San Pietroburgo: tutte le cose da vedere e fare, le migliori attrazioni ed esperienze

San Pietroburgo è la seconda città più importante della Russia dopo Mosca, ma probabilmente è la prima per attrattive storico-culturali. Avendo a disposizione tre aggettivi per descriverla, si potrebbero usare romanticaraffinata e colta. In passato è stata la residenza degli zar, i sovrani che esercitarono il dominio sull’impero russo per quasi quattro secoli (dalla seconda metà del Cinquecento fino ai primi anni del Novecento). Di seguito ti diamo qualche idea su cosa vedere a San Pietroburgo, con le migliori attrazioni da visitare, le esperienze da compiere durante una breve vacanza.

Guarda le migliori offerte di Hotel e B&B a San Pietroburgo

Consigli preliminari

San Pietroburgo è grande e ricca, quindi non disdegnato un bel tour gratuito d’orientamento iniziale. Se volete risparmiare, inoltre, acquistate prima la City Pass che vi dà accesso a più di 20 attrazioni.

San Pietroburgo – luoghi di interesse

Prospettiva Nevskij

Prenota un hotel vicino alla Prospettiva Nevskij

Prima ancora di essere un romanzo e una canzone, la Prospettiva Nevskij è una delle più famose strade di San Pietroburgo e di tutta la Russia. Su entrambi i lati della strada si trovano musei, cafè e ristoranti, dove i turisti sono soliti fermarsi per un intero pomeriggio. Essendo molto più ricca di storia e curiosità di un qualsiasi “corso” italiano, vi consigliamo questo tour guidato. Tra le principali attrazioni lungo i 4 km della Prospettiva Nevskij si possono annoverare il palazzo Stroganov, la Biblioteca Nazionale Russa, la piazza Ostrovskij e la cattedrale di Nostra Signora di Kazan.

Museo dell’Ermitage

Prenota un hotel vicino all’Ermitage

Il Museo dell’Ermitage ospita qualcosa come 3 milioni d’opere d’arte e altri manufatti risalenti fino all’Età della pietra, per orientarvi vi consigliamo fortemente questa visita guidata. Quello che oggi è il complesso museale più importante della Russia, fino all’età imperiale era la residenza degli zar. La maestosità della collezione custodita nelle sale dell’Ermitage si deve soprattutto all’imperatrice Caterina la Grande, la quale acquisì dall’Europa un’importante collezione di dipinti nella seconda metà del Settecento. Tra gli artisti presenti con le loro opere nel Museo statale di San Pietroburgo ci sono anche gli italiani RaffaelloCaravaggio e Leonardo Da Vinci. I turisti hanno inoltre l’opportunità di ammirare le opere di Van GoghPicasso e Cezanne.

Orari di apertura

Martedì, Giovedì, Venerdì, Sabato, Domenica 10,30-18,00; mercoledì 10,30-21,00. Chiusura: lunedì, 1 gennaio e il 9 maggio.

Palazzo d’Inverno

Prenota un alloggio vicino al Palazzo d’Inverno

Una delle attrazioni da non perdere assolutamente a San Pietroburgo è il Palazzo d’Inverno, che si affaccia maestoso su Piazza del Popolo. L’edificio deve la sua fama internazionale per essere stato in passato la residenza invernale dei sovrani russi, a partire da Pietro il Grande. All’interno del Palazzo d’Inverno dimorò anche Alessandro I, a cui è dedicata la statua monumentale presente di fronte alla costruzione, in memoria della vittoria conquistata contro Napoleone Bonaparte. Oggi il Palazzo d’Inverno fa parte del Museo dell’Ermitage, per entrare vi conviene garantirvi l’accesso prioritario. Si compone di oltre 1.000 sale e stanze, la maggior parte delle quali sono aperte al pubblico. Per raggiungerlo si può scendere alle seguenti fermate della metro: Admiralteyskaya, Gostiny Dvor, Nevsky Prospekt.

La Fortezza dei Santi Pietro e Paolo

Prenota un alloggio vicino alla fortezza dei Santi Pietro e Paolo

La Fortezza dei Santi Pietro e Paolo è un altro simbolo della città di San Pietroburgo. Parallelamente alla sua costruzione, nasceva l’odierna San Pietroburgo. Erano i primissimi anni del Settecento, quando la Fortezza dei Santi Pietro e Paolo venne realizzata sulla piccola isola del delta della Neva. Lo scopo originario della fortezza era di tipo difensivo, poiché i russi erano preoccupati dalle mire espansionistiche del vicino popolo svedese e desideravano mantenere lo sbocco sul mar Baltico. Nonostante la paura iniziale, la Fortezza dei Santi Pietro e Paolo rimase di fatto inutilizzata fino al 1917, quando il regime sovietico vi rinchiuse gli oppositori. Al suo interno si trovano le sepolture della famiglia reale Romanov. Potete prenotare una visita guidata qui.

