della pasta. Si trova in via A. Pitentino, 6, allo 035 237750.

Prenota –> Tour gastronomico di Bergamo

Come arrivare a Bergamo

L’aeroporto di Orio al Serio è il modo più veloce per raggiungere Bergamo. Una volta scesi dall’aereo puoi scegliere di arrivare in città tramite pullman oppure trasferimento auto.

 

Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento

Sviaggiare.it
Logo