Dove dormire a Vienna

Dove dormire a Vienna? Domanda interessante, ci sono diverse informazioni che occorre sapere sulla città se la si intende scegliere come meta di vacanza.

E’ una città di indubbio fascino ed eleganza, la seconda patria dell’Imperatrice Sissi e la capitale dell’impero asburgico che per secoli ha dominato nell’Europa centrale.

Vienna è una città meravigliosa con i suoi splendidi palazzi e castelli ed è necessaria almeno una settimana per poterla visitare per bene.
In questo tempo bisognerà anche alloggiare a Vienna e pertanto è importante conoscere bene le zone, i quartieri, e le loro caratteristiche.

Consulta le migliori offerte di Hotel e B&B a Vienna

La capitale austriaca è formata da 23 distretti detti Bezirke.

Il primo, l’Innere Stadt è il centro storico dove si trovano la maggior parte delle attrazioni turistiche, storiche e culturali, non a caso è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Intorno all’Inner City ruota la Ringstrasse, un ampio viale che circonda buona parte del centro storico, sul percorso si trovano numerose attrazioni.
Dal secondo al nono distretto i quartieri vengono considerati centrali, mentre dal decimo al ventitreesimo sono considerati periferici.
Noi consigliamo di alloggiare nei quartieri centrali (Landstraße, Mariahilf, Neubau, Margareten e Josefstadt) ma come vedrete ogni distretto ha le sue peculiarità.

Innere Stadt

E’ il primo distretto di Vienna e corrisponde al centro storico.
E’ a sua volta suddiviso in quattro quartieri, chiamati secondo le corrispondenti principali porte d’accesso alla città:

  •  Stubenviertel (Nordest)
  • Kärntner, Viertel (Sudest),
  • Widmerviertel (Sudovest),
  • Schottenviertel (Nordovest).

In questo distretto si trovano le maggiori attrazioni della città: dagli scavi romani (in Michaelersplatz), alle chiese gotiche (Stephansdom e Michaelerkirche) a quelle barocche (come Am Hof), ai palazzi in stile neoclassico, Jugendstil e della Secessione (come il Postsparkasse, la Loos Haus, l’American Bar in KärtnerStrasse, l’Orologio Anker in Hoher Markt, l’Hofburg, la Residenza Imperiale e tanto altro ancora.

info
  • È possibile raggiungere la maggior parte delle attrazioni a piedi.
  • Consigliato nel periodo natalizio.
  • Non economico.
prenota alloggio
Booking.com

Leopoldstadt

E’ il secondo distretto di Vienna. La zona è attraversata dalla Pazmanitengasse, ovvero una grande arteria che ospitava la più grande sinagoga di Vienna che fu distrutta nel 1938 nel corso della Notte dei Cristalli.

Da vedere le architetture contemporanee il Sofitel Hotel di Jean Nouvel, la fabbrica di porcellana di Augarten vecchia di 300 anni, e la Ruota del Prater per una panoramica dall’alto dell’intera città. E’ un distretto molto trendy con il suo mix di vecchie case di città, chiese, teatri, negozi discount e ristoranti etnici. 

info
  • Alloggi convenienti e buona comunicazione con il primo distretto.

  • Consigliato per: chi vuole vedere il lato trendy di Vienna

prenota alloggio
Booking.com

Landstraße

E’ il terzo distretto. E’ interessante fare un giretto in Löwengasse / Kegelgasse per vedere la stravagante e colorata Hundertwasser Haus.
E’ un distretto situato in posizione strategica per la maggior parte delle attrazioni fra cui il Castello del Belvedere e la Casa di Hundertwasser sopra citata.

info
  • Alloggi convenienti e buona comunicazione con il primo distretto.
  • Consigliato per: chi vuole soggiornare comodamente a Vienna senza perdersi affascinanti attrazioni turistiche
prenota alloggio
Booking.com

Wieden

E’ il quatto distretto, si trova tra la stazione ferroviaria Hauptbahnhof di Vienna e il centro, inoltre è abbastanza vicino alle principali attrazioni turistiche.
Ci si soggiorna soprattutto per fare shopping. 
E’ la perfetta coniugazione fra la tradizione elegante viennese e lo stile di vita contemporaneo rilassato.
Da vedere: la Karls Kirche, il Wien Museum, il Palazzo della Secessione, il Padiglione della Metropolitana e la chiesa di san Carlo.

info
  • Ben collegato in termini di trasporto. Ottimi ristorantini e bar. 
  • Svantaggi: pochissima scelta di hotel.
  • Consigliato per: chi vuole fare shopping a Vienna e vuole divertirsi la sera.
prenota alloggio
Booking.com

Margareten

E’ il quinto distretto, decisamente quello più alla moda, pieno di negozi, ristoranti trendy e caffè.
Qui ammiriamo gli edifici Margaretenhof e lo Schlossquadrat, il primo risale al XIX secolo e non ha il tipico stile viennese mentre il secondo è un tipico esempio di architettura rinascimentale urbana. 

info
  • Consigliato per: chi vuole vivere il lato mondano e trendy di Vienna
prenota alloggio
Booking.com

Mariahilf

E’ il sesto distretto.

Qui ammiriamo la Majolikahaus ed il quartiere dei musei, il Museum Quartier.

Ospita inoltre l’area pedonale di Mariahilfer Strasse, il paradiso dello shopping. Da vedere il passaggio Raimundhof del XVIII secolo, con i suoi negozietti e i caffè, che conduce da Mariahilfer Strasse a Windmühlgasse e Semperdepot, un ex magazzino di decorazioni teatrali, che oggi ospita mostre d’arte e fiere.

info
  • Consigliato per: chi vuole fare shopping e dare un’occhiata ai musei
prenota alloggio
Booking.com

Neubau

E’ settimo distretto viennese, dove si trova l’affascinante zona di Spittelberg.

E’ da considerarsi il distretto artistico della città perché è ricco di gallerie, arte e artigianato, ristoranti alla moda, negozi all’avanguardia e caffè carini in cui rilassarsi.
Da non perdere il cortile storico della Amerlinghaus con le sue tipiche gallerie Pawlatschen.

info
  • Da Neubau si può facilmente raggiungere il quartiere dei musei.
  • Consigliato per: chi vuole vivere il lato artistico di Vienna
prenota alloggio
Booking.com

Facci sapere cosa ne pensi

Lascia un commento