Orari di apertura

Cattedrale: lun – ven 10 – 19; sab 10 – 17:15; dom 11 – 19. Fortezza: tutti i giorni dalle 6 alle 21. Carcere bastione Trubetskoy: tutti i giorni 10 – 19.

Reggia di Peterhof

Prenota un alloggio vicino alla Reggia di Peterhof

Durante una vacanza di due o più giorni a San Pietroburgo, la Reggia di Peterhof (qui il tour guidato) è una delle tappe fisse di ogni itinerario turistico, e nella stagione estiva potete anche raggiungerla in barca. La nascita dell’imponente complesso di palazzo si deve allo zar Pietro I, il quale desiderava per sé una residenza imperiale posta fuori San Pietroburgo e accessibile via mare, seguendo l’esempio di Versailles. La Reggia di Peterhof si contraddistingue per la sua eleganza e al tempo stesso sobrietà. Sono presenti oltre 27 sale, tra cui si possono menzionare per la loro straordinaria bellezza la Sala del Trono e la Sala da Ballo. Quando si parla della Versailles russa non si può fare a meno di citare l’enorme parco con 4 cascate e 150 fontane. Di fronte al palazzo principale è posta la Grande Cascata.

Palazzo di Caterina

Prenota un alloggio vicino al Palazzo di Caterina

Il Palazzo di Caterina si trova presso la località Puskin e un tempo fu la residenza imperiale degli zar. Si trova a poco più di 20 km di distanza da San Pietroburgo. Da tempo, il Palazzo di Caterina rientra nella prestigiosa lista dei Patrimoni dell’Umanità UNESCO. La sua costruzione risale alla prima metà del Settecento, su commissione dell’imperatrice Caterina I di Russia. L’aspetto odierno del palazzo si deve a Caterina II (succedette a Elisabetta), la quale decise di affidarsi a un architetto scozzese per assegnare all’intero edificio uno stile neopalladiano. L’attrazione principale (visitabile anche qui) presente all’interno del Palazzo di Caterina è la Camera d’Ambra, oltre alla Sala da ballo. L’ex residenza estiva degli zar è raggiungibile con i mezzi pubblici oppure in taxi.

Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato

Prenota un alloggio vicino alla Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato

La Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato è uno degli edifici più iconici di San Pietroburgo. Cupole a cipolla, alti campanili e colori eccentrici sono gli ingredienti che danno vita a una cattedrale sublime, con viste panoramiche da non perdere (qui un bel tour a tema). Chi ha già visitato Mosca, troverà numerose similitudini tra la Chiesa del Salvatore di San Pietroburgo e la cattedrale di San Basilio a Mosca. La sua costruzione risale al 1883, due anni dopo l’attentato contro Alessandro II, che proprio nel punto esatto dove oggi sorge la chiesa fu assassinato.

Cattedrale di Sant’Isacco

Prenota un alloggio vicino alla Cattedrale di Sant’Isacco

Questa chiesa ha avuto una storia travagliata, infatti dal 1710 è stata rifatta varie volte, l’attuale versione è la quarta ed è stata fatta erigere ed ingrandire dagli zar Alessandro e Nicola I, tra il 1818 e il 1858, su disegno dell’architetto francese Montferrand. Si tratta di un’opera maestosa che, tra oro, marmi, bronzi, malachite e lapislazzuli, occupa una superficie di 4.000 mq e può accogliere 14.000 persone. La Chiesa, tutt’oggi classificata come museo, è una delle attrazioni più visitate della città. Salendo i 262 gradini del colonnato si può ammirare uno splendido panorama su San Pietroburgo da 43 m. di altezza.

Orari di apertura

Da giovedì a martedì 11 – 18

Museo Dostoevskij

Prenota un alloggio vicino al Museo Dostoevskij

Se probabilmente (e incredibilmente) è Puskin l’eroe letterario locale, Fedor Dostoevskij resta uno dei più grandi romanzieri di sempre a livello mondiale. Lo scrittore russo ha legato una parte consistente della sua vita alla città di San Pietroburgo (qui potete fare un tour cittadino tutto dedicato a lui).

Questo museo è stato aperto nel 1971 nella casa dove lo scrittore visse dal 1878 al 1881, anno della morte dello scrittore. In questo stesso appartamento Dostoevskij si occupo’ della stesura di numerose opere, tra le quali il celeberrimo ”I fratelli Karamazov”.

Il museo si divide in due parti: l’appartamento e il museo letterario. L’appartamento, una tipica casa borghese dell’epoca, è una ricostruzione, basata su fonti d’archivio, fotografie e testimonianze dei contemporanei, dell’abitazione dove Dostoevskij visse con la seconda moglie ed alcuni figli.

Orari di apertura

Tutti i giorni dalle 11 alle 18; mercoledì 13-20; lunedì chiuso

Le notti bianche

Parlando di Dostoevskij, che dire dell’affascinante fenomeno atmosferico che nelle notti estive tinge il cielo san pietroburghese di una luce particolare e avvolge la città in un’atmosfera magica, surreale? Per assistervi dovete recarvi a San Pietroburgo tra la fine di maggio e metà luglio, ed è come se il giorno non finisse mai. La città dorme poco, c’è molta gente in giro, i locali rimangono aperti, un fitto calendario di eventi, festival e festeggiamenti notturni, celebra lo straordinario evento che ormai, rappresenta uno dei simboli di San Pietroburgo e che richiama turisti da ogni parte del mondo.

Museo Russo

Prenota un alloggio vicino al museo russo

Pur non essendo travolgente come l’Ermitage, il Museo Russo merita ugualmente una visita (magari guidata, qui per prenotare). Degne di particolar menzione le sale ospitanti 6000 e più icone dell’arte sacra russa, comprese in un arco temporale molto ampio, tra il 1100 ed il 1600.
Orari di apertura
Lunedì: 10-20
Martedì: Chiuso
Mercoledì 10-18
Giovedì: 13-21
Venerdì-Sabato-Domenica: 10-18

Museo Erarta

Inaugurato nel 2010, l’Erarta ha impiegato pochi anni per diventare il museo d’arte contemporanea più importante di Russia. L’edificio in cui è stato allocato, sull’isola Vasilyevsky, è un vecchio palazzo a cinque piani dell’era sovietica. Ciascun livello ospita una galleria d’arte diversa.

I Canali di San Pietroburgo

San Pietroburgo è una città costruita su 42 isole, attraversata da una moltitudine di ponti e, soprattutto, solcata da un intricato sistema di canali attorno il fiume Neva. Non a caso, viene paragonata a Venezia e ad Amsterdam, città con cui condivide, appunto, il dato dell’acquaticità. Ovviamente, durante il periodo invernale i canali non sono percorribili, mentre da maggio a ottobre il tour in barca è una delle attrazioni turistiche più apprezzate.

L’incrociatore Aurora

A 15 minuti a piedi dalla Fortezza dei Santi Pietro e Paolo, è un altro dei simboli di San Pietroburgo dato che si tratta dell’incrociatore che iniziò la rivoluzione russa del 1917 mettendo fine allo zarismo. Molti turisti o coppie di fidanzati si fanno delle foto davanti all’imbarcazione. Si può anche visitarne l’interno (il biglietto di entrata costa 600 rubli).

Teatro Marlinsky

Un altro ottimo modo per visitare San Pietroburgo è assistere a una rappresentazione di balletto od opera sul palco storico del Teatro Mariinsky.

  • Durata: una rappresentazioni di opera può durare circa 3 ore.
  • Prezzo: il biglietto più economico può costare circa 600-700 rubli. Consiglio di comprare i biglietti in anticipo via internet sul sito ufficiale del Teatro.
  • Orario: le rappresentazioni di balletto e opera di solito iniziano alle 19.00

Cattedrale di Nostra Signora di Kazan

Prenota un alloggio vicino alla Cattedrale di Nostra Signora di Kazan

L’interno della Cattedrale di Nostra Signora di Kazan custodisce una immagine della Madonna particolarmente venerata dai Russi. L’interno è pregevole anche se mancano le ricchezze ornamentali ostentate in altri siti religiosi. Quello che stupisce davvero è l’esterno. Ingresso gratuito.

Dom Knigi

Gli amanti dei libri e dello shopping non possono perdere questo luogo, che letteralmente si chiama proprio “La casa del libro”. Si tratta di una libreria che si sviluppa su ben tre piani, qui è possibile trovare anche oggetti e souvenir, cartoline d’epoca ed un caffè concedersi una pausa rilassante. Questa libreria è anche la più antica della città e una delle più antiche di tutta la Russia.

Orari di apertura

Tutto i giorni, dalle 9 a mezzanotte

Sovetskaya Kvartirka

La Russia di oggi è molto diversa dalla Russia sovietica e se volete dare uno sguardo anche a quest’ultima dovete assolutamente fermarvi per una pausa in uno dei tanti cafè della catena Sovetskaya Kvartirka. Al suo interno troverete non solo cibo autentico russo, cucinato come solo una babushka saprebbe fare, ma anche mobili e finiture tipiche del periodo comunista.

Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento